Homepage > Animation > Drama > Family > Bambini Lupo Valutazione

Bambini Lupo (2012)

Originaler Titel: Ookami kodomo no Ame to Yuki
IMDB 8.1
Premiato
20
Bene
3
Media
0
Male
0
Terribile
0
data di revisione 02/21/2020
Ilario

Anche se questo è un film fantasy, è notevole per quanto sia reale. Gli elementi fantasy informano la trama, ma sono le vere emozioni e connessioni umane a alimentare il film. Sembra più una versione sottilmente velata della vita reale che qualcosa di fantasioso.

Il film è in costante movimento, ma in modo silenzioso. Tocca il tuo cuore, non con grandi momenti, ma con piccoli. È un film sull'amore di tutti i tipi, e sebbene sia certamente una versione idealizzata dell'amore, una storia del tipo di amore altruistico e semplice che esiste solo coerentemente nei film, è davvero adorabile.

Spesso è anche abbastanza divertente, ben ritmato e assolutamente divertente.

Avendo visto i precedenti film di Mamoru Hosada Summer Wars e The Girl Who Jumppt Through Time, lo vedo come il successore di Hadeo Miyazaki, che (purtroppo) non può vivere per sempre. Hosada è un regista molto diverso, ma ha la stessa capacità di rendere la fantasia reale e umana e di rendermi felice.

Guarda questo film.
data di revisione 02/21/2020
Ilbert

Come parte del Reel Anime Festival di Madman Entertainment che ora arriva a soli due anni dal 2008. Il suo scopo è quello di mostrare alcuni dei più nuovi e nuovi film di Anime che sono stati recentemente rilasciati in Giappone agli altri per l'Australia e la Nuova Zelanda solo per un periodo di tempo limitato . Sono riuscito a catturare due film durante la sua corsa; Berserk: Egg of the King e Wolf Children. Posso solo sperare di vedere gli altri due From Poppy on a Hill e Children Who Chase Lost Voices quando escono in DVD.

Ecco la mia recensione di Wolf Children: Mamoru Hosada potrebbe essere un regista anime in grado di competere con la reputazione internazionale dei suoi ex datori di lavoro; Studio Ghibli.

"Wolf Children" è il suo terzo lungometraggio dopo i successi di "The Girl Who Leaped Through Time" e "Summer Wars".

The Stoy segue Hana; un giovane studente universitario che si innamora di uno strano giovane. Si scopre presto che è un misterioso discendente Half-Wolf-Half-Man. Le cose iniziano a prendere una svolta più drastica quando muore lasciando Hana da sola per crescere i suoi due figli che hanno generato.

Il resto del film segue i bambini mentre crescono e il modo in cui Hana riesce a allevarli e ad affrontare i loro doni, abitudini, situazioni e morale.

L'azione centrale si svolge nella loro nuova casa di campagna circondata dalla natura selvaggia e dalle loro interazioni con la gente della città e la vita selvaggia.

Come le opere precedenti di Hosada, questo film ha personaggi fantastici e unici; che mirano più al realismo e alla scena dell'arte che ai tradizionali disegni anime.

La storia è molto commovente e carina col passare del tempo, ci sono alcune parti oscure che diventano molto strazianti. C'è un'influenza Ghibli molto distintiva in questo lavoro, ma sono contento che Hosada porti nel suo territorio.

Per alcuni spettatori potrebbe essere un po 'troppo lungo a quasi 2 ore. Ma nel complesso è un superbo film anime anche se hai familiarità con gli altri film di Hosada o no, Wolf Children è fantastico e deve essere visto, lo consiglio vivamente per un commovente viaggio di resistenza, amore, maturità e prosperità.
data di revisione 02/21/2020
Kerk Kouns

Se avessi mai bisogno di sapere perché l'animazione 2D è ancora rilevante o perché la serie di film d'animazione 3D non sembra intaccare e spingere il primo fuori moda, forse Wolf Children incapsula tutti i motivi per cui è così. C'è una mancanza di fascino con l'approccio molto clinico ai film d'animazione, in particolare con un sacco di immagini create in digitale, e ora per il formato 3D, e questo fascino è sempre presente nella forma d'arte tradizionale per il grande schermo. E non dimenticare che la storia rimane re.

Il regista Mamoru Hosoda continua il suo percorso con un marchio di film animati che sono estremamente ben accolti, perché non solo sono attratti alla perfezione in stile anime, ma anche i suoi film toccano il nucleo emotivo dell'umanità e questo ti porterà inevitabilmente con il suo lo stile e la consegna di storie così forti, scritte da qualcun altro, come adattamento cinematografico di romanzi come The Girl Who Leapt Through Time, o come in Summer Wars e Wolf Children, derivano dalla sua stessa immaginazione. E da quale fantastico serbatoio di immaginazione sta anche attingendo, o raccontando storie rilevanti per un'era digitale, o come in questo caso, una fiaba come il fascino che è ingannevolmente semplice, ma che nasconde un inno molto forte alla maternità.

Sì, è giusto. Per la maggior parte durante questo film, ho pensato che assomigliasse anche a Kabei: Nostra Madre di Yoji Yamada, nel senso che questo film assume proporzioni narrative incentrate sull'amore incondizionato di una madre per i suoi figli e la continua lotta per far quadrare i conti e portare i suoi figli al meglio delle sue capacità, inculcando un sistema di valori nei suoi piccoli. E gli episodi che le madri incontrano rafforzano la loro risolutezza e determinazione, dimostrano solo le lunghezze in cui si assicureranno un'adeguata educazione piena di amore, cura e preoccupazione. Questa semplice narrativa si sposterà indubbiamente, solo se è stata fatta bene, cosa che Wolf Children ha fatto, completa di un elemento fantastico che fornisce un esame rinfrescante guardando dentro, con un po 'di grottesca morbilità se non si può distogliere lo sguardo.

Non mi piace usare questa analogia, ma forse potrebbe colpire un accordo immediato con l'attuale generazione. Twilight è progredito e ha mostrato la decisione che Bella ha preso di stare con Edward, e in qualche modo, Wolf Children è come se in quello scenario avesse deciso di stare con Jacob. Hana (doppiato da Aoi Miyazaki) si incontra con uno sconosciuto alto e bello in classe (Takao Osawa), e prima che tu possa dire Twilight, si innamorano e si scopre che il suo amante è un Wolfman. Imperterriti, iniziano una famiglia e presto Hana dà alla luce la figlia titolare Yuki e il figlio Ame, prima che la tragedia colpisca e la famiglia diventa disfunzionale senza una figura paterna.

