Homepage > Action > Fantasy > Horror > Stregone Valutazione

Stregone (1989)

Originaler Titel: Warlock
IMDB 6.2
Premiato
8
Bene
9
Media
2
Male
0
Terribile
0
data di revisione 02/21/2020
Voccola
Questo è per me uno dei film horror più trascurati degli anni '80. È anche uno dei migliori. I personaggi sono ben sviluppati e c'è persino una trama reale! Il cast è stato perfetto così come gli effetti speciali che non sono affatto casari. Non vedi le tipiche ragazze adolescenti che vengono massacrate insieme ai loro fidanzati. Non vedi personaggi non sviluppati non sviluppati. Quello che vedi è un film davvero buono, totalmente sottovalutato. Underrated è la parola chiave per descrivere questo film, Lori Singer è un'attrice brillante che è troppo trascurata, così come Julian Sands. È un film "da vedere" per gli appassionati di film horror di qualità.
data di revisione 02/21/2020
Gagne Anglebrandt

Uno stregone malvagio (Julian Sands) viaggia dal 17 ° secolo ai tempi moderni, alla ricerca delle pagine del Grand Grimoire (la Bibbia del diavolo), che, quando riunite insieme, riveleranno il vero nome di Dio e permetteranno di annullare la creazione. Alle calcagna è una cacciatrice di streghe, Giles Redferne (Richard E. Grant), che chiede aiuto a Kassandra (Lori Singer), una ragazza carina che è stata maledetta dallo stregone (per ogni giorno che passa, ha 20 anni anni).

Scritto da David Twohy (Pitch Black) e diretto da Steve Miner (Venerdì 13 Parte 2 e 3, House), Warlock è una fetta divertente, se non eccezionale, di horror soprannaturale. Twohy ha ovviamente fatto i suoi compiti e riempie la sceneggiatura di interessanti piccoli frammenti di tradizioni sulle streghe: Redferne usa una bussola per rintracciare il nemico, usa il sale come arma (le streghe odiano la roba) e crea una pozione (dal grasso bollito di un ragazzo!) per consentirgli di volare. La regia di Miner è simile nello stile al suo film precedente, House, con l'accento sul divertimento piuttosto che sulla paura. Il film è simile all'operaio ma non particolarmente memorabile visivamente, ed è purtroppo deluso da alcuni scarsi effetti speciali.

Warlock sta deviando abbastanza intrattenimento mentre dura e vale la pena dare un'occhiata se sei un fan di tutte le cose "streghe". Non aspettarti nulla di eccezionale.
data di revisione 02/21/2020
Minabe

Il capolavoro di James Cameron del 1984, The Terminator, rimane uno dei più grandi epici di viaggi nel tempo mai realizzati. Un vero classico della fantascienza, ha incassato 78 milioni di dollari al botteghino ed è stato subito uno dei preferiti di critici e fan. Forse era inevitabile che la sua premessa - quella di un eroe e il suo nemico mortale che combattevano attraverso secoli e grandi distanze - fosse duplicata una dozzina di volte da registi minori in film minori. Mi vengono in mente Universal Soldier, Highlander e i loro tristi sequel, così come il veicolo Stallone del 1993, Demolition Man. Il film inedito Warlock del 1989 B di Steve Miner rientra nella stessa categoria di knockoff di Terminator. Sebbene travolgente nei suoi valori di produzione, Warlock riesce a superare i suoi contemporanei attraverso la scrittura, la regia e soprattutto la recitazione.

La bellezza della storia di Warlock sta nella sua semplicità. Questo non è un film con delusioni di grandezza; ha più in comune con Highlander che Braveheart. Sulle tracce del suo mortale nemico lo Stregone, il nostro eroe Redferne si tuffa coraggiosamente dopo il suo nemico in un magico vortice temporale che lo trasporta dal New England del 17 ° secolo alla Los Angeles degli anni '1980. Un vero pesce fuor d'acqua, non passa molto tempo prima che Redferne si ritenga incaricato dalle mani di quei famigerati sostenitori della brutalità, il LAPD. Viene arrestato ma non rimane in carcere a lungo. Un innocente spettatore di nome Kassandra ("With a K!", Come è veloce a ricordare a tutti) pubblica la cauzione quando si rende conto che Redferne potrebbe essere l'unica persona che può liberarla dalla maledizione che il Warlock le ha posto. Kassandra (Lori Singer) è una giovane donna vana che è stata maledetta da un incantesimo che porta a un rapido invecchiamento. Al ritmo di "un decennio due volte al giorno", Kassandra non solo perde rapidamente il suo aspetto, ma ha meno di una settimana da vivere a meno che non riesca a invertire l'incantesimo. L'unico modo per farlo è di fronte al diabolico Stregone, che la terrorizza giustamente. Dopo alcuni convincenti, Kassandra alla fine accetta di unirsi a Redferne. La strana coppia è partita alla ricerca dello Stregone e ha posto fine al suo regno di terrore prima che vada oltre. Lungo la strada, lo Stregone prende il consiglio con Satana stesso e inizia una ricerca per annullare tutta la creazione unendo le pagine di un libro degli incantesimi chiamato Grand Grimoire. Completamente assemblato, il Grand Grimoire enuncia il vero nome di Dio che, se pronunciato all'indietro, distruggerà l'universo.

Il personaggio con cui ci relazioneremo immediatamente come pubblico è il proxy di Sara Connor, Kassandra. Inizialmente, non è una simpatica donna protagonista; è scritta come scialba, codarda e vapida. Ma alla fine del film, sono arrivato a trovarla se non piacevole, quindi tollerabile. La cosa più gentile che posso dire della performance di Singer come questo boor è che è adeguata; non è mai affascinante ma tutt'altro che odiosa. Ci vorrebbe un'attrice di altissimo livello per farmi interessare davvero a Kassandra e Singer non ha le braciole. Tuttavia, fa quello che può con il ruolo e il suo sforzo è encomiabile.

Come The Terminator, Warlock si concentra tanto sul suo antagonista quanto sul duo eroico per sconfiggerlo. Il vero nome del Warlock non viene mai rivelato sullo schermo. Invece viene chiamato solo per titolo, un bel tocco che lo dipinge come meno un uomo che un'entità del male senza nome. È incredibilmente crudele, biondo e incredibilmente bello. I suoi poteri sono formidabili; forza sovrumana, uno sguardo ipnotico e fuga per citarne solo alcuni. L'attore inglese Julian Sands ha una palla come personaggio del titolo. La scena in cui gioca a video football con un ragazzo su un'altalena è eccezionale; come è la scena in cui ammira l'anello da mignolo di una vittima prima di tagliare sgarbatamente il dito. La sfortuna sotto forma di morte e smembramento inevitabilmente si ripercuote su tutti coloro che attraversano il suo cammino, ma Warlock si preoccupa di non diventare un film sullo sfruttamento. La maggior parte della violenza avviene fuori dallo schermo, è semplicemente accennata o gestita in modo umoristico.

