Homepage > Comedy > I Ragazzi Della 3 C Valutazione

I Ragazzi Della 3 C

IMDB 7
Premiato
0
Bene
0
Media
0
Male
1
Terribile
0
data di revisione 02/21/2020
Garnes Graig

Sono totalmente d'accordo con Ghiretti dall'Olanda. Ero un marmocchio quando questo spettacolo è stato trasmesso dalla TV italiana (in un canale di proprietà dell'allora guru commerciale Berlusconi) e all'epoca mi piaceva solo perché siamo stati sgranati 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX dai media per guardarli e goderci, in un certo senso simile al film "Blair Witch Project" alla fine degli anni novanta.

Per essere brevi, solo un paio di attori hanno avuto poca esperienza nella recitazione: ricordo l'oscura Benedetta in un paio dei film di Dario Argento nei panni di una piccola attrice, Bruno in "Acqua e sapone" (in seguito ha detto una maledizione ad alta voce dal vivo su TV e quella è stata la sua ultima esibizione) e Chicco in un film interpretato da Jerry Calà (Vacanze in America o qualcosa del genere, non voglio controllare). Dopo lo show televisivo, nessuno è riuscito a perseguire la carriera di attore, perché nessuno sapeva davvero come recitare davanti a una telecamera.

Fortunatamente, questo spettacolo sarà presto dimenticato, perché nessuno della nuova generazione sa di cosa stiamo parlando. L'unica cosa che ricordo della trama sono gli spot pubblicitari: Raider (ora Twix), Opel, Algida, Chesterfield (pubblicità di sigarette oh-mio-dio!). Niente da aggiungere.
data di revisione 02/22/2020
Lenhart
Ho letto l'altra recensione sul sito di questo spettacolo italiano e non ho potuto fare a meno di scriverne una mia solo per sottolineare il fatto che l'altro ragazzo deve essere totalmente pazzo o potrebbe essere in qualche modo ironico ...

Questo spettacolo è stato divertente, senza dubbio, avevo 10 anni quando è iniziato e mi è davvero piaciuto .. ma poi di nuovo avevo 10 anni !!! haha Ultimamente ho visto un paio di episodi delle repliche che i canali commerciali trasmettevano di notte e stavo ancora ridendo e tutto tranne che maaaan, lo spettacolo fa schifo alla grande ... Gli attori sono i peggiori attori mai lanciati in uno spettacolo , specialmente un paio di loro. Nell'altra recensione puoi leggere che il cast era "in realtà pieno di giovani attori di talento" - è divertente vedere che tutto quel presunto talento non è andato da nessuna parte poiché praticamente nessuno di loro ha mai fatto alcun tipo di carriera dopo lo spettacolo ... uno sguardo ai loro profili ...

A proposito delle presunte questioni "profonde e significative" con cui lo spettacolo stava affrontando: dove l'hai visto? A proposito del suo commento sul regista Claudio Risi ... amico, devi scherzare ... Non è uno dei 2 famosi registi Risi ... I loro nomi sono Marco e Dino .... Claudio Risi non aveva "artistico e tocco spesso sperimentale "qualunque. - e anche nessuna carriera dopo la cancellazione dello spettacolo ...

In effetti le cose che ricordo di più della sua "talentuosa" regia sono i primi piani commerciali ... Migliaia di pubblicità ormai totalmente illegali durante lo spettacolo stesso ... uno dei personaggi aveva una Opel nuova di zecca diversa ogni episodio per esempio , pubblicità di gelati, sigarette, pasta e così via ...

Riassumendo, non posso dire che il peggior spettacolo mai prodotto per la TV italiana perché purtroppo ci siano produzioni peggiori, ma definire questo il miglior spettacolo italiano di sempre deve essere una specie di scherzo strano ...
data di revisione 02/23/2020
Norwood Satyvrat
"I ragazzi della terza C" era uno spettacolo televisivo italiano sottovalutato, molto popolare a metà degli anni '80, ma poi è stato classificato come "programma TV per bambini".

Niente di più sbagliato. L'IRDTC aveva molti messaggi filosofici, umani e artistici. Le storie di Bruno Sacchi, Chicco, Sharon, ecc. Rappresentavano l'angoscia adolescenziale interna come nessun altro spettacolo aveva fatto prima.

Il punto di forza di questo show è stato parlare di alcune cose serie senza essere noioso: puoi trovare suicidi, droghe, domande sull'esistenza dell'uomo e della vita, problemi etici: riassumendo, questi ragazzi hanno affrontato tutti i problemi della vita come tutti noi tutti i giorni, ma con il tocco artistico e spesso sperimentale del regista Claudio Risi, questo spettacolo raggiunge un alto livello poetico.

Questo dimostra che anche l'osservatore medio di Joe TV potrebbe capire e apprezzare personaggi, dialoghi, storie che sono di un incredibile livello culturale.

Vorrei anche menzionare due aspetti tecnici: il grande livello di recitazione, il cast era in realtà pieno di giovani attori di talento e l'incredibile ritmo (velocità) delle scene (difficile da seguire a volte).

Alla fine vorrei suggerire a tutti questo capolavoro della narrativa italiana.

Lascia una valutazione per I ragazzi della 3 C