Temendo che i suoi figli possano essere scoperti come ibridi lupo-umani, con una serie di scene che mostrano le sfide che deve affrontare come i loro capricci e cambiamenti incontrollabili, o il dilemma affrontato quando si ammalano, decide di sradicare e trasferirsi in campagna , dove la vita è più semplice, i vicini sono molto lontani l'uno dall'altro, e c'è spazio per, beh, permettere ai suoi piccoli di vagare nelle vaste praterie e ai lati delle montagne. Una nuova vita fa cenno e il film inizia il suo omaggio a tutte le mamme che devono lottare per crescere i loro figli in un ambiente sconosciuto, con poca assistenza e molta esperienza.

Come narratrice, Mamoru Hosoda eccelleva nello sviluppo del personaggio, mentre viaggiamo insieme a Hana nella sua educazione, con i bambini che si affezionano a te in doppio tempo. Sono adorabilmente progettati, disegnati e portati in vita, sia nella loro forma umana, sia in forma animale. Ci identifichiamo facilmente con tutti a causa dell'umanità intrinseca che Hosoda dà loro, indipendentemente dal fatto che siamo già una mamma, o lo riflettiamo sulle sfide affrontate dall'educazione di nostra madre a noi stessi. E sia Yuki che Ame, oltre al loro genere, hanno qualità molto contrastanti, dai giovani ai loro adolescenti, una storia raccontata proprio nel momento in cui la ribellione adolescenziale e la necessità di forgiare la propria indipendenza prendono il centro della scena.

Ci sono molti episodi in Wolf Children che coprono una gamma di emozioni, dalla commedia a quelle che metteranno pesantezza nel tuo cuore. L'innocenza dei bambini non si perderà su di te e in realtà ti cancellerà, mentre i dolori di crescere toccheranno anche un nervo crudo, poiché Hosoda sa chiaramente quali momenti della vita dell'adolescente tradurre la sua storia per lo schermo , dando rilevanza dimenticando che i bambini erano in realtà più di quanto sembri. E l'animazione è chiaramente la visione di Hosoda di avere dettagli bilanciati con il bisogno occasionale di scarsità, che l'ha inchiodato soprattutto quando la narrazione richiede una certa distanza fisicamente o emotivamente, ed è una scelta stilistica che è già stata vista in un certo numero di suoi film.

Mamoru Hosoda ha creato il suo Studio Chizu con questa produzione e non vedo l'ora di vedere altre storie nei prossimi anni. Nel frattempo, Wolf Children è un must e un chiaro favorito per l'anno. Un vero peccato che non si stia aprendo su più schermi, ma raggiungi i cinema di Filmgarde in quanto questo rimane un'esclusiva della catena. Nel frattempo, guarderò indietro alla filmografia di Hosoda su DVD / Blu!
data di revisione 02/21/2020
Heiner

Dopo aver visto la bella animazione e la purezza emotiva di questo film. Questo è uno sguardo cupo sulle lotte di una madre single completamente fuori dal suo elemento, e in lotta per ogni centimetro di terreno in un territorio sconosciuto. Mentre il confronto con Hayao Miyazaki è sia inevitabile sia presente, Hosuda ha stabilito uno stile unico di narrazione che lo aiuterà a distinguerlo dagli altri animatori e, si spera, gli porterà l'attenzione tanto necessaria dal pubblico internazionale. Mai uno a cui evitare le lacrime, Hosuda racconta una triste storia di una famiglia non convenzionale con sfide uniche, e tuttavia la rende ancora universalmente paragonabile. Mentre questo film è tecnicamente nel genere fantasy, è facilmente raccomandabile ai fan di tutti gli stili di film e di tutte le età, con solo alcuni lievi avvertimenti per una nudità di buon gusto, completamente non sessuale.
data di revisione 02/21/2020
Simon Luensmann

Questo film è stato incredibilmente ben fatto. Secondo me, a parte gli aspetti soprannaturali dei personaggi stessi, questa è una storia molto reale e concreta su una madre che cerca di crescere due figli diversi e le lotte che deve affrontare da sola. Trovo che i personaggi di questo film siano incredibilmente realistici e riconoscibili. La musica è fantastica e non sorpassa alcuna scena, ma piuttosto si aggiunge all'umore della scena che è necessario migliorare. Come qualcuno che, insieme a mia sorella, è stata allevata praticamente da sola da mia madre, sento che questo film mi ha anche ricordato la sua lotta quotidiana in termini di crescere due bambini energici senza alcun aiuto esterno. L'animazione è molto nitida e bellissima. Se non hai ancora visto questo film, vai a vederlo, e se hai qualche riserva (proprio come ho fatto io) dovresti andare a vederlo comunque. Questo film è stato unico nel suo genere.
data di revisione 02/21/2020
Glaudia

Molte opere anime, tra cui artisti del calibro di Ghibli, hanno sofferto di alcune cose: i) il flusso di squilibrio della trama, in cui alcuni stadi / arco della trama erano memorabili, ma il resto della storia non ha avuto un impatto che ci si aspettava ; ii) azioni intraprese dai personaggi che appaiono irrazionali o che rientrano nella categoria dei cliché.

Secondo me, sono felice di vedere che questo film non è diventato vittima di tali trappole. I personaggi, anche se non sono necessariamente puri esseri umani, sono i personaggi anime più realistici che abbia mai visto in questi ultimi tempi. Il film ha preso una buona decisione di concentrarsi piuttosto sulla storia di come la madre se la cava da sola, prendendosi cura dei suoi due figli in crescita in tali condizioni in cui non può semplicemente chiedere l'aiuto di nessuno.

Secondo me, Ame to Yuki ha scolpito il suo marchio nel creare una trama così incredibile, quando ci sono già tonnellate di altri film o serie che hanno esibito famosi vampiri / ghiottoni, e tuttavia probabilmente pochi pezzi là fuori hanno colto l'occasione per esplorare il possibile situazioni di vita che potrebbero materializzarsi se un essere umano dovesse mescolarsi con un carattere non umano, almeno non così tanto fatto da Ame e Yuki.

Ovviamente, sono consapevole che il film ha scelto di adottare un approccio molto ottimista, che altrimenti potrebbe complicare notevolmente le cose. La madre era una persona molto aperta; ha preso alcune decisioni che cambiano la vita e credo che non molte madri saranno disposte a impegnarsi allo stesso modo. Il modo in cui alla fine si è stabilita in un ambiente di villaggio in cui i vicini del villaggio sembrano scegliere di essere ignari del suo passato è stato ritenuto molto fortunato secondo me. Anche il modo in cui la figlia è riuscita a ottenere la fiducia di un compagno di classe è stato molto ottimista.