La performance di Richard E. Grant nel ruolo del cacciatore di streghe Redferne è a dir poco eroica. Il suo personaggio è liberamente modellato sull'eroe di Terminator, il sergente. Kyle Reese (Michael Biehn). Nelle mani di un attore minore, il valoroso Redferne avrebbe potuto essere una ridicola caricatura del puritanesimo superstizioso, ma Grant trova il cuore del personaggio. In piedi sopra una "bussola delle streghe" costruita in ottone e sangue di strega, offre la più grande linea del film; "Ora bruto, un'ultima volta che giochiamo!" Mi è piaciuta ogni parola del dialogo di Redferne, tutto intonato con la bava finta scozzese dalla lingua argentata di Grant.

A un livello di effetti speciali, Warlock cade piatto sulla sua faccia. Questo è un film prodotto da Roger Corman alla fine degli anni '80, che dovrebbe darti un'idea di cosa aspettarti. Le esplosioni di energia magica che il Warlock spara dalle sue mani sono davvero sgargianti. E non farmi iniziare sulla scena in cui il Warlock dovrebbe volare su un'autostrada interstatale a 100 mph. Gli effetti speciali di Warlock soffrono non solo rispetto ai film recenti, ma anche rispetto ad altri film dello stesso periodo come Big Trouble di John Carpenter in Little China. Tuttavia, nonostante tutti gli snafus a basso costo con effetti speciali, mi sono divertito immensamente nelle scene di combattimento tra Redferne e lo Stregone. Mi è particolarmente piaciuta la resa dei conti climatica in cui Redferne affronta lo Stregone a mani nude.

Tutto sommato, Warlock è facilmente il migliore dei molti knockout Terminator. È pieno zeppo di azione, ben ritmato e resiste alla tentazione di impantanarsi con una sottotrama romantica sdolcinata. Non arriva mai oltre la sua portata; è un film B in tutto e per tutto su quell'umile livello che riesce. È caratterizzato da un cast accattivante ed è ben scritto, diretto, prodotto e recitato in modo particolare.
data di revisione 02/21/2020
Bahner Mohrman

Questo film è un classico. Richard E Grant mette in scena una performance meravigliosa anche se il suo accento scozzese non è abbastanza forte da essere credibile come è stato attenuato in modo che gli americani possano capirlo. Gli effetti sono in genere anni 'XNUMX che si aggiungono al divertimento. Un buon film da guardare quando sei dell'umore giusto per qualcosa di un po 'diverso e non troppo serio.
data di revisione 02/21/2020
Sheedy Guisti

Negli anni '80, i film horror sul diavolo non erano molto popolari principalmente perché il genere slasher era alla sua sbirciatina. "Warlock" ha alcuni elementi slasher e funziona perfettamente per il film. L'atmosfera sinistra è fantastica ed è questo che lo rende un film inquietante. La trama è macabra e diabolica, ma l'umorismo nero la rende un'esperienza completamente diversa da quella che ti aspetti.

C'è sangue, violenza e il mio elemento preferito, i riferimenti costanti al Diavolo e all'anticristo. Bene, questo film è uno dei migliori nel suo genere e dovrebbe essere visto da persone che amano le situazioni soprannaturali e diaboliche.

Ci sono alcune scene di cattivo gusto principalmente a causa del f / x economico ma vanno bene lo stesso. Oh, e devi amare l'accento scozzese di Giles Redferne. È fantastico nel suo personaggio. Le sue scene involontariamente divertenti che cerca di adattarsi al nuovo mondo, anche se è passato secoli.

Il Warlock è semplicemente minaccioso e con un atteggiamento cool. Rende davvero la sua presenza minacciosa e malvagia quando è necessaria.

Kassandra potrebbe essere troppo insipido ma è perfetta per il ruolo. È carina, sexy e offre alcuni momenti interessanti al film.

La mia citazione involontariamente divertente preferita:

Pastore: Posso chiederti qual è il tuo interesse nel trovare un libro del genere?

Giles Redferne: Il nostro interesse sta nel fermare coloro che vedrebbero vacillare tutti i buoni. Sta nel fermare i poteri della miseria dall'aumentare. Sta nel trovare quel dannato libro e nel contrastare una vile bestia di un uomo che non si riposerà fino a quando Dio stesso non sarà abbattuto, e tutta la creazione diventerà l'inferno nero di Satana trafitto buca scoreggia!

Pastore: (mette una faccia imbarazzante come "what the f *** ?!)".

Cassandra: hai chiesto.

"Warlock" è un film horror macabro con un sacco di umorismo nero e formaggio per il piacere ed è per questo che merita di essere visto.
data di revisione 02/21/2020
Longo

Oh, mi fai paura! mi impiccano e mi bruciano sopra un cesto di gatti. Sono morto, stupido, non mi importa cosa fai dopo. Non riesco a credere che abbiano creduto a queste sciocchezze nel 1691, ma a quanto pare lo hanno fatto.

Ma lo Stregone (Julian Sands) era troppo lucido per loro e finisce oggi a Los Angeles. Presto Redferne (Richard E. Grant) sembra riportarlo in una sorta di Terminator al contrario. Una lingua morsa e gli occhi rimossi nei primi 10 minuti. Questo dovrebbe essere interessante.

Lori Singer (Short Cuts) si unisce a Redferne dopo essere stato maledetto dallo Stregone per invecchiare 20 anni ogni giorno. Non riesco a pensare a una maledizione peggiore per una donna. Si recano a Boston per fermare lo Stregone, che scopre lungo la strada che un certo prete ha fatto cose spericolate e le usa per ottenere le sue informazioni.

Non ci sono molti effetti speciali, ma quello che c'era sembrava per il momento.

Il vero divertimento di questo film è l'interazione di Singer e Grant. Hanno reso la pena guardare.

