Homepage > Drama > Romance > Сегодня Я Пойду Домой Один Valutazione

Сегодня Я Пойду Домой Один (2014)

Originaler Titel: Hoje Eu Quero Voltar Sozinho
IMDB 7.9
Premiato
18
Bene
5
Media
0
Male
0
Terribile
0
data di revisione 02/21/2020
Rita Cherizard

Se vuoi provare quella sensazione di Oh-mio-Dio-Sono-innamorato-per-la-prima volta, dai la caccia a una copia di questo film e allaccia la cintura di sicurezza.

Ci sono molti film là fuori che riguardano il peso degli adolescenti gay. Tuttavia, questo è arrivato seriamente nel mio cuore. Questo non è niente di mainstream, nemmeno un accenno di essere un film di novità. Saltavo su e giù, piangevo, ridevo, mi sentivo confuso: questa è una bomba, una bomba a orologeria. E l'unica cosa che rende più veloce il ticchettio è il battito del tuo cuore.

Questa è una gemma nascosta, un must per chi è stanco dei film tradizionali. È come leggere un libro ma in modo multisensoriale e ciò che rende unico questo film è il fatto che non puoi semplicemente andare avanti. Sarai sempre perseguitato da questo film e ti ritroverai a stringere più forte le corde del tuo cuore.
data di revisione 02/21/2020
Paymar Burgman

Non so come esprimere a parole come mi è piaciuto questo film. È stato fantastico vedere questi nuovissimi attori interpretare personaggi così adorabili ed essere parte di un'esperienza così unica! Il film non riguarda solo l'omosessualità, ma anche la prova del personaggio per diventare più indipendente. Tutte le scene erano molto ben scritte e il finale era così bello! La chimica tra Léo (Guilherme Lobo) e Gabriel (Fábio) è perfetta!

C'erano alcune scene che non mi aspettavo affatto; che mi ha reso il film ancora più bello!

Ho pianto, ho urlato, ho riso ... Tutti i sentimenti in un singolo film. È un must-watch.
data di revisione 02/21/2020
Astri Kinningham

Di tanto in tanto, un film per adulti si imbatte per dipingere il già vivace cinema LGBT con nuovi colori. Quelli che THE WAY HEOKS ha sono sottili, teneri e dolci, ma abbastanza audaci da lasciare un'impronta indelebile.

Leonardo (Ghillerme Lobo) è un adolescente cieco che sta affrontando i cambiamenti che gli sono stati portati dall'adolescenza. Lotta per trovare l'indipendenza dai suoi genitori iperprotettivi e desidera ardentemente l'accettazione da parte di tutti coloro che preferiscono deriderlo per la sua disabilità. È ben adattato a tutto il caos, ma la sua migliore amica superprotettiva, Giovanna, non lascia mai la sua parte. Anche se anomalo, tutto ciò che accade - tutti quei maltrattamenti, i genitori che non vorrebbero perdere un solo momento senza gli occhi su di lui - si imbatte in Leonardo come dolori essenziali della crescita, e riconosce la necessità di affrontarli tutti. Fino all'arrivo del bel ragazzo nuovo, Gabriel (Fabio Audi).

Il film cerca di percorrere una strada il più possibile, mantenendo la sua traccia dritta e tutti i suoi elementi in rotta, lungo il suo percorso. Cresce man mano che procede, ma non si intromette mai con le complicazioni dell'inserimento di espositori non necessari. In quello che potrebbe essere visto come il suo angolo più complicato (ma facilmente percepibile), il film fa luce su un improbabile triangolo amoroso. Giovanna ha sentimenti profondi per Leonardo, e continua a inviargli accenni della sua ammirazione per lui, ma non è riuscito a decifrarli. Ma Leonardo è innamorato di Gabriel e trova anche il nuovo ragazzo attraente. Questo sciopero è una complicazione immediata, ma i personaggi e la narrazione stessi hanno modi per scrollarsela di dosso facilmente.

Eppure IL MODO IN CUI GUARDA la più grande preoccupazione non è questo triangolo amoroso. Inoltre, il viaggio di Leonardo verso la virilità, la sua fuga dai confini del mondo in cui vive. Questo rispecchia un argomento universale che parla per tutte le età, ed è qui che il film è più capace. Il tono del film integra la natura accomodante di Leonardo e l'approccio semplicistico della storia. Non si nutre molto dei disastri dei suoi soggetti, che il suo conflitto proviene principalmente dalle piccole rivolte di Leo, e Giovanna lo ignora quando sente che Gabriel ha già preso il suo posto nella vita di Leo. Questi forse sono piccoli, ma colpiscono con il massimo calore e sincerità che ti manderebbero paralizzante dentro. In uno dei suoi momenti più dolci, Gabriel presenta la musica che gli piace a Leonardo, il cui gusto musicale è limitato solo ai classici. Questo lascia il posto a una scena in cui Gabriel ha fatto ballare il Leone spesso timido, e mentre Gabriel potrebbe non averlo capito, quel momento ha risvegliato qualcosa dentro Leo. All'improvviso è innamorato. Questo è solo uno degli innumerevoli piccoli momenti che rendono davvero emozionante la visione di questo film. Dall'altra parte, si sviluppa una scena commovente che strattona le corde del cuore, come quando Gabriel ha portato Leo al cinema mentre racconta ciò che sta accadendo sullo schermo e quando bacia improvvisamente Leo, quando pensa che nessuno gli lascerebbe baciare nessuno.