Nel complesso, questa è una gemma sulla terra che sarebbe altamente raccomandata, specialmente a tutti coloro che amano i simpatici lupi.
data di revisione 02/21/2020
Gardal

Dopo aver visto Wolf Children per la prima volta (in inglese), ho pianto per tre giorni di fila. Mai prima d'ora avevo visto un film che mi dava davvero una comprensione emotiva dei sacrifici che le madri fanno per i loro figli. L'amore altruistico non lo descrive nemmeno. Tutto in questo film, dai paesaggi lussureggianti di Tohoku alla partitura divina di Takagi Masakatsu, dimostra un'umanità inimitabile che Mamoru Hosoda promuove per i suoi personaggi. Mentre tutti i suoi film da The Girl Who Leapt Through Time hanno esplorato i temi della famiglia e sono cresciuti, Wolf Children è sicuramente il suo capolavoro.
data di revisione 02/21/2020
Lorry
Wolf Children racconta la storia di due bambini, nati da una normale studentessa universitaria e da un uomo lupo mannaro. Dal padre ereditano la capacità di trasformarsi in lupi, che si manifesta quasi immediatamente dopo la loro nascita. Sfortunatamente il loro padre muore e diventa subito evidente che i bambini licantropi non possono essere allevati in città. Almeno non solo. Così la loro madre fa la cosa ragionevole, ma anche rischiosa, e si trasferisce in campagna per coltivare la terra e crescere i suoi figli in pace.

Da quell'inizio intrigante otteniamo un bellissimo film sui problemi della crescita mentre ci troviamo a cavallo tra due patrimoni. Yuki, il maggiore dei due figli, è molto più estroverso e coraggioso, e all'inizio è molto più a suo agio con il suo sangue di lupo di suo fratello Ame, che è più cauto nei confronti del lupo all'interno, ma capisce anche a un livello che Yuki può mai raggiungere. È un'allegoria molto adatta e il film sfrutta appieno le possibilità offerte. Soprattutto verso la fine il film ha dei momenti assolutamente belli e ponderati in cui i bambini, ora giovani adolescenti, devono finalmente iniziare a decidere a quale dei mondi vogliono appartenere.

Devo anche lodare il personaggio della madre, Hana. È così spesso chiaramente sopra la sua testa, ma la sua testardaggine e la costante visione allegra della vita la portano anche nei periodi più difficili. È molto umana nel modo in cui lotta, ma nel miglior modo possibile, perché è proprio la sua umanità a darle forza.

Lo stile di animazione di Studio Madhouse è ancora molto fluido e fluido, anche se trovo che i loro modelli di personaggi siano un po 'semplicistici quando li metti su lussureggianti sfondi naturali. Non è un problema, ma personalmente avrei preferito un approccio un po 'più naturalistico ai progetti.

Wold Children è un film fantastico per tutti gli appassionati di anime e per coloro che sono interessati alla dicotomia tra il mondo delle bestie e il mondo dell'uomo.
data di revisione 02/21/2020
Aksel

Nel corso di un volo dal Giappone verso gli Stati Uniti, ho voluto guardare un film per passare un po 'di tempo. Fortunatamente, ho scelto questo fantastico film che JAL aveva nel loro catalogo.

Ci sono così tante grandi cose da dire su questo film che è difficile per me persino iniziare. La storia è meravigliosa in quanto parla di una giovane madre che cerca di prendersi cura dei suoi due figli da sola. Ho già detto che i suoi figli hanno la capacità di trasformarsi in lupi per capriccio? Gran parte della trama è incentrata sulla loro famiglia. Adattarsi a nuovi ambienti, luoghi, persone e l'intero processo di crescita. Nonostante sia nel regno della fantasia, tocca molte emozioni e interazioni umane e ha una recitazione vocale di prim'ordine.

L'arte, l'animazione e la colonna sonora sono eccezionali e complimentano davvero un film già solido. Spero di trovarlo su DVD in futuro per poterlo rivedere, ma non posso raccomandarlo più caldamente. Sarebbe un film particolarmente bello per i bambini. Anche se potrebbero esserci scene più oscure, nessuna è troppo esagerata e realizzata in modo molto maturo e stimolante.
data di revisione 02/21/2020
Fidele Alman

Wolf Children è l'ultima uscita teatrale del regista Mamoru Hosoda, il talentuoso cineasta dietro l'adattamento del 2006 THE GIRL WHO LEAPT THROUGH TIME e il SUMMER WARS del 2009. Segue il personaggio di Hana da quando è una studentessa universitaria di 19 anni nel corso di circa un decennio.

Durante l'università, Hana incontra un giovane con cui inizia una relazione. Una notte mentre passeggia, il giovane le rivela che può diventare un lupo a volontà. Dimostra la sua affermazione sul posto in una sequenza che è una rinfrescante partenza dall'evento violento e brutalmente doloroso che un lupo mannaro americano a Londra ha reso così efficacemente popolare nella narrativa dei lupi mannari. Le sue dita e il viso si allungano silenziosamente, e i suoi capelli crescono così delicatamente fino a quando la sua metamorfosi si ferma come un lupo bipede, antropomorfo, a metà strada tra l'uomo e la bestia.

La scena di sesso che segue è implicita, ma quando le due sagome nude si uniscono per un bacio e scendono lentamente sul letto, non puoi fare a meno di chiederti perché il lupo mannaro non si è trasformato in un essere umano. Il film insinua che questa è la prima volta che questi due si impegnano in rapporti reciproci, e ciò che dice del personaggio di Hana (cioè che lo preferisce in questo modo) sembra involontario e tutto per il bene di un piccolo servizio di fan peloso. Se questo è l'obiettivo o meno, in quanto qualcuno che non trova gli animali sexy, è un momento spiacevole da guardare e completamente fuori posto in questa storia.

I prodotti del loro ripetuto amore diventano i bambini lupi titolari, una ragazza di nome Yuki e suo fratellino Ame. Dopo un tragico incidente di caccia che rivendica la vita del padre dei bambini, Hana è bloccata nel tentativo di allevare questi bambini, o forse di domare questi animali selvatici, da soli. La patente di guida del padre è il solo ricordo di Hana della vita che una volta aveva.