Oh, sì, farti battezzare figli maschi.
data di revisione 02/21/2020
Malik

Un fenomeno strano nel mondo del cinema è che alcuni film che iniziano semplicemente come buoni, o migliori della media, diventano, nel corso del tempo, e dopo visualizzazioni ripetute, iconici e indimenticabili. Questo è un primo esempio. A quel tempo, sembrava un'ennesima uscita per la sempre affidabile Julian Sands, e presentava al pubblico di tutto il mondo l'imprevedibile Lori Singer (che per essere onesti non ha mai trovato un altro film che si collegasse agli spettatori quanto questo). la trama sembrava standard, vecchia maledizione, nuovi problemi. Ma dopo più visualizzazioni (visto circa 7 volte) ti rendi conto che lo scrittore e il regista avevano davvero il loro A-game, hanno davvero gettato un filo che, nella tradizione Indiana Indiana, continua a muoversi e muoversi e trascinando lo spettatore lungo per il giro. Persino gli ultimi minuti - una conclusione trabocchetto - sembra parte dell'esperienza complessiva. Posso tranquillamente affermare che questo è il miglior film "da strega" nel suo genere, tutto lo stile e la sostanza, nessuno sfruttamento adolescenziale e merita una vista.
data di revisione 02/21/2020
Claudia
Ho visto questo film qualche anno fa, con la mia famiglia, e lo abbiamo trovato un film horror divertente, inquietante e divertente. Steve Miner, che ha diretto venerdì 13 parte 2, venerdì 13 parte 3 e House, ha diretto se stesso un altro grande pezzo divertente. Ultimamente, ha realizzato Halloween H20, che ha ignorato i film precedenti, che sono stati rispettati dai fan sfegatati di Halloween. Di recente ha anche realizzato il deludente film estivo, Lake Placid. Ma i suoi grandi film horror saranno sempre ricordati dai fan dell'horror. E spero ancora, fa dei fantastici film horror.
data di revisione 02/21/2020
Goar

SPOILER

Storicamente, questa produzione inizia ai tempi del Malleus Maleficarum (noto anche come il Witches 'Hammer), un manoscritto terribile scritto da Jakob Sprenger e Heinrich Kramer (due sacerdoti domenicani) che fabbricarono completamente il suo contenuto e forgiarono il approvazione della facoltà di teologia dell'Università di Colonia, nel 1486. ​​Il loro inganno e le loro menzogne ​​furono scoperti e corretti, ma non fino al 1898; ormai era troppo tardi. Certo, le vere streghe non furono mai scoperte, essendo persone astute e furbe come sono, ma milioni di innocenti furono bruciati, appesi o lasciati nelle gabbie del corvo per morire. (`Libro completo sulla stregoneria ', Raymond Buckland, Llewellyn Publications)

La strega in questo film è un'invenzione cristiana. I luciferiani erano i "satanisti" originali e non avevano bisogno del sangue degli innocenti, del grasso dei bambini maschi non battezzati o della guida di Satana. Hanno semplicemente visto un nome diverso nell'atto dell'universo. ("Wiccan Mysteries", Raven Grimassi, Llewellyn Publications) Senza cristianesimo, film di questo tipo non avrebbero basi per la caratterizzazione del "male".

Non è stato fino alle invenzioni fittizie di quei due pazzi monaci domenicani che è nato il satanismo. Prima di allora, i satanisti e il culto del diavolo semplicemente non esistevano. Né esistette per molto tempo dopo, poiché il satanismo era la loro invenzione eretica ... il dio cornuto delle religioni del vecchio mondo abbattuto nella forma del diavolo della nuova religione. Prima del Malleus Maleficarum, satana non aveva le corna, né aveva la coda. Improvvisamente, dopo l'introduzione del loro inganno ed eresia, satana / il diavolo iniziò ad assomigliare a Ceronus delle antiche religioni europee.

Questo film glorifica i cacciatori di streghe, che non erano altro (secondo me) che l'equivalente primordiale alimentato dalla birra dei redneck dei giorni nostri con gli scaffali delle pistole nei finestrini posteriori dei loro camion Ford che trasportavano cani, i cappelli John Deere che mai sedeva dietro un aratro o un trattore, e l'abilità innata (o è quella "innata?") di "soffiare aria" si muoveva a terra senza l'uso di un fazzoletto.

Dal punto di vista della storia, la maggior parte dei cacciatori di streghe erano buoni uomini, facendo ciò che veniva loro detto era la "cosa buona e divina". Erano pecore maleducate malamente allevate maleducate che venivano ammucchiate da lupi in tonaca del prete ... proprio come i bigotti zelanti di oggi che proselitizzano da porta a porta. Per il merito del film, devo dire che il riconoscimento da parte del cacciatore di streghe del marchio esagonale mennonita era un'idea ispirata, poiché molte delle antiche religioni sono ancora molto attive oggi. Tutte le antiche religioni dei vecchi mondi (inclusi gli antichi cristiani) usavano e credevano nella magia ... compresi simboli magici, sigilli e segni. In effetti, ancora oggi, segni, sigilli e simboli sono usati praticamente da tutte le aziende, organizzazioni e gruppi.

Incantesimi semplici venivano anche usati per determinare, come la "bussola delle streghe" usata da Redfern il cacciatore di streghe. Detto questo, il film stesso, per quanto riguarda i film di questo tipo, è abbastanza divertente. Ci sono molti momenti importanti che colpiscono la vista e un paio di posti in cui DEVI solo ridere, ma tutto sommato non è affatto male come alcuni film che ho visto.

Julian Sands è ... beh, è ​​Julian Sands. Se ti piacciono le produzioni di Full Moon, B flix di qualsiasi tipo o solo buoni film off-brand, probabilmente sai chi è Julian Sands. La sua recitazione è abbastanza drammatica e persino quasi credibile.

L'idea della pozione volante è antica quanto l'uso della stessa Magick; tuttavia, la ricetta che richiede il grasso di un bambino maschio non battezzato è una ricetta che è stata bastardizzata nel corso degli anni dalle bugie dogmatiche del cattolicesimo. La ricetta richiede chiaramente il grasso di un bambino non ancora nato di sesso maschile. Un bambino GOAT, non un bambino umano, e questa ricetta è stata usata da coloro che stavano ancora facendo sacrifici di sangue; vale a dire: aztechi, incas, druidi ed egiziani, tra gli altri. Anche i primi cristiani fecero sacrifici di sangue a Geova. Leggi la Bibbia e vedi di persona. Io ho.