Daniel Ribeiro, regista e sceneggiatore del film, conosce sicuramente bene il suo soggetto. Ha un occhio attento ai dettagli e ha le mani per trasformarli in bellissimi pezzi di un quadro più grande, risultando in una trama delicata ma coinvolgente. Dolce e compassionevole, IL MODO IN CUI GUARDA lascia un senso catartico di liberazione personale, rendendolo una delle voci più sensate del suo genere, da molto tempo. 8/10 Il film è l'ingresso del Brasile all'87a edizione degli Academy Awards per il miglior film in lingua straniera.
data di revisione 02/21/2020
Obara

Prima di tutto mi sembra che questo sia un film da vedere, perché anche se è semplice e carino ma è molto dolce, simile e più grande della somma delle sue parti. Questo film parla soprattutto di essere un adolescente. Sì, il personaggio principale è gay e cieco, ma sta solo attraversando il processo che ogni adolescente attraversa scoprendo se stesso. La sua prospettiva unica è ciò che rende questo film così sorprendente e commovente. Ho adorato questo film perché mi ha ricordato com'è essere un adolescente, provocherà in te una montagna russa di sentimenti e ti introdurrà molto realisticamente nella vita di Leo. Il film sembra molto reale, il cast è fantastico e la chimica tra i protagonisti è perfetta, ma quello che mi è piaciuto di più è il modo in cui viene gestito il fatto che il protagonista è gay e ha una disabilità. È quasi casuale e molto sottile nel modo in cui viene introdotto. Leo non è un ragazzo da poster e né la sua sessualità né la sua cecità lo definiscono.
data di revisione 02/21/2020
Belen

Quando il cortometraggio dolce e affascinante di Daniel Ribeiro 'I Don't Want to Go Back Alone' uscito nel 2010, ne ero completamente innamorato. Non vedevo l'ora di guardare questo film dal suo annuncio. Anche se considero ancora il cortometraggio semplice, sfumato e migliore, mi è piaciuto come Ribeiro abbia adattato magnificamente il corto in un film. Certo, ha mantenuto gli stessi giovani attori di talento; sono cresciuti e hanno svolto un lavoro lodevole e maturo. Mi è piaciuto come Ribeiro abbia cambiato alcune parti del cortometraggio, ma abbia mantenuto intatta l'essenza e la sensazione della storia; incorpora i dialoghi e i momenti memorabili dal corto nel film in modo appropriato.

È la storia di un cieco di nome Leo, il suo migliore amico Giovana, e di come cambiano le loro vite dopo l'arrivo del nuovo studente, Gabriel. Il film parla fondamentalmente di uguaglianza e sessualità. Ciechi, non ciechi o altro ... alla fine, tutto ciò che cerchiamo è l'amore e l'indipendenza. Non scegliamo mai di chi ci innamoriamo.

Sebbene il film esplori temi di amicizia, indipendenza, bullismo, ecc., Nel complesso, il film rimane essenzialmente lo stesso del cortometraggio; Sento, i personaggi e le situazioni avrebbero potuto essere esplorati ulteriormente. Ma nel complesso, mi piace ancora il film; è commovente e delizioso.

La canzone del titolo usata nel film, "C'è troppo amore" di Belle e Sebastian, è piuttosto affascinante. Ogni volta che recitava durante il film, nei momenti appropriati, il mio cuore era pieno di gioia. E il bacio principale tra Leo e Gabriel verso la fine è davvero appassionato e commovente.
data di revisione 02/21/2020
Dowd
Ricordo di aver visto il cortometraggio su cui era basato e che mi è piaciuto molto. Dopo aver scoperto che è stato girato un film, non vedevo l'ora di vederlo. Così com'è, questo è abbastanza simile, sebbene lo sviluppo dell'arco avvenga più gradualmente e naturalmente più lentamente. La chimica dei due protagonisti è palpabile come nel cortometraggio e fanno funzionare insieme le loro scene. Le loro esibizioni, prese da sole, sono particolarmente efficaci, in particolare Lobo. La storia così com'è non è nulla di completamente originale, ma non ha bisogno di essere. Tutto ciò che deve fare è farci credere e lo facciamo. Consiglio vivamente questo gioiello di un film e spero davvero che sia visto da più persone.
data di revisione 02/21/2020
Eugenia Curlis

Prima di tutto, lasciami dire questo: se non hai ancora visto il film, ti consiglio vivamente di non guardare prima il cortometraggio. Ho scoperto che guardare il cortometraggio per la prima volta ha rovinato la mia esperienza di visione di questo film.