WOLF CHILDREN è interamente incentrato sulle difficoltà e sui trionfi della crescita dei figli, in particolare attraverso l'esperienza di una madre single. Gli elementi di narrativa di genere servono solo a migliorare il dramma di tali alti e bassi. Quando l'ambiziosa Yuki lancia una collera, la sua parte da lupo prende il sopravvento, permettendo al potenziale distruttivo delle sue caratteristiche selvagge di adattarsi all'instabilità emotiva del bambino che è. Quando entra in una confezione di gel di silice e si ammala molto, Hana fatica a portarla all'ospedale o alla clinica veterinaria. Sebbene questa particolare scena si svolga con un po 'di un drammatico accorgimento (le due strutture mediche si trovano comodamente dall'altra parte della strada), fa un buon lavoro nell'illustrare le difficili decisioni che i genitori single devono prendere per i loro figli quando indossano non ho un partner con cui consultare. È un tipo solitario di disperazione e i BAMBINI LUPO sanno come colpire quegli accordi in modo ponderato ed efficace.

Tanto di cappello a Hosoda e al suo co-sceneggiatore Satoko Okudera per non essere caduto nella trappola di avere Hana che ha bisogno di qualcuno che la aiuti a crescere i bambini. Ad una svolta nel film, decide che trasferirsi in campagna sarà più sicuro per tutti poiché la minaccia che le strane abilità di Yuki e Ame vengano scoperte è molto più grave nella città in cui vivevano. A questo punto, Hana sboccia nel forte carattere indipendente che dovrebbe diventare: ripulire una vecchia casa, imparare a coltivare e coltivare cibo per lei e i suoi figli e fare tutto senza la necessità di una figura paterna. Quando un patriarca locale le insegna come sfruttare al meglio il suo orto, non fa che rafforzare la sua determinazione nel crescere questi bambini da sola. Potrebbe non sapere come seminare o raccogliere, ma sa come essere madre.

Siamo trattati con un bel montaggio di anni che passano e bambini in crescita. Lo Yuki, un tempo sconclusionato, è diventato in qualche modo uno studente serio, preferendo l'interazione umana alla cattura di serpenti e una miriade di animali selvatici. Il bambino molto più riservato Ame è diventato un adulto - un lupo adulto, cioè. Ora ha 10 anni ed è pronto per uscire da solo ed esplorare il suo alter ego selvaggio nelle montagne boscose vicino a casa sua. Hana ha problemi con questo, come farebbe qualsiasi genitore, ma il film lo usa per tracciare un'analogia molto appropriata tra Hana e i genitori del mondo reale che hanno difficoltà a far fronte alle decisioni dei loro figli adulti. Hana deve imparare a lasciarlo andare, e quando lo fa, diventa più forte, il che è mantenuto come un tema costante per il suo personaggio.

L'animazione è assolutamente sbalorditiva. Alcuni sfondi, specialmente in città, sono così dettagliati in modo impressionante che ti chiedi se non sono stati dipinti su fotografie. La semplicità dei disegni e delle animazioni dei personaggi li fa quasi sentire fuori posto in un mondo così meticolosamente realizzato - quasi. Alla fine, tutto si adatta perfettamente così bene che quasi non ti importa quando qualche CGI di terzo atto minaccia di far deragliare visivamente il tutto. Non ti preoccupare; non lo fa.

Ciò che sembra principalmente composto da due o tre pezzi riempie la colonna sonora di Takagi Masakatsu con una tela semplice e bella per la trama su cui dipingere. I pochi momenti di azione o tensione consentono gonfiori brevi ma rinfrescanti nel contesto musicale. È una colonna sonora adorabile e complimenti per la grafica.

Per leggere il resto di questa recensione, visitare: http://tinyurl.com/qhd76xf
data di revisione 02/21/2020
Alleen Alsaedi

Mamoru Hosoda mi ha stupito tre volte con i suoi film e mi ha catturato in modi in cui altri registi brillanti come lui hanno storie belle ma semplici e sentite con un semplice stile di animazione che potrebbe facilmente competere con il miglior film CGI là fuori e Wolf Children dimostra di essere tutto questo e altro ancora. La semplice piccola storia di un'insolita famiglia di una madre umana con due figli di lupo mezzo che trovano la loro strada nel mondo e fanno i conti con la loro natura a modo loro. La prima parte del film ci racconta la commovente storia della donna che si innamorò di un uomo che amava solo per perderlo tragicamente in un incidente e che ora deve capire come farsi da sé e non far conoscere al mondo il loro segreto. Con il primo atto raccontato molto semplicemente come una storia d'amore, affascina il pubblico adulto e pone le basi per il resto della storia a venire.

Con il passare degli anni i bambini crescono e iniziano a scoprire di più su se stessi e iniziano a cambiare dalla propria infanzia. La Yuki, una volta aggressiva e sprezzante, assume una persona più matura e aggraziata per adattarsi meglio alla società umana, ma suo fratello Ame, che ha iniziato come un bambino timido e pieno di risentimento, diventa più in sintonia con la natura. Le due storie parallele che prendono una direzione opposta, il che provoca un inaspettato cambio di tono ma un brillante pezzo di narrazione.

Ho visto il film inglese doppiato da FUNimation che mette in evidenza un cast straordinario tra cui Colleen Clinkenbeard nei panni di Hana che inchioda il suo ruolo e dà una degna interpretazione all'Oscar. Interpretando il personaggio a volte frustrato, in preda al panico e innamorato di Hana, mostra la sua incredibile gamma di abilità recitative. Hanno anche seguito le scelte di casting giapponesi ottenendo attori separati per le versioni più vecchie e più giovani di Ame e Yuki. Si potrebbe anche parlare dell'intero cast in quanto offrono tutti spettacoli meravigliosi e sono sicuro che lo stesso si possa dire per il cast giapponese.

Come prevedibile, Hosoda regala uno spettacolo visivo brillante con l'animazione che combina le vecchie tecniche tradizionali delle mani con le nuove tecniche di CGI e persino di motion capture. Il semplice uso delle trasformazioni per i bambini piccoli in un'animazione morphing che pensavo fosse efficace e semplice per ragioni artistiche, economiche e di praticità. Yoshiyuki Sadamoto dà ancora una volta a Hosoda i suoi design di personaggi semplici ma efficaci.