Il concetto del Grand Grimoire non è satanista, ma in realtà più stregheriano (tradizione del patrimonio italiano / etrusco) in natura. Strega è oggi costituito dalle tradizioni familiari tramandate da madre in figlia nella maggior parte delle stirpi italiane. Con l'introduzione del Malleus Maleficarum, la maggior parte delle sette andarono sottoterra, all'interno delle proprie famiglie, o si sciolsero tutti insieme.

Ogni piccola setta, gruppo o congrega, se vuoi, aveva un Libro delle Ombre, chiamato così per indicare che il libro fu scritto dopo l'inizio del Burning Times ... nelle Ombre della chiesa cattolica e dei loro carnefici. Questi libri, e ho letto 9 di questi libri, non contenevano altro che il rito di iniziazione del gruppo, i riti alla Dea della Luna / Dea della natura ... e i riti di generosità / raccolta al Dio della Caccia. Questi libri contengono anche tabelle di grafici lunari e nomi di erbe segrete come "occhio di tritone" e "lingua di pipistrello", che si riferiscono a erbe che si trovano comunemente nelle montagne europee d'Italia e nei suoi dintorni.

Questi libri non sono altro che ciò che ho descritto qui. La maggior parte non ha né conoscenza né desiderio di possedere tale conoscenza, come la Negromanzia o una qualsiasi delle altre Arti Oscure. Ogni vero "Grimorio" che abbia mai letto (il più antico risalente al 1286) si basava su amore e luce, incantesimi di protezione, guarigione e prosperità per se stessi e la famiglia. Mentre ci sono libri "Oscuri" là fuori, per la maggior parte, Witches non li ha scritti. Eretici cristiani li scrissero. Poiché questo è ciò che il satanismo È ... un'eresia cristiana.

Ho trovato molto interessante l'uso del latino dello stregone, poiché molti dei testi antichi sono scritti in questa lingua. Era la lingua degli studiosi dell'epoca, ed è ancora usato nei riti cattolici oggi. Vai a capire. Ma la maggior parte delle streghe maschi NON abbracciare l'etichetta "stregone", in quanto significa "giuramento", tradotto letteralmente, ed è un termine fortemente dispregiativo.

Ho anche scoperto che la qualifica che Redfern rilascia a Kassandra con una K relativa alla fine di "tutti i mondi", e non solo a questo, è molto intelligente e illuminata. Abbastanza di mentalità aperta proveniente da una ancella della chiesa degli zeloti.

Un altro punto è l'uso dell'alta magia da parte dello stregone. La magia alta non è più possibile su questo piano, da nessun individuo. La cosa più vicina alla magia più alta sono i doni psichici di pochi eletti; cioè: telecinesi, telepatia, psicometria e simili. La creazione di forze magiche che sono visibili all'occhio fisico non accade.

La magia in quanto tale, è stata descritta molto meglio nella scena della battaglia tra Gandalf e Sauromon nel "Signore degli Anelli: Compagnia dell'Anello", in cui la stessa magia non era vista, solo i risultati di ogni incantesimo lanciato - ogni colpo del magico doghe - si potevano vedere.

La fine di questo film, dal momento in cui arrivano a Boston e in seguito, è abbastanza divertente, interessante e soddisfacente. Trovo che i film di "Stregone" siano abbastanza divertenti, ma solo per l'intrattenimento "B".

I flussi di fuoco che lo "Stregone" invia dopo Kassandra sono molto Terry Goodkind-esque, che ricordano il suo Mago del Fuoco. Non particolarmente convincente come effetto, ma ho visto di peggio. * lol * (Hai mai visto "Killer Clowns From Outer Space?" * lol *)

Quando Redfern alla fine decide di baciare qualcos'altro che è stato detto e fatto, la sua anima è pronta a riposare; è andato oltre la perdita della sua amata Marion e può finalmente riposare in pace. Bel finale per un film divertente, se non del tutto intelligente.

Ottiene un valore di intrattenimento di 5.5 da Fiend:.
data di revisione 02/21/2020
Cecilius
Warlock (1989)

*** (su 4)

Uno stregone malvagio (Julian Sands) del 17 ° secolo sta per essere messo a morte quando una tempesta satanica lo salva e lo manda nel 20 ° secolo. Viene anche trascinato un cacciatore (Richard E. Grant) che con l'aiuto di una giovane donna (Lori Singer) cerca di rintracciare e distruggere lo stregone prima che tutto il genere umano venga distrutto.

Ricordo ancora quando uscì WARLOCK e anche se ero un grande fan dei film dell'orrore, per qualche motivo non sono mai riuscito a guardarlo fino ad ora e devo ammettere che mi sto davvero prendendo a calci per quello. Non mi aspettavo molto da questo film, ma si è rivelato abbastanza buono su molti livelli e aveva davvero una bella storia e alcune esibizioni divertenti. Sì, la storia in sé è fondamentalmente IL TERMINATORE ma con uno stregone ma è stato comunque molto divertente.

Ci sono molte cose buone in corso qui, ma la maggior parte del successo del film deve andare alle esibizioni. I tre protagonisti sono molto divertenti insieme e non c'è dubbio che aiutano a divertire lo spettatore in quello che sta succedendo. Sands è semplicemente meraviglioso come lo stregone e quell'approccio rilassato, calmo e collettivo ti fa sentire come se stessi davvero guardando uno stregone sadico. Sì, non ho mai incontrato uno stregone per sapere come si è ma Sands ti fa sentire come se stessi guardando qualcosa di reale. L'avventura della storia prende vita grazie alla chimica tra Grant e Singer. Entrambi lavorano molto bene l'uno dall'altro e i tre attori insieme fanno davvero funzionare il film.

Anche il regista Steve Miner merita molto credito perché mantiene il film in movimento a un ritmo molto piacevole. Ci sono molti elementi horror qui, ma c'è anche una commedia e una storia di avventura e ho pensato che il regista ha gestito tutto abbastanza bene. La cinematografia è stata molto buona, così come gli effetti speciali. Ci sono alcuni effetti speciali dell'orrore che funzionano molto bene, ma ci sono anche alcune grandi cose fatte con il personaggio femminile che cresce nell'età in un breve periodo di tempo.

WARLOCK avrebbe potuto durare circa dieci minuti in meno, ma allo stesso tempo c'è poco da dire in modo negativo. Sono rimasto davvero scioccato da quanto fosse divertente il film ed è certamente molto diverso dai film slasher che erano tutti la mania durante questa era.
data di revisione 02/21/2020
Garlen Gallina

Questo è uno dei migliori (ma un po 'vecchi film di avventura) con un buon senso di brividi che ho visto.