In realtà ho dimenticato come mi sono imbattuto in questo film; Penso che il trailer del film sia stato riprodotto automaticamente dal lettore Youtube. Ad ogni modo, è davvero un grande film ed ero così felice di essermi imbattuto per caso in questo film.

Ad essere sinceri, uno dei motivi per cui ero appassionato di guardare questo film è a causa del suo punteggio elevato. Sono solo alcuni dei segni sotto uno dei miei preferiti in assoluto, Weekend (2011), che mi ha stimolato a guardare questo film.

Fondamentalmente, questo film è una versione elaborata del cortometraggio. I due film hanno più o meno la stessa trama. Penso sempre che sia difficile trasformare un cortometraggio eccezionale in un film eccezionale di 90 minuti. Questo sicuramente non mi ha deluso. Quando stavo guardando il film, pensavo perché potesse ottenere un punteggio così alto. Bene, la ragione è davvero semplice: è genuina. Nessuno dei dialoghi è fuori luogo; le emozioni sono sentite; e la cinematografia è davvero splendida. Anche gli attori hanno reso credibile la trama: Gabriel (Audi) e Leo (Lobo) erano grandi attori; hanno trasmesso le emozioni senza intoppi. Sono stato sorpreso di conoscere l'età reale di Audi e la vista normale di Lobo. Immagino che sia la prova che hanno davvero portato bene la storia.

Ci sono una o due scene che possono essere considerate leggermente esplicite, ma non esistono solo per la stimolazione visiva. Hanno peso, rivelano i sentimenti interiori dei personaggi e fanno avanzare la trama. Sai, alcuni film includono scene di sesso esplicite che in realtà offrono piacere agli spettatori, ma questo film non è uno di questi.

Ho anche adorato come la trama sia così semplice ma commovente. Come alcuni recensori hanno sottolineato, questo film ti ricorda come si sente il primo amore, specialmente per gli adolescenti gay. Le emozioni confuse e l'esitazione di fidarsi dei propri sentimenti si rivelano magnificamente in questo film. Inoltre, il fatto che il film coinvolga un personaggio cieco aggiunge una svolta al film. La trama è davvero meravigliosa, ma dopo aver visto il film, posso solo chiedermi se un adolescente cieco e gay che si innamori di un nuovo studente che è anche gay è plausibile. Non sto dicendo che il finale delle fiabe sia non plausibile, ma il modo in cui il film è confezionato come "una bella storia per ragazzi" ha portato via un po 'del mio amore per questo film. Ecco perché è un 8/10, non 9. Tuttavia, in questo mondo in cui le storie gay non hanno quasi mai un lieto fine, prenderò con gratitudine questo film.

Un altro punto da aggiungere: non so se i critici lo abbiano notato, ma l'abbigliamento è diventato un tema ricorrente nel cinema e nella letteratura gay. Come la camicia macchiata di sangue di Jack in Brokeback Mountain (2005) e la camicia "Billowy" di Oliver nel romanzo di Call Call By Your Name (2007) di André Aciman (XNUMX), la giacca di Gabriel è diventata un altro oggetto da inserire nel tema ricorrente di "abbigliamento" in film e letteratura gay. Il significato degli abiti non è solo a livello fisico ma anche metaforico, e in questo film, il desiderio di Leo per Gabriel è meglio rivelato da come trattava la giacca di Gabriel.

Mettiamola così: se non hai visto il film, devi guardarlo il prima possibile.
data di revisione 02/21/2020
Shargel

Ho avuto la fortuna di poter vedere questo piccolo film al London Film Festival. Quasi non ho comprato il biglietto pensando che suonasse come al solito, cliché, giovane storia di maturità. Il fatto che abbiano tradotto il bellissimo titolo originale con l'orrendo "The Way He Looks" non ha aiutato neanche. Ma, oh, ho sbagliato!

La sceneggiatura è impeccabile, la recitazione assolutamente di prima classe, la regia chiara e sfumata, la cinematografia elegante e vivida.

L'attore che interpreta Leonardo è così convincente che tutti nel cinema presumevano che fosse cieco nella vita reale. Alcune delle scene sono le più toccanti che abbia mai visto da molto tempo.

I personaggi sono rimasti con me per molto tempo dopo la visione. Mi sentivo quasi come se fossero amici, persone vere che mi piacerebbe conoscere. E sono ancora qui nel mio cuore. Questo è il più grande successo possibile del film. Le modalità di trattamento dell'omosessualità, della maturità, dell'amicizia, dell'handicap e dell'indipendenza sono modeste, realistiche e toccanti. Questo non è solo un film LGBT, è una storia universale che tutti dovrebbero vedere. Mi ha ricordato un film di Studio Ghibli, solo con attori dal vivo, tale è la poesia e il potere della narrazione. Non posso che sperare che il consiglio degli elettori dell'Accademia lo noterà e riconoscerà il suo splendore con una nomination (almeno!).