Mi sono ritrovato incollato al film di due ore, ricordandomi costantemente e volendo guardarlo ancora e ancora. Mentre amavo le Summer Wars di Hosoda e La ragazza che saltava nel tempo, non mi affascinarono del tutto come fecero Wolf Children. È un film dolce e accattivante con molto cuore, lo stesso fascino dei primi film di Steven Spielberg ed è sicuro che ti tirerà un po 'le corde del cuore. È un peccato che FUNimation non lo abbia presentato per la considerazione all'Oscar perché sono sicuro che sarebbe stato un contendente. Un bellissimo film per famiglie potrebbe essere un po 'lento per alcuni bambini. Difetti semplici forse ma facilmente trascurati quando entri nell'esperienza.
data di revisione 02/21/2020
Nelda Camargo

A1 | 10/10 | **** Non ho visto molti film d'animazione giapponesi; Ho visto tre film di Ghibli (ho adorato "Grave of the Fireflies"), e basta. Non ho mai avuto un grande incentivo a cercare l'animazione giapponese, il che è strano per chi adora il mezzo. Nonostante ciò, volevo dare un'occhiata a "Wolf Children". Guardo i miei film animati su Kiss Cartoon (a meno che non possieda una copia fisica), quindi mi dirigo verso il suo equivalente anime e trovo una versione con sottotitoli, poiché cerco sempre di guardare film nella loro lingua madre. Riesco a malapena a distogliere lo sguardo dallo schermo, perché quello che ho visto è stato un film meravigliosamente semplice di qualcosa di così complesso e bizzarro. Il suo design è così caratteristico, eppure così artistico. Proprio come Brad Bird ha fatto con "Ratatouille", Momaru Hosoda riesce a prendere un concetto molto strano e trasformarlo in un'esperienza coinvolgente, commovente e ironicamente reale.

"Wolf Children" racconta la storia di Hana, una studentessa universitaria di diciannove anni, che si innamora rapidamente di un uomo, che nasconde un segreto personale. L'uomo senza nome, che chiamerò Wolf Man, ha la capacità di trasformarsi in un lupo a volontà. Ha trovato una persona che accetta in Hana, che ama lui e i suoi modi di lupino, e i due si trasferiscono in un piccolo appartamento e hanno due figli; Yuki, nato in una giornata nevosa, e Ame, nata in una giornata piovosa. Insieme, il tranquillo e leale Wolf Man e il vivace Hana crescono i loro due figli, ma fanno fatica a sbarcare il lunario; Wolf Man, che lavora come un uomo in movimento, ascolta l'istinto lupo di cacciare il suo compagno e i suoi cuccioli. Mentre lo fa, muore in uno sfortunato incidente, quando è in forma di lupo, in una scena straziante in cui una devastata Hana si inginocchia mentre vede suo marito essere gettato sul retro di un camion della spazzatura. Hana è costretta a lasciare il college e a lasciare il lavoro, mentre si avvale dei risparmi dell'Uomo Lupo per aiutare a crescere i loro due figli che, come il padre, possono trasformarsi in lupi a piacimento.

Osserviamo Hana lottare ancora di più senza il suo amante, poiché non sta solo allevando due bambini piccoli, ma cuccioli di lupo, che masticano le sue cose e causano il caos, in particolare l'iperattivo Yuki. Hana non sa come prendersi cura di loro, come è mostrato in una scena cupamente umoristica in cui Yuki si ammala, e non è sicura di portarla dai veterinari o da un medico. Studia libri per genitori e libri sull'allevamento dei cuccioli e sul comportamento dei lupi, esaurendosi per poter crescere i suoi figli per essere felici e in salute. Gli ostacoli sono inevitabili, poiché Hana non può portare i suoi figli negli ospedali per controlli e vaccinazioni a causa delle loro condizioni e, per tenerli suoi e per evitare sguardi indiscreti, si trasferisce in una grande casa in campagna.

Per un assetto così strano, Hosoda è riuscito a produrre una funzionalità in movimento piena o affidabile e di cuore. Sembra piuttosto semplice, e in un certo senso lo è, ma le complessità si nascondono sotto la pelle di questo lupo; qui abbiamo la storia di una devota madre e moglie, che rifiuta di rinunciare alla sua famiglia, non importa quanto stancanti possano essere le circostanze. Vediamo i campi di patate dell'azienda agricola Hana, che falliscono solo di volta in volta, fino a quando arriva un aiuto quando meno se lo aspetta. Finisce per fare amicizia improbabile, nonostante le difficoltà a tenere nascosto il segreto dei suoi figli e a cercare di proteggerli dal mondo. Col passare del tempo, vediamo Hana venire a patti con il fatto che il lupo invecchia più velocemente del bambino e anche se possono avere dieci anni da bambini, sono lupi adulti che hanno bisogno di trovare le proprie strade. Per Yuki e Ame, vediamo due bambini intrappolati tra due mondi, che non sono sicuri di seguire il richiamo del selvaggio, agire in modo più umano o cercare di bilanciare il confine tra uomo e bestia. Quello che abbiamo è una storia dalle mille sfaccettature, sulla maternità, la famiglia e l'amore. Abbiamo tre persone che affrontano contemporaneamente le prove dell'adolescenza e dell'infanzia, di occuparsi della disabilità e di come gli altri possono percepirle. Qui abbiamo tre individui, che lottano con chi sono e chi possono diventare, con l'unica persona che può capire morti e morti.

Tanti bellissimi temi, tutti gestiti in modo così delicato e con grande cura. Personaggi così simpatici, un tono così piacevole e familiare. L'animazione è adorabile e mi ha ricordato così tanto questi libri di storie che avevo da bambino, che sono stati tradotti dal giapponese all'inglese. Quindi, guardando questo film, ho avuto un senso di nostalgia che non mi aspettavo. Non ci sono scene di trionfo epico, ma momenti di vita, gioia e gloriosa felicità, di tristezza paralizzante. Vediamo privilegio, pregiudizio, accettazione e passione. Con Hana, Yuki e Ame, vediamo la vita in un modo che non abbiamo mai visto prima; attraverso gli occhi sia dell'uomo che della bestia. Non c'è magia, ultimatum o scadenze. "Wolf Children" è complesso nella sua semplicità e semplice nella sua complessità; è rinfrescante e avvincente fino all'ultimo secondo.

Tutta la pura bellezza e il cuore di questo meraviglioso film risplendono non solo nelle relazioni tra i personaggi, ma in due scene; uno che è prima del climax e un altro nella neve, con la partitura di Tagaki Masakatsu che accentua la gioia semplice e l'emozione pura di ciò che balla davanti a noi sullo schermo A deve vedere.
data di revisione 02/21/2020
Rossing

Ho visto questo film 4 volte e ogni volta ho simpatizzato con i personaggi. Quando ho visto Wolf Children per la prima volta, non mi aspettavo la quantità di sentimenti accaduti, anche all'inizio. La storia di una madre single che alleva due bambini che fanno anche parte del lupo è mostrata molto bene in questo film! Lo consiglierei a chiunque ami i film animati con una trama solida.
data di revisione 02/21/2020
Rinna Mcfan

Questo è un film che ti fa piangere senza alcun dolore. Il film è abbastanza per esprimere l'amore e l'affetto della madre. Un anime così rilassante. Se hai avuto mal di testa, prescrivo questo anime rispetto ad altre medicine. Illumina il tuo corpo.
data di revisione 02/21/2020
Zebe Wilkens

Quando ho iniziato a guardarlo, ho pensato che fosse solo un altro film d'animazione sull'amore del lupo mannaro con un essere umano. Tuttavia, ho sbagliato ... è risultato essere molto meglio di così.