La storia di "Stregone" è interessante e accattivante. E il film ti afferrerà fin dall'inizio e non ti lascerà andare prima della fine.

I personaggi del film sono buoni e divertenti, ognuno dei tre ruoli principali è stato ben interpretato. Julian Sands con il suo fascino diabolico è stato superbo per il ruolo dello stregone e Richard E. Grant altrettanto bene nel ruolo di Redfern. Lori Singer, anche lei stava bene.

Naturalmente gli effetti del film non sono così buoni per gli standard odierni, ma allora erano fantastici. E il film non soffre degli effetti, anche se visto oggi.

Questo è in realtà il film che mi ha fatto notare le capacità di recitazione di Julian Sands e da allora sono un fan.

"Warlock" è un orologio da non perdere per tutti coloro che amano un film d'avventura con magie e buoni brividi. La storia è ben scritta e funziona bene sullo schermo. Il film è uno di quelli che hanno un valore di "ripetizione", puoi vederlo ancora e ancora, perché non invecchia mai o è noioso.
data di revisione 02/21/2020
Bourn Virula

Questo è un ottimo film horror-like. Mi piacciono i film come Warlock. L'ho visto tanto tempo fa (1990). Lori Singer ha fatto parte di una ragazza semplice americana di bellezza- I LOVE HER !!! Julian Sands è un grande attore. Ogni singola parte ha fatto nel suo modo unico e nessuno può copiarlo. Ma ora, a causa della pessima situazione nel mio paese, qui non c'è modo di acquistarlo o trovarlo in alcun modo. Quindi, se TUTTO UN MONDO IN TUTTO IL MONDO HA UNA BUONA VOLONTÀ DI INVIARMI VHS o DVD con questo film, sarei molto molto grato a lui (lei). Grazie in anticipo! A proposito, Warlock 2 (l'Armagedon) è anche un bel film, ma in confronto a Warlock 1, è la produzione meno originale e simile a una copia. Sfortunatamente, Lori Singer fa solo nel 1 ° Stregone. Penso che 2nd Warlock sarebbe molto meglio se una parte femminile migliore agisse in esso.
data di revisione 02/21/2020
McBride Rannalli

Warlock è un film horror divertente. Nonostante quelli che sembrano essere temi pesanti, è tutto così in alto che lo spettatore può tranquillamente ignorare l'incredibile e godersi i personaggi e il movimento della trama. Il dialetto e la dizione dal suono autentico di Redferne e l'atteggiamento diabolico di 'nyah nyah di mio padre sono l'atteggiamento del diavolo rendono molto divertente. Non è un film per pretenziosi - questo non è affatto Sette - ma è una buona cosa da guardare da solo, in cui non devi preoccuparti di metterti in imbarazzo davanti ai tuoi amici per averlo apprezzato così
data di revisione 02/22/2020
Sig

Raramente guardo film di tipo thriller che coinvolgono il soprannaturale ee una specie di mostro o strega. Tendono tutti ad avere trame simili e non riescono a sfidare l'immaginazione. Ho visto questo film solo perché mia moglie e mia figlia l'avevano appena sintonizzato quando sono arrivato a casa un giorno. Ho visto semplicemente passare un po 'di tempo con loro e chattare durante le pause commerciali. Sono stato coinvolto in questa storia molto rapidamente e sono rimasto incollato al mio posto fino alla fine. Fondamentalmente una strega maschio, interpretata da Julian Sands, che desidera invertire la creazione trovando un lungo documento biblico nascosto, fa il salto dal XV secolo ad oggi per cercarlo. È inseguito da un cacciatore di streghe altrettanto determinato, interpretato da Richard Grant. Il film è comico un attimo e l'osso gelida il successivo. È ben presentato ed emozionante dall'inizio alla fine. L'inseguitore di streghe insegue lo stregone in tutto il paese, con l'assistenza di una giovane donna che cade nella storia, con l'inseguimento che culmina in un cimitero in una zona molto antica di Boston. Un sacco di eccitazione, dramma, commedia e orrore lungo la strada. Un piacere da guardare.
data di revisione 02/22/2020
Dolora Ditti

Un cacciatore di streghe (Richard. E. Grant) sta inseguendo uno stregone malvagio (Julian Sands) che è stato trasportato dal 17 ° secolo agli anni '1980 a Los Angeles. Con l'aiuto di una giovane donna (Lori Singer) che ha ricevuto un esagono dallo stregone, si uniscono e si precipitano contro il tempo per impedirgli di mettere le mani sulle pagine del Grand Grimoire (bibbia satanica) e nel farlo potrebbe annulla tutta la creazione.

Il regista Steve Miner (venerdì 13 parte 2 &; 3, House) ottiene probabilmente il suo miglior film in "Stregone". Alcune persone potrebbero dire che il suo meglio è "Lake Placid", ma non potevo sopportare quel fastidioso film da solo. Ad ogni modo, il fatto è che la trama di "Stregone" potrebbe essere molto formulaica e priva di profondità nel gergo religioso, ma qui offre un piacevole thriller all'inseguimento soprannaturale. Coinvolgere alcune performance intraprendenti che vanno di pari passo con la storia ben ritmata, l'umorismo spiritoso e le scene d'azione energiche. Tutti questi elementi sembrano gelarsi perfettamente per un giro incredibilmente divertente che difficilmente ha un momento noioso da avere.

Ci sono alcuni bei effetti in mostra (stregone che vola nel cielo) e viene fornito un buon trucco. La violenza non è quasi grafica, ma ci sono alcune scene grafiche lievi e anche la violenza implicita. Miner aggiunge alcuni bei tocchi aggiunti con una direzione estremamente solida che mantiene un ritmo solido e un lavoro fotografico ben orchestrato che cattura lo scenario piuttosto squisito quando il film fa una deviazione in campagna. Una visione non particolarmente suspense o inquieta, ma scene d'azione ben organizzate, alcune sequenze orribili e momenti divertenti (finale ingegnoso) lo compensano. Ci sono alcune scene ben organizzate di eccitazione ed emozioni, in particolare le sequenze che coinvolgono una fattoria e un climax formidabile nel cimitero inquietante. È stratificato con una potente colonna sonora di Jerry Goldsmith che si basa su alcune rare scene tese, ma più sul rapido umore del film.