Sta uscendo nei cinema venerdì nel Regno Unito e non posso raccomandarlo abbastanza. Andrò sicuramente a vederlo ancora ... E ancora ... E ancora ...
data di revisione 02/21/2020
Josefa

Quasi tutti noi ragazzi gay adoriamo questo film. È dolce senza melassa e sensibile senza essere condiscendente.

Penso che risuoni con noi soprattutto perché Leo - cieco E gay - rappresenta l'isolamento che molti di noi hanno provato quando abbiamo iniziato a sperare in una relazione d'amore. Quando sei giovane e gay e non hai ancora trovato il coraggio di dirlo a nessuno, l'isolamento può essere travolgente. Non sai chi è o non è come te, puoi solo speculare. E puoi solo speculare in modo obliquo, per non rivelare inavvertitamente troppo su te stesso. Un'attenta osservazione sembra un'abilità essenziale.

In questo film, il povero Leo è già isolato a causa della sua disabilità. E anche se ha imparato a navigare nel mondo fisico con fiducia, il mondo delle connessioni emotive è un'altra cosa del tutto.

Gran parte del modo in cui capiamo le cose è visivamente. Gli sguardi clandestini o il contatto visivo prolungato diventano indizi per aiutarci a trovare la nostra strada. Quindi i nostri cuori fanno male per Leo che deve capire tutto da conversazioni o informazioni di terza mano. Deve anche chiedere al suo migliore amico come valuta il suo aspetto; non ha altro modo di scoprire se è considerato attraente.

Riesci a immaginare di non controllare il tuo aspetto allo specchio prima di uscire di casa? Verifica e ricontrollo?

Questo è il motivo per cui adoriamo questo film. Uscire è abbastanza difficile per noi avvistati, e il piccolo Leo lo gestisce in un mondo di totale oscurità. Così facendo conquista il nostro rispetto E il nostro amore.
data di revisione 02/21/2020
Krilov Hudgins

Questo è probabilmente tra i miei primi 5 film gay. Avevo visto il cortometraggio del regista anni fa, ma il film è molto meglio. Conosciamo a fondo i personaggi e la disabilità e l'omosessualità del personaggio principale non sono traumatiche, è solo una parte della sua personalità. Soffre esattamente le stesse situazioni che farebbe qualsiasi altro adolescente. Mantenere lo stesso cast di attori è anche un vantaggio, in quanto puoi amarli una volta che sai cosa stanno attraversando. Ti consiglio di guardarlo prima di guardare il cortometraggio perché ti divertirai di più con quello corto. Complimenti per il regista che sembra creare storie delicate (guarda anche il suo cortometraggio "Cafe com Leite").
data di revisione 02/21/2020
Thibaud Seetal

Saluti di nuovo dall'oscurità. Questa è la voce ufficiale del Brasile per gli Academy Awards 2015 ed è il debutto cinematografico dello scrittore / regista Daniel Ribeiro. Con alcune somiglianze con Jules e Jim di Truffaut (1962), è una storia per adulti incentrata sul desiderio adolescenziale di indipendenza e sull'imbarazzo e la curiosità associati al primo amore.

All'inizio del film, incontriamo i migliori amici Leonardo (Ghiherme Lobo) e Giovani (Tess Amorim) mentre chiacchierano pigramente mentre escono in piscina. La loro innocente discussione sul romanticismo e un primo bacio mettono in luce l'ingenuità della loro età e situazione. Giovani porta una torcia per Leo, ma è all'oscuro del suo desiderio. La sua cecità fin dalla nascita è una delle ragioni principali, ma l'arrivo del nuovo studente Gabriel (Fabio Audi) scopre lentamente un altro ostacolo a qualsiasi futuro legame romantico per Gi e Leo.

A suo merito, Ribeiro non sottolinea mai l'handicap di Leonardo e consente invece ai tre adolescenti di lottare attraverso l'esistenza quotidiana in sella alle montagne russe di emozioni così tipiche per l'età. Certo, Leo viene vittima di bullismo a scuola dagli insensibili cretini che conosciamo tutti così bene, ma lotta di più con la madre iperprotettiva che deve ancora affrontare la maturità e il desiderio di suo figlio per il prossimo livello di indipendenza. Il vero nucleo della storia riguarda la linea sottile tra fragilità e forza dell'amicizia, nonché la realizzazione della propria sessualità. Questi problemi vengono gestiti in modo competente e senza prediche o premi.

Il film è stato eccezionalmente ben accolto ai LGBT Film Festival e ha un fascino crossover per coloro che sono interessati a uno sguardo radicato alle sfide di base dell'adolescenza.
data di revisione 02/21/2020
Lucien Gutirrez

C'è un'ovvia ironia sulla presentazione del film in lingua straniera brasiliana The Way He Looks - il protagonista è cieco. Naturalmente, la missione è mostrare che l'amore non è superficiale, ma è un tema comune gestito molto bene dal regista / scrittore Daniel Ribeiro. Questo è un territorio familiare, che esplora i turbolenti anni dell'adolescenza in cui le alleanze sono in costante mutamento, ma il film ha sovversioni chiave della formula che lo rendono avvincente. Non solo attraverso la prospettiva del cieco, ma una relazione omosessuale che difficilmente potrebbe essere considerata un "problema". Fiorisce organicamente, avvicinandosi in modo blasé e abbracciandolo senza pregiudizi - al di fuori della resistenza standard nella narrazione dagli archetipi del prepotente.