Tuttavia, non mi aspettavo di divertirmi così tanto, ma mi arriva. Questo non è un film drammatico, di cattivo gusto e strabiliante. Lo considero un adattamento straziante ma adorabile della vita quotidiana di un genitore single con i suoi figli.

Non dirò che è in una condizione speciale perché i suoi figli sono in realtà discendenti di lupi perché ogni bambino è unico e preoccupante a modo suo, giusto?

Quando lo guardo, mi sento così caldo dentro perché sentivo l'amore in questo film. L'amore di una mamma, di un papà, di un figlio, di una figlia, del quartiere ... è semplicemente bellissimo.

Potrei sempre rivederlo e godermi ancora quasi ogni singola storia che contiene. Ad ogni modo, mi aspetto davvero un sequel! Lo guarderei totalmente ...! : D
data di revisione 02/21/2020
Astrix
Mamoru Hosoda dirige "Wolf Children". Il suo film più convenzionale, il film inizia come una fantasia ormonale in cui Hana, una ragazza di 19 anni, si innamora e viene impregnata da un giovane che sembra essere anche un lupo. Dopo un po 'di bestialità casuale e la morte del suo amante peloso, il film si trasforma in un dramma familiare interessante. Qui Hana, ora mamma single, fa fatica a crescere i suoi due figli di mezza razza.

Nonostante tutti i suoi elementi fantastici, "Wolf Children" è un dramma abbastanza cupo e deprimente. Temi di accettazione, lasciarsi andare e pressioni reciproche vanno e vengono, ma soprattutto Hosoda sembra interessato a delineare i problemi di un giovane vedovo; ci riesce bene. A volte magnificamente animato, l'atto di apertura del film è affrettato e sovraccarica di narrazione e montaggi.

7.9 / 10 - Vale la pena vedere.
data di revisione 02/22/2020
Dyal

Wolf Children, o amikami Kodomo no Ame a Yuki (Wolf Children: Ame e Yuki) come si chiama in Giappone, è senza dubbio uno dei migliori film che abbia mai visto. Non contando nemmeno la sua classifica nella categoria anime, Wolf Children si svolge nel mio personale film di hall of fame. In questo film, il regista Mamoru Hosoda fa saltare completamente tutte le aspettative con un film che ti toccherà davvero. Wolf Children è una storia di prove, perseveranza e amore di una famiglia. Per i genitori, non hai nulla di cui preoccuparti, la piena portata della violenza è molto piccola. Tuttavia, è meglio guardare con i tuoi figli, poiché ci sono alcuni momenti incredibilmente tristi. I bambini lupo possono essere visti da soli o in gruppo con risultati altrettanto soddisfacenti. Se c'è un punto negativo che potrei mettere in evidenza in questo film, i primi 5-10 minuti sarebbero lenti, ma dopo i primi 5 minuti circa diventeresti completamente estasiato e vorrai che fosse più lungo. Se ami questo film come me, guarda "Summer Wars" dello stesso regista, un altro film che sia gli adulti che i bambini possono amare.
data di revisione 02/22/2020
Shepard Risse

Probabilmente il miglior anime che ho visto di recente. Dal regista di "The Girl Who Leapt Through Time" ci regala questo fantastico dramma fantasy. Questo film assomiglia un po 'a "My Neighbor Totoro" di Miyazaki, solo il luogo in cui si svolge e un po' con i personaggi. A parte questo, è un film fantastico con un concetto totalmente nuovo secondo le mie conoscenze.

Tutti e tre i personaggi principali, una madre e i suoi due figli erano adorabili. Aoi Miyazaki non smette mai di impressionarmi dove appare qui come madre. I suoi ruoli in vari film arrivano sempre con sorpresa, con un picco che sale sempre più in alto. Anche i personaggi dei due bambini sono adorabili. Come le due sorelle in "My Neighbor Totoro", queste due hanno reso il film fantastico. In realtà era la storia di una madre che alleva due figli di lupo. Come genitore single, il suo duro lavoro e la sua dedizione ai bambini per crescere avendo un'infanzia normale e felice deve sacrificare la sua vita.

Quando suo marito muore, Hana deve prendersi cura dei bambini dove manca la conoscenza del loro genere per dare supporto. Trova difficoltà in città per allevarli, così decide di trasferirsi in una campagna dove può interrompere le comunicazioni con gli altri umani. Coltivando le proprie verdure nel cortile di casa, affrontando le diverse stagioni e attraversando tutti gli alti e bassi della vita, raggiunge quasi la sua ambizione.

Non sembrava un film anime, sembrava quasi reale con molti fotogrammi freddi e colorati. La storia è iniziata con una bella storia d'amore con un piccolo rompicapo. Quindi le parti più divertenti iniziano con molte risate fino all'avvicinarsi della fine dove porta molte emozioni prima di concludere con un potente ululato. Aveva un punteggio di sottofondo molto bello in tutta la parte cruciale del racconto. In altre parole, il film era proprio come mi aspettavo e anche di più. Ho sentito che il film era breve e non ero pronto ad accettare la fine. Sai, è meglio essere brevi e dolci che con inutili trascinamenti in una storia. Questo è un film che tutti adoreranno, soprattutto bambini e famiglie. Come ho detto, se sei un fan sfegatato del film "Il mio vicino Totoro", non devi perderlo. Altamente raccomandato da me.
data di revisione 02/22/2020
Bashemeth Larson

In realtà non sono il tipo di persona che è mai stata pazza per i film d'animazione giapponesi. Certo, ho visto alcune delle opere di Miyazakis, che sono fantastiche, ma niente mi ha portato via del tutto. Bene, fino ad ora.

Wolf Children racconta la storia di Hana, una giovane donna che, dopo la morte di suo marito, è rimasta sola a portare con sé per i loro due bambini piccoli. Già non è sempre facile, ma poiché il loro padre era un uomo lupo, Yuki e Ame fanno troppo parte dei lupi e cambiano continuamente forma. Hana si rende conto che sarebbe cresciuto crescere i suoi figli in campagna e inizia una nuova vita in una vecchia casa vicino alla foresta.