Ciò che rende davvero straordinario il film sono le prestazioni avvincenti anche se si sentono martellate. C'è un'eccellente miscela di chimica tra i protagonisti. Con ognuno di loro che getta avanti e indietro l'uno con l'altro dialoghi intelligenti e arguti. Le prestazioni centrali di Julian Sands saltano fuori come un potente stregone per distruggere l'umanità. Si adatta perfettamente al ruolo con questa presenza subdolamente velenosa che lo riguarda. Richard. E. Grant è affascinante come il molto determinato cacciatore di stregoni Giles Redferne. Quando questi due personaggi si incontrano, gli scontri tra loro danno sempre più risalto al film. Lori Singer è divertente nel ruolo inconsapevolmente di Kassandra che aggiunge l'umorismo e la gioia del film.

Il film potrebbe essere niente di straordinario, ma non puoi negare il ritmo ottimista di un'avventura elettrizzante che ti porta in un viaggio vorticoso da Los Angeles a Boston.
data di revisione 02/22/2020
Konikow Chabbez

Il viaggio nel tempo è un buon foraggio per una foto di Hollywood, ne vuoi una, aggiungi uno stregone alla tua premessa. Richard E. Grant interpreta il cacciatore di stregoni ed è affiancato su tutti i lati dall'insufficiente insulina Lori Singer. Julian Sands si esibisce in una delle sue migliori interpretazioni nei panni dello scemo stregone che può davvero rovinare la realtà. Le lingue si mordono, un sensitivo viene illuminato e un contadino mennonita spinge tutto il metallo degli anni '80 nel suo fienile. Ci sono regole da ricordare quando hanno a che fare con lo stregone, prima di tutto non lasciare mai che prendano le tue cose, perché ti malediranno. Secondo, se non sei battezzato e sei sotto i tre piedi di altezza, sembri un jet agli stregoni. Alcune fantastiche esibizioni in questa che uso spesso su Cinemax da bambino insieme al sequel che è stato altrettanto se non più fantastico. Richard E. Grant doveva essere stato un vero atletico nel 1600 circa Basston, controlla il suo giavellotto con quella vena meteorologica! Grant è eccellente in questo film e abbaia la domanda perché non vediamo più questo ragazzo? Apparentemente è in alcuni grandi film, mentre lo guardava con il mio compagno di stanza era incredulo incredulo che fosse Richard E. Grant. Lo era, lo è e lo sarà sempre. Quindi vai a vedere questo e non guardare mai negli occhi di uno stregone a meno che tu non abbia paura, Ya mi senti ragazzo NESSUNA PAURA. Dieci gonne.
data di revisione 02/22/2020
Atiana

Mi è piaciuto molto Warlock, è stato bello come i film che ho visto da adolescente. Mordere spaventoso e ungueale. Ma oggi non è un linguaggio totalmente cruento e cattivo come i film. Ero spaventato ed elettrizzato per tutto il film. Lo consiglierei a chiunque. Ho adorato Julian Sands e Richard Grant, sono stati eccellenti. Mi sono piaciute le scene recitate nel cortile della fattoria e nel cimitero. Mi è piaciuto anche il dialogo tra Richard Grant e Lori Sanger in macchina. Lo shock temporale di Richard Grant (Redferne) è stato fatto con umorismo e questo ha reso il film realistico e divertente. Mi piacciono anche i film che spiegano cosa è successo ai personaggi ai loro tempi e perché si comportano come se fossero nei tempi moderni che il il film è ambientato. Non ti lascio scuotere la testa e dire eh, perché è così, ecc. Penso che tutti gli attori abbiano fatto davvero un buon lavoro e gli attori scelti per i personaggi avevano ragione.
data di revisione 02/22/2020
Winou Banker

Durante gli anni settanta e ottanta, New World Pictures pubblicò alcuni dei più affascinanti cinema schlock di quell'epoca. Molti film horror, di fantascienza e di sfruttamento sessuale dello studio sono guardati indietro con affetto. L'ultimo film prodotto dalla compagnia è stato "Stregone". Il film sembra inizialmente un film horror senza ambiguità alla fine degli anni Ottanta, ma ha sviluppato un seguito di culto nel corso degli anni. Scava un po 'sotto la superficie e capirai perché. Il film è stato diretto da Steve Miner, regista dei primi due sequel di "Venerdì 13" e del film stranamente inquietante "House". Lo sceneggiatore David Twohy avrebbe continuato a scrivere successi come "Il fuggitivo" e "Waterworld", oltre a guadagnare un seguito per la serie Riddick. Le star Lori Singer, Julian Sands e Richard E. Grant hanno tutti i loro fandom.

La storia deve più che un po 'a "The Terminator" ma commercia robot e viaggi nel tempo per stregoneria e magia. Un grande stregone, prima di essere giustiziato a Boston nel 1600, si sposta in avanti nel tempo, finendo negli anni '1980 a Los Angeles. Un cacciatore di streghe con un rancore personale contro lo stregone si lancia nel portale dietro di lui, seguendolo nel futuro. I due uomini incrociano Kassandra con una K, un ventenne ventenne che vive in città. Lo Stregone usa i suoi poteri satanici per provocare il caos, anche invecchiando Kassandra per vent'anni, il cacciatore di streghe sulle sue tracce per tutto il tempo. Il MacGuffin che motiva la strega cattiva è un libro antico che potrebbe portare alla non creazione dell'universo. Inutile dire che né Redferne né Kassandra vogliono che ciò accada.

"Stregone" trova il giusto equilibrio tra umorismo, effetti speciali campy, brividi in stile azione anni ottanta ed elementi horror più duri. La sceneggiatura ottiene alcune risate decenti dalla sua premessa "pesce fuor d'acqua". Sia Redferne che lo Stregone hanno reazioni comiche alla società moderna, in particolare agli aeroplani e alle automobili. Kassandra di Lori Singer, nel frattempo, spesso reagisce all'impazzata soprannaturale improvvisamente nella sua vita con un sarcastico colpo di grazia. I momenti secondari, come il radar di un poliziotto che impazzisce quando il Warlock volante accelera o un reverendo sorprendentemente moderno, forniscono anche risate. Per le risate della varietà involontaria, alcuni degli effetti speciali del film, come le palle di fuoco animate o il mago volante, non hanno invecchiato i migliori.