Ghilherme Lobo interpreta Leo, un adolescente cieco che non ha ancora avuto il suo primo bacio. Nonostante la sua dipendenza dalla guida letterale della sua famiglia e migliore amica Giovana, interpretata da Tess Amorim, desidera ardentemente la fuga e inizia il processo di richiesta di un programma di scambio di studenti. Tuttavia, un nuovo studente arriva nella loro classe chiamato Gabriel, interpretato da Fabio Audi, che si insedia rapidamente nel loro circolo di amicizia ma sconvolge l'equilibrio quando un progetto di classe di ragazzi con ragazze e ragazze con ragazze li separa. Quando iniziano a trascorrere del tempo l'uno con l'altro, Gabriel si adatta al mondo di assistere i non vedenti, si legano e la loro amicizia diventa amore.

Anche nei periodi più bui, il film è vivace e arioso. La fotografia è in genere brillante, indipendentemente dal tono spensierato. È una storia leggera, fondata su un dramma senza troppi colpi di scena o una pausa di monotonia. In mani meno attente questo potrebbe essere un melodramma degno di lamenti. La stimolazione lo mantiene vivace e concentrato, non indugiando mai troppo a lungo o troppo corto su ogni sequenza, ma alla fine si sente un po 'confuso e come se copra un periodo di tempo molto più lungo di quanto molto probabilmente faccia. È costruito su un gentile senso dell'umorismo, ma è meglio durante le gioie dell'amore giovane e le prime esperienze di tenerezza, platonica o altro.

Col senno di poi sapere che Lobo non è cieco e di qualche anno più vecchio del suo personaggio, la sua prestazione sicura e convincente è notevole. Di solito la grande recitazione può essere identificata attraverso gli occhi, ma intrinsecamente priva di questa capacità, lo compensa con un movimento sottile nel resto del suo viso per mostrare il suo impegno nel momento. La prospettiva del cieco è pienamente realizzata nel film, poiché Leo deve farsi strada attraverso il mondo. C'è una fisicità nell'essere ciechi catturati dal film, per quanto riguarda il modo in cui Leo deve tenere un braccio. Dato che i brasiliani sono anche abbastanza affettuosi con i baci per salutare e dire addio, il film è particolarmente intimo.

Amorim è l'eroe sconosciuto del film, che incontra facilmente la partita di Lobo. Ha le più grandi emozioni con cui lavorare, inizialmente innamorata di Leo e poi sofferente mentre lui trascorre involontariamente il tempo lontano da lei, e le esprime con una sfumatura che suggerisce il suo conflitto interno. Il film prospera sulla drammatica ironia del fatto che Leo non possa vedere alcuna reazione silenziosa da nessun personaggio, e rende ogni momento ricco, piuttosto che obbligatorio. L'Audi non raggiunge il loro livello, anche se raramente ha un motivo per prendere le cose sul serio. Piuttosto, è un libro di testo "maniaco da sogno da folletto", un fenomeno popolare nei film indipendenti in questi giorni, ma è uno con un fascino.

Il film opta per alcuni cliché, in particolare con gli altri compagni di classe, tra cui una ragazza che cerca di trasformare il triangolo amoroso in un quadrato. Sono abbastanza una nota, il che non sarebbe un problema se non si presentassero così spesso. Anche il conflitto con i genitori sembra estraneo. La storia non ha bisogno della sottotrama dell'immigrazione, specialmente quando Leo è così coinvolto in quello che succede in casa. In molti punti, sembra che avrebbero potuto andare molto più audaci con quelle sovversioni, ma queste porzioni più leggere sono sufficienti per essere soddisfacenti. Tuttavia, specialmente con la sua scelta incredibilmente gioiosa della canzone dei titoli di coda, The Way He Looks è un pick-up rinfrescante nonostante i suoi accorgimenti. Considerando la sua leggerezza una nomination è un colpo lungo, ma sarà senza dubbio un film popolare se riuscirà a prendere piede.

8 / 10

Maggiori informazioni @ The Awards Circuit (http://www.awardscircuit.com/)
data di revisione 02/21/2020
Cammy

Forse uno dei film del 2014.

Questo film raggiunge lo spettatore di accordi, probabilmente nel modo più profondo, per la sua semplicità, ma anche per la perfetta linea coerente. Un film molto bello.

Ben fatto!

Gli attori del film interpretano così bene i personaggi che hanno completato l'immagine in un modo che non si vede così spesso.

Il gioco dei personaggi, unendo le tre generazioni, dà davvero un piacere visivo, acustico e persino poetico.

Adoro vedere film come questo, in cui la trama è creata per creare qualcosa di più grande del film stesso.