Mentre potresti pensare che sia difficile girare un film di due ore su una madre con due figli, questo film ti lascerà a bocca aperta. Sia Yuki che suo fratello Ame sono adorabili da guardare quando sono piccoli e tu provi per loro mentre crescono e vanno per la loro strada. Hana è di gran lunga la donna animata più forte che abbia mai visto. L'amore tra lei e suo marito è sincero, la sua energia per crescere questi due bambini, mentre non c'è nessuno a cui chiedere consigli o aiuto sia esemplare. In realtà, non so come descrivere tutto l'amore che ha in lei. E l'animazione è un capolavoro a sé stante.

Ti consiglio caldamente di vederlo e sono sicuro che piangerai più di una volta
data di revisione 02/22/2020
Dibbell

Prima di tutto lasciatemi rivolgere a coloro che pensavano che questo film stesse provando troppo o lo stanno scrivendo come un tentativo economico di imitare le opere del regista Hayao Miyazaki.

Per coloro che adorano Miyazaki, non è giusto confrontare sempre altri grandi registi giapponesi con lui perché il loro lavoro è diverso ma anche lodevole.

Wolf Children è stata un'esperienza sincera che ti ha fatto sentire parte del film. La narrazione è stata eseguita magnificamente e potresti davvero relazionarti con i personaggi e entrare in empatia con loro.

Il desiderio cosciente di vivere la propria vita al massimo è condiviso da tutti gli esseri intelligenti che possiedono il libero arbitrio. A volte dobbiamo prendere decisioni - alcune delle quali sono estremamente difficili - per iniziare il percorso che abbiamo scelto di percorrere. Questo film cattura questo messaggio magnificamente mentre assistiamo ai bambini licantropi che crescono ed esplorano la vita di lupo e uomo. È affascinante vedere lo sviluppo dei bambini protagonisti e le difficoltà che la madre incontra nel sollevarli in sicurezza in un mondo umano critico.

C'è molta profondità in molti dei personaggi di questa animazione e i personaggi principali sono sviluppati con grande complessità emotiva. Inoltre, il livello di dettaglio artistico nell'animazione è eccezionale. Oltre a ciò, la musica incantevole viene utilizzata in varie scene (in modo appropriato) per enfatizzare i sentimenti dei personaggi o per accompagnare grandi effetti visivi. Devo dire che la musica era superba ed evocava lacrime o sentimenti felici.

Puoi trovare tutta la profondità e la complessità dietro le motivazioni di ogni personaggio che desideri. Alcuni critici sembrano dire che questo film è un miscuglio di vari film che il regista ha voluto copiare ma io non sono d'accordo. Ciascuno dei risultati ottenuti in questo film era altrettanto probabile di qualsiasi altro risultato ragionevole. Non era un cliché. Pensaci logicamente. Ad esempio (SPOILER STARTS) la decisione di Ame di diventare il nuovo Maestro della foresta era nobile in assenza del precedente "Maestro lupo". Era sempre affascinato dai lupi come era evidente quando leggeva costantemente storie di bambini su di loro. Si chiedeva perché agli umani sembrasse non piacere i lupi e si sentisse compassionevole verso la sua controparte animale. La risposta di Ame per adottare il suo lato animale fu probabilmente perché sentiva uno scopo più grande e un'accettazione universale in natura - qualcosa che era sbagliato nel mondo umano in cui il pregiudizio era la norma. In natura poteva coesistere in armonia con altri animali. Ha preso una decisione e per questo ha dovuto lasciare indietro sua madre e sua sorella. È stata una decisione straziante, ma sua madre ha riconosciuto il suo desiderio ed è stata in grado di provare la felicità vicaria vedendo suo figlio crescere e vivere una vita appagante. (FINE SPOILER)

Animazione, personaggi, trama, musica, novità della storia, coinvolgimento emotivo ... lo chiami, è lì. Raramente ho visto qualsiasi animazione o film in generale, per aver combinato delicatamente questi elementi per trasmettere un messaggio potente. Sono certo che rivedrò questo film più volte in futuro. Complimenti al regista. Sono sicuro che creerà molte fantastiche animazioni e spero che la gente smetterà di confrontare i registi con Miyazaki e di etichettarli come copie. Tutti meritano una possibilità di riconoscimento. Ognuno ha il proprio tocco di creatività. Questo film è stato immensamente divertente.
data di revisione 02/23/2020
Peper Addicks

Sulla scia di film come Totoro, e in contrasto con le precedenti guerre estive di Mamoru Hosoda, questo film scivola avanti senza una lotta epica alla guida della storia. Piuttosto, i momenti più belli sono rappresentazioni della vita familiare e pittoreschi schizzi di Tokyo e della campagna giapponese.

La storia inizia con l'inizio dell'amore omonimo dei genitori dei bambini lupo e progredisce attraverso nascite, morti, mosse, il primo giorno di scuola e la loro crescita negli adulti. La storia è quasi troppo ordinaria, ma nella sua normalità, i suoi momenti sono universali. Non si può fare a meno di guardare in soggezione la bellezza della vita mentre accade, e di essere ricordati della bellezza della propria vita mondana ma speciale.

L'arte è anche piuttosto qualcosa. La vivace vita di Tokyo si riduce a caldi bagliori invernali e le fattorie e la campagna giapponesi sono rese meravigliosamente sia che si tratti di pioggia, sole o neve.

Guardalo. Non è della stessa scala delle precedenti Guerre estive di Hosoda o La ragazza che saltava nel tempo, ma racchiude un pugno emotivo che supera entrambi. Verserai qualche lacrima e ti stupirai della bellezza del mondo e delle nostre vite.
data di revisione 02/23/2020
Hibben

Questa è una storia sull'amore: accettare la persona così com'è, indipendentemente dal suo background e costruire una vita con lui / lei. Hana (Aoi Miyazaki) ama il suo ragazzo anche se è diverso dagli altri ragazzi.

Entrambi i solitari, dice a Hana che sarebbe bello avere una famiglia - essere accolti quando torni a casa, preparare i pasti insieme e condividere la vita quotidiana. A volte siamo così assorbiti dal lavoro / altre priorità nella vita che quasi dimentichiamo quali sono le basi della vita.

Sfidando possibili pregiudizi sociali, i giovani amanti hanno due figli: Yuki e Ame. Sfortunatamente Hana deve allevarli tutti da sola. Essere una madre single è abbastanza difficile, figuriamoci allevare due bambini speciali che sono così diversi dagli altri.