Tuttavia, "Warlock" è ancora un film horror e fornisce alcuni momenti terribili e intelligenti per i fan del genere. All'arrivo a Los Angeles, lo Stregone morde la lingua di un uomo, l'appendice recisa che atterra in una padella bollente. Il cameo di Mary Woronov come spiritista frodi finisce con il mago malvagio che strappa i suoi occhi. Quando un mennonita si mette in contatto visivo con la strega, viene immediatamente maledetto, il sangue scorre dai suoi occhi. L'elemento più morboso del film accade fuori dallo schermo, quando il cattivo uccide un bambino per ingrassare. Che il tono del film non sia completamente sbilanciato da un momento così oscuro è una testimonianza della scrittura intelligente di Twohy.

La natura della magia offre anche alcuni momenti spiritosi. Quei bulbi oculari rimossi menzionati prima galleggiano nella mano dello Stregone, approfondendo la sua vista. Un taglio al petto guarisce magicamente, in un effetto speciale semplice ma soddisfacente. Quando il mago malvagio appare in una casa, ha un effetto immediato sull'ambiente circostante. Il latte diventa acido. Il pane non si alza. Sebbene il cattivo sia quello che pratica principalmente la magia, è una strada a doppio senso. Martellare chiodi nelle sue impronte mette la strega in un dolore immenso. Il sale gli brucia la pelle. Una banderuola insanguinata viene utilizzata per determinare quale terreno è santo e cosa no. È rinfrescante che la sceneggiatura tratti lo Stregone come un personaggio palesemente satanico, una strega di film horror all'antica.

Se lo script più intelligente della media non è l'attributo principale qui, è il cast di spicco. La reputazione di Julian Sands come attore di culto sarebbe principalmente fondata sul suo lavoro qui. La freddezza gelida di Sands e l'effettiva bellezza si adattano bene alla parte. (Non sono sorpreso che una certa parte della popolazione femminile lo abbia trovato incredibilmente sexy.) Trova un buon equilibrio tra grave minaccia e sarcasmo ironico. Richard E. Grant, noto principalmente come attore comico, in realtà interpreta bene l'uomo etero, il mortale Redferne. È persino convincente come un eroe d'azione, pugnalando Sands o afferrandolo con una frusta. La forza comica di Grant traspare ancora, soprattutto di fronte al proprio cadavere. Tuttavia, la migliore performance appartiene probabilmente a Singer. Mostra un abile tempismo comico, scambiando abilmente sbavature con i suoi co-protagonisti maschili. È affascinante e senza sforzo e, anche se la sceneggiatura non riesce a vendere la storia d'amore tra Grant e lei, i due si giocano comunque bene.

La minaccia centrale del film, secondo cui il malvagio potrebbe annullare l'intero universo pronunciando il vero nome di Dio all'indietro, probabilmente non viene data la stessa attenzione che merita. Il modo in cui viene spedito lo Stregone, una ricompensa per il diabete brevemente menzionato di un personaggio, viene fuori dal nulla. Eppure "Stregone" funziona in modo fantastico come cibo horror degli anni 'XNUMX. Una colonna sonora davvero lugubre di Jerry Goldsmith fa andare avanti le cose. La fantastica locandina del film VHS-box-lending ha fatto noleggiare il film più di un paio di volte, il che è il modo ideale per vederlo. Il film era abbastanza popolare da generare due sequel, uno solo con Sands, ma il Warlock non ha mai raggiunto lo status di Freddy o Pinhead. È un peccato dato che il film si rivela estremamente divertente.
data di revisione 02/22/2020
Ormiston Gloyd

Come altri hanno scritto, questo è un film horror divertente, anche se un po 'cruento. Julian Sands è stato idealmente scelto come lo stregone, e Richard E. Grant è allo stesso tempo divertente e avvincente come il cacciatore di streghe ha portato nel futuro per fermarlo. All'inizio il personaggio di Lori Singer è alquanto fastidioso e lamentoso, ma cresce anche su di te.

La scena con lo stregone e il bambino è buona, e anche l'episodio con l'agricoltore mennonita, che non ha problemi a credere che Redfern sia eccellente. Questo film è frenetico e questo è anche il segno di un buon film da brivido. Non è il miglior film horror mai realizzato, ma vale la pena vederlo a tarda notte, con le luci spente e forse una tempesta fuori per aggiungere atmosfera.
data di revisione 02/22/2020
Horner

Un vero piacere colpevole questo. Julian Sands è essenzialmente il figlio di Satana. È perseguito nel tempo fino al 20 ° secolo dal cercatore di streghe medievale Richard E Grant. Grande cast allora. I due simpatici inglesi si rincorrono in tutta l'America lasciando cadaveri sparsi sulla loro scia. Essenzialmente un film horror, questo non spaventerà molte persone, ma è semplicemente molto divertente da guardare. In realtà ha molto più in comune con la tendenza degli anni '80 per le commedie Fish-Out-Of-Water. Ma pochissimi di loro hanno mostrato che la lingua di qualcuno veniva morsa.
data di revisione 02/23/2020
Breana Matley
Questo film è in realtà un film piuttosto divertente con molto di più di quello che la maggior parte della gente potrebbe pensare solo guardando la copertina. Sands è perfettamente scelto come lo stregone, una strega malvagia che lavora per niente meno che l'increazione del cosmo. Combatterlo è un cacciatore di streghe fuori dal suo elemento che lo ha inseguito nel presente (Grant) con una particolare sicurezza. Conosce il suo nemico e sa cosa deve fare per impedire allo stregone di completare il Grand Grimoire, ma si perde nel presente. Tagging along è una ragazza moderna interpretata in modo accettabile da Lori Singer catturata tra i poteri incredibili dello stregone, il suo ritrovato amico del passato con un'ossessione e la sua visione ormai fulminata di "come funzionano le cose nel mondo reale". Due cose rendono davvero questo film però. Il primo è che le spiegazioni fornite in realtà non riducono lo slancio (e i cineasti decidono di lasciare alcune cose inspiegabili o dare le spiegazioni più superficiali per raggiungere il pubblico nella corsa selvaggia che Kassandra (Singer) si è trovata in) e che sebbene sia lo stregone che il cacciatore abbiano dei poteri, sono strettamente abbinati e totalmente ossessionati, creando un conflitto molto interessante. C'è anche abbastanza lingua nella guancia per mantenere le persone interessanti e rompere la tensione occasionale. Molto guardabile - vai e provalo per dimensioni.
data di revisione 02/23/2020
Bowen
La fine degli anni '80 e '90 non sono stati un periodo particolarmente buono per i film horror di grande budget, ma Warlock, una sorta di Terminator soprannaturale, funziona particolarmente bene. Tutti sono ben scelti, sebbene l'attenzione sia focalizzata sui tre protagonisti. Julian Sands è nella sua forma più diabolica, ma anche Richard Grant lo fa bene, interpretando ordinatamente Redferne come un uomo fuori dal tempo (essenzialmente il personaggio di Michael Biehn da Terminator, al contrario). Lori Singer è ... beh, tollerabile. Lo Stregone non è la divinità onnipotente che gli scrittori avrebbero potuto interpretarlo come (e come sarà interpretato nel prossimo film), il che significa che le battaglie tra lui e Redferne sono in realtà piuttosto interessanti.
data di revisione 02/24/2020
Caras Wasmund
Di solito ci vuole un pubblico speciale per amare la maggior parte dei film che recensisco. Ma c'è qualcosa di veramente sbagliato in te se non puoi sederti e goderti Warlock. Non è altro che puro divertimento. Warlock è un classico di Steve Miner. Come il suo film precedente, House, è pieno di inventiva. La sceneggiatura di David Twohy (Pitch Black, Critters 2) è meravigliosa e ci regala molti momenti memorabili. Il mio preferito si verifica quando Lori Singer sta martellando i binari dello Stregone nel cortile del treno; estremamente originale. Un'altra grande sequenza è quando il Grand Grimoire è finalmente assemblato. La recitazione è stellare per il genere. Devi amare l'accento di Richard E. Grant (Bram Stoker's Dracula): "Le streghe detestano il sale". Julian Sands è sempre eccezionale, ma è al suo culmine in questo ruolo. È davvero lo Stregone (motivo per cui non guarderò mai la terza puntata di Stregone). Steve Miner ci ha portato alcuni buoni film di genere e questo è senza dubbio uno dei suoi migliori (dimentica di H20).