Essere umani in primo luogo e permettere all'amore di far parte di te.
data di revisione 02/21/2020
Mond Salais

Non riesco a credere di essere davvero come questo tipo di storia. È semplice ma il flusso della storia continua. Non è noioso e prevedibile.

Non è come i tuoi normali film LGTB, ma si concentra sulla sua semplicità ed essere innocente. Puoi effettivamente capire cosa ti vuole mostrare il film ed è diretto al punto, senza alcuna scena morta.

È la storia di un cieco di nome Leo che condivide una buona amicizia con il suo migliore amico, Gi fino all'arrivo di un nuovo studente Gabriel. Gi ama Leo, ma Leo è stato invece attratto da Gabriel e hanno vissuto felici e contenti come una storia da favola.

È divertente come essere stati affrontati qui in una zona di amici, ma è finita bene a causa della vera amicizia dei tre.

Ho potuto guardarlo di nuovo tutto da capo. Per questo non proverò a leggere un sottotitolo. Ottimo lavoro!
data di revisione 02/22/2020
Nellir Hilado

Questo film è incredibilmente bello. Ne avevo già avuto un assaggio con il cortometraggio "Eu não quero voltar sozinho" e non vedevo l'ora di vedere il film completo. Avevo grandi aspettative prima ancora di vedere i teaser o i trailer ... Il film è dolce, delicato e ti fa sentire così bene! I personaggi sono davvero ben costruiti. Puoi vedere come gli attori sono migliorati e cresciuti. I dialoghi scorrono naturalmente e la telecamera funziona davvero bene con la storia. Sebbene sapessi già cosa sarebbe successo (a causa del corto), ero elettrizzato in molte scene. Un tocco davvero carino del film è stato quello di usare piccoli dialoghi del corto. Il film ti fa venire voglia di sederti al cinema per molte ore. La musica mi ha reso davvero felice. Stavo sballottando la testa ogni volta che Belle And Sebastian era su, e non riuscivo a nascondere il mio sorriso sull'intero film. Le scene sono così ben costruite che ti dimentichi che stai guardando un film - ha una sensazione onirica, anche nelle scene in cui c'è pregiudizio. Daniel Ribeiro ha fatto un ottimo lavoro, così come gli attori. Sono innamorato della storia. Questo film è per tutti coloro che credono nell'amore.
data di revisione 02/22/2020
Fionnula

Non amo molto i film, ma oh ragazzo, questo film è perfetto. È stato divertente, spensierato, divertente e romantico tutto in uno! Consiglio vivamente questo film a chiunque desideri riscaldare un po 'il cuore. Ti innamorerai dei personaggi e praticamente di tutto di questo film. Non è mai stato fatto prima, il che è fantastico! Un assoluto 10! Se non hai già visto il cortometraggio da cui è tratto questo film, ti consigliamo di farlo. È molto bello, ma il film è un po 'meglio. Praticamente prende il cortometraggio, lo invecchia un po 'e lo allunga. Aggiunge più personaggi, più elementi alla trama e in pratica la modella. Il cortometraggio presentava alcune lacune e buchi che il film correggeva perfettamente. Questo è letteralmente il mio film preferito, è così bello. Anche gli attori sono molto talentuosi, è stata un'ottima scelta per il casting. Non avrei mai immaginato di innamorarmi così tanto di un film straniero, ma sono così felice di averlo fatto! 33
data di revisione 02/22/2020
Helaine Whittley

Il film ha un argomento familiare come visto in molti recenti film LGBT, grazie alle campagne di promozione per le persone LGBT e al punto di vista sociale più aperto. Pertanto, nel corso del film, le persone sperimenteranno un sentimento gentile nei confronti della vita. Niente scandali, niente climax e solo un finale delizioso.

Le storie sull'amore degli studenti vanno spesso così. Un nuovo compagno di classe di un ragazzo si innamora di lui e alla fine si riuniscono. Ma non significa davvero che devi solo guardare alcuni minuti di inizio e di fine.

Il modo in cui guarda è più speciale perché Leo è un ragazzo cieco giovanile che cerca intensamente l'indipendenza per dimostrare che non è inferiore a quei ragazzi normali là fuori. Il destino avvicina Gabriel a lui. Non c'è bisogno di eventi speciali, solo alcune attività quotidiane a scuola e iniziano a sentirsi l'una per l'altra. Alla gente piacerà guardare Gabriel accompagnare il suo simpatico amico per tutto il tempo, per scoprire che ci sono possibilità per loro di esprimere i loro sentimenti, ma nulla è stato fatto.

L'ultima scena in cui i ragazzi stanno insieme nella stanza di Leo è così romantica. Come accennato, non ci sono cose speciali nel film, ma la gente amerà ancora il modo in cui Gabriel chiede a Leo, il modo in cui Leo tocca il viso di Gabriel e lo bacia, il modo in cui i ragazzi si abbracciano e persino i loro suoni del respiro. Nessun sentimento sessuale, solo un puro senso dell'amore giovane.