La stessa situazione potrebbe esistere per genitori di culture o religioni diverse: in quale cultura o in quale religione dovrebbe essere cresciuto il bambino? Hana non ha imposto la sua opinione su di loro, vuole solo che siano felici e abbiano molto spazio per svilupparsi.

Adoro l'enorme casa antica in cui sono cresciuti e il modo in cui coltivano il loro cibo. Ma deve essere molto difficile poiché Hana non sapeva nulla prima. Forse il film rende omaggio al genere femminile: così tante madri giapponesi crescono da sole anche se sono sposate, visto che il marito lavora molto a lungo.

Per stare lontano dalla pressione della società, Hana lavora sodo da sola e impara a crescere due bambini speciali da sola. Ha persino disegnato i suoi libri illustrati! Una donna molto dura, molto forte e molto amorevole. Non si arrende mai e indossa sempre un sorriso.

Potrebbe essere un'animazione per i bambini lupo ma il suo tema si estende ben oltre: alla fine, che tipo di vita vogliamo condurre? Come lupo o come essere umano? Perché il lupo è terribile? Posso essere un lupo che non è terribile? Scegliamo un percorso in cui ci sentiamo amati / desiderati / rispettati (come Yuki) o che contribuisca al miglioramento del nostro genere (come Ame)? Tuttavia, nessuna delle due rotte si esclude a vicenda.

Hana ha lasciato loro vivere la propria vita. Forse alla fine è quello che i genitori faranno e dovrebbero fare: allontanarsi e guardare i loro figli crescere, ma aiutarli ogni volta che ne hanno bisogno.

L'opera d'arte è eccellente. A volte mi chiedo se stavo guardando una foto o un video perché sembrano così reali. Le voci sopra sono super carine. Le scene cattive ti fanno ridere; le tristi scene di Yuki e Hana ti fanno piangere e ti fanno male al cuore.

Questo è un film adatto a tutte le età poiché tutti siamo stati bambini una volta e forse genitori altre volte. Ci spinge a valorizzare maggiormente la nostra famiglia.
data di revisione 02/23/2020
Jemimah Kun

Sembra un'affermazione audace da fare, ma, mentre parte della prima parte del film è piuttosto affrettata e il finale è inconcludente e richiede letteralmente qualche minuto in più, Wolf Children è un film altrettanto bello. Le risorse migliori erano l'animazione e il modo in cui la storia è gestita. L'animazione è assolutamente fantastica, mi è sempre piaciuto lo stile anime e Wolf Children è uno dei migliori esempi recenti. I colori sono sia atmosferici che meravigliosamente delicati, mai audaci o in faccia ma dall'aspetto intimo senza essere troppo da twee, mentre gli sfondi sono squisitamente dettagliati e i personaggi si muovono espressamente.

La storia può sembrare semplice e leggere la trama, ma in realtà non è nulla di tutto ciò. Riempie il tempo di esecuzione quasi perfettamente e utilizza alcuni temi molto maturi e affini che li affrontano in un modo sensibile e al di là dei suoi anni, rendendolo anche accessibile a un pubblico più ampio (una cosa abbastanza difficile da fare e Wolf Children lo fa meglio di la maggior parte dei film animati). Non solo, ma è anche molto emozionalmente potente, molte scene sono carine ma molte sono affascinanti o strazianti senza renderlo troppo scuro. La sceneggiatura è praticamente la stessa, non suona mai infantile, né suona troppo complicata o predicativa (considerando i temi affrontati e sono trappole molto facili), nessuna di queste è sufficiente per andare completamente al di sopra delle teste dei bambini c'è qualcosa di stupido che suona per gli adulti.

Cerco sempre buona musica in un film, come un musicista appassionato e come qualcuno che studia canto classico. Wolf Children ha una buona partitura musicale, no, una grande partitura musicale, per lo più delicata ed eterea, ma anche con alcune parti ritmicamente guidate, che corrispondono a ciò che sta succedendo sfumato per sfumatura. I personaggi sono adorabili ma non in modo disgustoso ma anche coinvolgenti e distinti nella personalità, sono imperfetti ma anche facili da identificare. Anche il lavoro vocale è ben realizzato e si adatta molto bene ai personaggi e alle loro personalità. Nel complesso, un bellissimo film che è quasi buono come il migliore di Studio Ghibli. 9/10 Bethany Cox
data di revisione 02/24/2020
McGrath

Questo film è stato eccellente, posso anche dire di meglio di un po 'di spirito? Possibilmente. The Wolf Children era molto (per mancanza di una parola migliore) meglio di quanto mi aspettassi. Mi sono semplicemente stupito. L'animazione è stata fantastica, lo sfondo era squisito e la trama si stava muovendo. Mamoru Hosoda non ha fallito di nuovo, se ti è piaciuto ti suggerirei di guardare "Summer Wars" o "La ragazza che saltava nel tempo".

Secondo me, Wolf Children è enormemente sottovalutato.

Anche se qui non c'è spoiler, vorrei dire una cosa sul finale, il finale non è conclusivo, è abbastanza aperto, sebbene sia ancora potente. Quindi, per questo, ad alcune persone potrebbe non piacere il finale, all'inizio mi ha fatto piangere a causa della sua bellezza, ma mi ha anche fatto arrabbiare a causa del finale. Ma comunque un film fantastico.

Valutazioni:

Animazione: 9.5 / 10

Trama: 9.8 / 10

Scenario di sfondo: 10/10 (Scenario di sfondo incredibile, fortemente disegnato)

Personalità del personaggio: 10/10

Complessivamente: 10 / 10

Grazie per la lettura.

  • Nik
data di revisione 02/24/2020
Lew

Questo film è fantastico. Ogni volta che guardo finisco per piangere. È bellissimo, alla pari con Spirited Away. Questa storia segue Hana, una giovane ragazza del college che si innamora di un uomo e mezzo lupo. Hanno figli, ma poco dopo il Wolfman muore improvvisamente.

Il film segue Hana mentre alleva i suoi figli, incerta su ciò che il futuro potrebbe portare. Molte persone spazzano via questo film come un semplice film anime, ma è molto più di questo. La storia evoca così tante domande sulla vita come "Che tipo di vita vogliamo vivere?" e "Sono un buon genitore?" Non mi aspettavo di amare questo film tanto quanto lo avevo fatto, ma ne è valsa la pena le 2 ore.

Non solo la storia è meravigliosa, l'animazione è geniale come la recitazione vocale. Personalmente preferisco le voci giapponesi a quelle inglesi, rende questa storia ancora più emozionante.

È altamente raccomandato da me e probabilmente da chiunque guardi questo film.

Lascia una valutazione per Bambini lupo