Nota per gli appassionati di genere: cerca Ian Abercrombie (Army of Darkness) e Mary Woronov (Deathrace 2000) in piccoli ruoli.
data di revisione 02/24/2020
Nester Vanhamme

Warlock è stato realizzato nel 1988 ma a causa del fallimento del New World Cinema è stato rilasciato nel 1991 da Trimark Pictures. Warlock è un classico di culto affascinante e divertente, ha alcune esibizioni grandiose e memorabili di Richard E Grant e Julian Sands. Gli effetti sembrano datati rispetto ai film di oggi, ma ciò non impedisce al film di essere divertente, il film sembra un po 'come The Terminator poiché alcune delle cose che accadono in Warlock sono simili a quelle che accadono in The Terminator viaggi nel tempo, l'eroe principale incontra una giovane donna, la donna all'inizio non gli crede, il personaggio principale viene arrestato, inizia a credergli, il cattivo principale cerca di cambiare il tempo, ecc.

Il film vede uno Stregone in cattività e in attesa di essere bruciato vivo, il cacciatore di streghe Giles Redferne va a parlargli. All'improvviso entrambi si deformarono nel tempo, lo Stregone viene trasportato nella casa di un uomo e del suo compagno di stanza Kassandra. Quando si sveglia, parla con il compagno di stanza e intravede il suo anello, si taglia il dito per indossarlo e poi lo uccide. A Kassandra viene detto alla polizia che c'è stato un omicidio a casa, lei ritorna lì e viene improvvisamente sorpresa di sorpresa dal cacciatore di streghe Giles che sta ancora cercando lo Stregone, mentre preleva un campione del suo sangue per comporre la strega lavoro Cassandra chiama la polizia. Presto raggiungono la casa e arrestano Giles, Kassandra va via quando viene attaccata dallo Stregone. Le mette un incantesimo che la farà invecchiare di 20 anni usando qualcosa che le appartiene, un braccialetto. La mattina dopo si sveglia e vede che ora ha 40 anni anziché 20. Va alla stazione e salva Giles fuori di prigione, Giles scopre che lo Stregone intende trovare le tre pagine di The Grand Grimoire. Una volta trovato il libro rivelerà il vero nome di Dio, se lo Stregone lo dice, il mondo si scioglierà da solo. Kassandra accetta di andare con Giles ma solo fino a quando non ottiene il suo braccialetto e ferma l'incantesimo, vanno dopo lo Stregone e cercano di fermarlo prima che trovi le tre pagine e distrugga l'intero universo.

Warlock è un film horror degli anni 80 fantastico e divertente che dovrebbe essere visto. Controllalo. 10/10
data di revisione 02/24/2020
Canfield

Un stregone malvagio e potente (interpretato superbamente dall'elsa deliziosamente malvagia di Julian Sands) riesce a fuggire dal 17 ° secolo a Los Angeles nel 20 ° secolo. È inseguito dal risoluto cacciatore di streghe Giles Redferne (una bella e intensa interpretazione di Richard E. Grant). Tocca a Redferne e la sfacciata cameriera Kassandra (un ritratto accattivante e coraggioso di Lori Singer) fermare lo stregone prima che raccolga tutte le pagine della Bibbia delle streghe, il Grand Grimoire, impari il vero nome di Dio e annulli tutta la creazione. Il regista Steve Miner, lavorando su una sceneggiatura spiritosa, avvincente e fantasiosa di David Twothy, racconta la storia coinvolgente a un ritmo costante e scattante, arricchisce l'azione orribile con una linea ordinata in umorismo macabro nero e mette in scena l'eccitante climax in un vecchio cimitero con vero gusto strappalacrime. Mentre Miner minimizza minimamente il sangue grafico, lancia ancora alcuni tocchi piacevolmente cattivi: lo stregone taglia il dito di un uomo, morde la lingua dello stesso ragazzo, lo sputa in una padella e acquisisce la capacità di volare cucinando il grasso di un ragazzo non battezzato. Inoltre, il casting di Sands senza intoppi come un temibile malvagio e il trasandato Grant come protagonista decisamente rozzo ai bordi è abbastanza fresco e ispirato. Il film beneficia ulteriormente della recitazione bang-up di un cast di punta: Sands, Grant e Singer sono tutti eccellenti nei ruoli principali, Richard Kuss si comporta bene come un devoto mennonita e Mary Woronov ha un cameo divertente come spiritista falso. La delicata cinematografia di David Eggby conferisce al film un aspetto straordinariamente lucido. Anche la partitura tipicamente robusta e lunatica di Jerry Goldsmith colpisce il punto emozionante. Gli effetti speciali sono un po 'complicati, ma nel complesso accettabili. Una caratteristica spaventosa molto divertente.

Lascia una valutazione per Stregone