Nessuno dei due ragazzi è molto bello; tuttavia, le loro azioni sono estremamente efficaci. Non esprimono comportamenti femminili, ma le persone possono ancora sentire qualcosa di distinguibile tra i ruoli dei ragazzi nella loro relazione. Il regista è stato così delicato che capisce profondamente quale tipo di spezie mescolare nel film.

La sensazione rimasta dopo il film è una felicità leggermente impressionante. Le persone ricorderanno vagamente che questo amore è formato da un'amicizia e che i ragazzi hanno superato alcuni piccoli problemi per raggiungersi. Ameranno il contributo reciproco dei ragazzi. Leo è cieco, ma il suo cuore e il suo amore sono così brillanti.
data di revisione 02/23/2020
Laing Hesters

Un film semplice e minimalista, molto diverso dalle produzioni attuali. Invece di esplosioni, troppi discorsi, edizione chop, musica grandiloquente, Hoje Eu Quero Voltar Sozinho mostra la vita quotidiana degli adolescenti ordinari, rivelando le loro domande, dubbi, conflitti, sempre in modo sottile e gentile. Con pochissimo, Daniel Ribeiro trasmette molto. Il film parla agli adolescenti che si identificano con i personaggi, in particolare gli adolescenti gay, ma va oltre sostenendo la tolleranza e relativizzando il desiderio .. Il mondo sarebbe migliore se ci fossero più film come questo. Hoje Eu Quero Voltar Sozinho ha vinto il premio fipresc al Festival di Berlino. L'Hollywood Repórter ha scritto a proposito dell'opera del pugno di Daniel Ribeiro: "Un ragazzo cieco si innamora di un altro ragazzo - ma è il suo desiderio di indipendenza che è il motore di questo dramma magnificamente osservato".
data di revisione 02/23/2020
Umont

Confesso di aver visto questo film al cinema locale 3 volte. Come altri recensori hanno detto, è un film sottile, affascinante e caloroso che ti colpisce nel cuore e nella testa. Per una produzione a budget ridotto fa un ottimo lavoro sentendosi molto completo con una buona cinematografia, musica e valori di produzione generalmente elevati. I nostri protagonisti ti portano in un viaggio attraverso le prove e le tribolazioni del primo e non corrisposto amore, lottando per una maggiore indipendenza dai tuoi genitori, affrontando i bulli della scuola, la solitudine e la gelosia. Mentre alcuni film (anche di grande budget) affrontano questi argomenti e le sottili emozioni in modo goffo, pesante, con una formula classica ma con The Way He Looks ci ritroviamo a fare il tifo per tutti, apprezzando la confusione delle emozioni degli adolescenti e (come tema centrale) ricordando quanto ci siamo sentiti senza fiato quando sono spuntati i primi germogli inebrianti dell'amore. Se ti è piaciuta la premessa di Beautiful Thing, adorerai The Way He Looks. Penso che vedrò se per la quarta volta domani ...
data di revisione 02/23/2020
Cadell

Sono così colpito che questo film è molto diverso dagli altri romantici film gay che ho visto in quanto porta consapevolezza di avere una disabilità. Ghilherme Lobo si adatta al ruolo di un cieco. Il suo personaggio è fortunato ad avere Gabriel come suo ragazzo e la sua migliore amica wimpy Giovanna al suo fianco.

Sono stato deriso da quei ragazzi che lo maltrattano solo perché è cieco e ha una rumorosa macchina da legare in classe. Non c'è da stupirsi che i suoi genitori fossero iperprotettivi nel progettare di studiare all'estero perché praticamente è un mondo pericoloso là fuori, lascia che te lo dica! Spero che se stesso e Gabriel vivano insieme, si sposino e abbiano dei bambini. Sono una coppia così adorabile!

Vorrei che questo film fosse più sul serio!
data di revisione 02/23/2020
Tertias Wansitler

Leonardo è un adolescente cieco che va in una scuola per avvistati. Ha un migliore amico in Giovana che è anche un po 'innamorato di lui. Leo sta lottando per trovare un grado di indipendenza in un mondo in cui sua madre è così protettiva che si sente soffocato. Quindi elabora un piano per uno scambio studentesco.

Ciò sconvolge Giovana, ma Leo non ci riesce. Quindi un nuovo ragazzo entra in classe - è Gabrielle ed è visto come un ragazzo nuovo, sexy e alla moda sul blocco. Presto lo colpisce anche con Leo e Giovana. Tuttavia, la sua presenza risveglia nuovi sentimenti per Leo e presto tutti i suoi piani sono in discussione.

A proposito, nessuno dei precedenti è spoiler della trama. C'è così tanto impacchettato qui che entrambi vorrai e dovrai guardarlo di nuovo solo per ottenere il massimo beneficio da tutte le sottigliezze della storia. Tutto il cast di giovani attori fa un lavoro eccellente e Gilherme Lobo è superbo come Leonardo e penso che sia davvero ipovedente. Anche la colonna sonora qui è semplicemente eccellente, abbiamo anche 'Too Much Love' della fantastica Belle e Sebastian (la mia canzone preferita che abbiano mai fatto) e anche 'The National' ha fatto la sua apparizione.

Il titolo originale è "Hoje Eu Quero Voltar Sozinho" e questo è in portoghese con buoni sottotitoli. Questo è un film stimolante e meraviglioso in cui cinque stelle non bastano; dire che mi è piaciuto è un eufemismo enorme e spero che ottenga il riconoscimento che merita davvero.
data di revisione 02/23/2020
Jinny

Ho visto il cortometraggio e così, in almeno 20 minuti, sono stato toccato per sempre. Questo film potrebbe perdersi nel dramma, la disabilità di Leo è solo molto drammatica in gioventù, tuttavia questo film si rivela essere una storia d'amore carina (quasi soffice). Gli attori, sebbene non perfetti, sono molto realistici (come una giovane donna brasiliana adulta, posso affermare che non sono troppo invadenti o troppo caricaturali). Questo è un ottimo film per iniziare sul genere, morbido ma interessante, leggero e allo stesso tempo pieno di punti interrogativi. Questo film è tra i miei primi 10 film di sempre. Lo consiglio vivamente a tutti coloro che amano le storie d'amore dolci.
data di revisione 02/24/2020
Gradey Lily

Ero estremamente eccitato con questo film, nel lancio del film ero lì, quando il film è finito, sono stato estremamente felice e sono rimasto in teatro a guardare di nuovo e ora posso dire che questo film è eccezionale! La storia non riguarda solo una storia d'amore gay, riguarda l'adolescenza, la scoperta e l'esperimento. Guilherme Lobo è incredibile in questo ruolo, Fabio Audi fa un Gabriel che oscilla nell'innocenza e nel desiderio di ritrovarsi, Tess Amorim è meravigliosa, non è nella coppia, ma è importante e gran parte del suo ruolo è passato attraverso i suoi volti. La regia e la fotografia sono impeccabili, la colonna sonora è fenomenale. Il film è molto "a portata di flusso", entrambe le volte che ho visto sono passate molto velocemente, perché il film si svolge in un modo così grande che non puoi notare quanto velocemente finisce il film. The Way He Looks è un film fantastico! Se ti piacciono i film a tema gay o i film per adolescenti, questo è assolutamente da vedere e se guardi vedrai quanto è bello questo film e ti innamorerai di questo film come ho fatto io.
data di revisione 02/24/2020
Sheepshanks
"Dobbiamo dire le cose che sentiamo. Non possiamo tenerlo dentro." Gabriel (Fabio Audi)

The Way He look è ambientato a San Paolo, ma potrebbe essere a San Diego per le esperienze universali degli adolescenti, in particolare per i futuri gay. Fabio e Leonardo hanno una buona amicizia, che condividono con Giovana (Tess Amorim), che è stato prima amico di Leo (un'eco di Truffaut).

Il film prende un argomento delicato, l'emergente omosessualità dei due maschi, lo contrappone all'amore di Gio per Leo e lentamente si evolve in una dolce riconciliazione di desideri e amori. Immagino che i cineasti latini siano più abili in questi delicati equilibri, o almeno a quanto pare, mentre i film americani attaccano il romanticismo adolescenziale con archi, frecce e bulli più grandi dei dorsi della NFL.

Sebbene Leo provi i capricci di essere cieco, un'ovvia metafora del suo emergente orientamento sessuale, il film non incassa i cliché del cortile, i bulli e tutto il resto. Anche la scena della doccia esplicita ma adorabile, in cui Gabriel è in grado di sorvegliare il corpo di Leo, comporta una piccola minaccia di ripercussioni.

La sua esperienza a casa è benevola, tranne che per i genitori eccessivamente protettivi e l'aula sperimenta una lieve irritazione, nessuna Blackboard Jungle.

In altre parole, la vita è frenetica per questi bambini in un mondo quasi ideale, dove la violenza è minore e l'amore può trovare una casa. In questo modo, a Leo può piacere l'aspetto di Gabriel e non soffrire per questo.
data di revisione 02/24/2020
Adolfo Murtagh

Ho guardato attentamente il film due volte ed è semplicemente fantastico. Questo film è diventato il mio film preferito a tema gay. Il modo in cui la trama viene rivelata è naturale e non forzato. La storia è davvero commovente e allo stesso tempo ne vuoi di più. I personaggi che penso non hanno molta esperienza nella recitazione, ma sono stati grandi e credibili. Il regista ha fatto un ottimo lavoro nello sviluppo della storia e le scene erano semplici e un po 'noiose, ma la trama lo compensava totalmente. Un'altra cosa che mi confonde un po 'è che nel cortometraggio e nel lungo film non sono equivalenti al 100%, alcune cose rimangono uguali in entrambi, ma in altri cambiano ma in generale il film è stato assolutamente fantastico e ne valeva la pena esso! Grande trama, grandi personaggi, grande film! Sperando in un Oscar per il miglior film straniero

Lascia una valutazione per Сегодня я пойду домой один