Homepage > Mystery > Thriller > Shutter Island Valutazione

Shutter Island (2010)

Originaler Titel: Shutter Island
IMDB 8.1
Premiato
17
Bene
5
Media
1
Male
1
Terribile
1
data di revisione 02/21/2020
Verge Stancill

Shutter Island è la storia di Teddy Daniels, un maresciallo federale americano inviato sull'isola con il suo partner Chuck Aule per cercare la scomparsa di un paziente. Ogni scena offre una svolta rispetto ai loro protagonisti e li obbliga a cercare di più durante la ricerca in luoghi che non siamo riusciti a comprendere, comprese le loro menti. Leonardo DiCaprio e Mark Ruffalo si nutrono a vicenda e forniscono grandi prestazioni per i loro personaggi come previsto, ma alcuni degli altri personaggi i cui nomi sono inchiodati sui poster o sui tendoni sono anche sensazionali. I due che mi hanno colpito di più sono stati Ben Kingsley (Dr. Cawley) e Michelle Williams (Dolores, la moglie di Teddy), ognuno dei quali ha portato così tante scene drammatiche e nuove domande al film, sviluppando colpi di scena e polemiche. Non penso che questo film sarebbe lo stesso senza di loro.

Anche questo è un film che consiglierei di vedere una seconda volta. In effetti, è ancora meglio la seconda volta. Tutti quei pezzi di quel puzzle che non hai catturato la prima volta, lo farai la seconda. Vedi, noi come pubblico siamo messi nei panni di Teddy. Il secondo? Bene, senza dare troppo, diciamo solo che sei stato messo nei panni di qualcun altro interamente durante la seconda visione.

Shutter Island. Un film che ti farà mettere in discussione la tua sanità mentale. Un film che ti lascerà senza fiato. Un film che ha riacceso il genere thriller. Un film che lascerà te e il personaggio principale alla ricerca di risposte.
data di revisione 02/21/2020
Cooper Buffey

È uno dei migliori film realizzati dal regista Martin Scorsese. È forse il miglior film interpretato da Leonardo DiCaprio. Onestamente, è uno dei più grandi film del decennio. DiCaprio è apparso in due film nel 2010, l'altro è "Inception". Entrambi erano eccellenti. Ad oggi, sono alcune delle migliori esperienze cinematografiche che io abbia mai avuto. Detto questo, ho trovato "Shutter Island" molto più superiore, dato che "Inception" sembra un po 'un jumbo mumbo molte volte.

Buona. "Shutter Island" è semplicemente un capolavoro. L'inizio del film suggerisce una trama molto basilare di un romanzo poliziesco, forse un thriller. Man mano che il film avanza, la trama diventa sempre più grande con sempre più complessità. Il modo in cui questo accade è incredibile. Il ritmo è davvero buono. Questo è ciò che rende il film così interessante. E, anche se il film diventa più complesso, non è difficile tenere il passo con i principali punti della trama. E, il colpo di scena finale è uno dei migliori colpi di scena che io abbia mai visto. Non me lo aspettavo affatto. E, come il personaggio principale interpretato da DiCaprio, non siamo pronti a credere a ciò che viene detto fino a quando molte rivelazioni alla fine ci convincono. Ci sono molte cose che potrebbero sembrare inutili prima del colpo di scena finale che sono totalmente rilevanti per la storia che viene effettivamente raccontata. Il personaggio di Edward Daniels è superbamente scritto. Conosciamo da dove proviene il personaggio e possiamo metterci dietro il personaggio - l'ennesima cosa eccellente di questo film. Ci sono alcune sequenze di sogni che sembrano un riempitivo, ma sono un'indicazione importante per la rivelazione. Ci sono molte "illusioni" che sembrano molto reali, ma alla fine non hanno alcun significato reale. Ci sono molte altre cose che possono sembrare un diversivo rispetto alla storia raccontata, ma che in realtà la stanno migliorando. Alcuni dialoghi tra il personaggio principale e un personaggio imprigionato ottengono un'interpretazione molto diversa dopo che tutto è stato impostato. Gran parte di una storia complessa, ma nessuna incoerenza gigante. È semplicemente superbamente scritto, diretto e recitato. È totalmente diverso da "Memento" (2000) ma ha ancora molte somiglianze. Entriamo nella testa del personaggio principale e abbiamo solo le sue interpretazioni, tipi diversi però. Verso la fine, non vogliamo uscire completamente dalla sua testa, ma quando finalmente lo facciamo, è strabiliante. I momenti finali sono stati concepiti da molti come confusi. Ma, se stai al passo con l'intera storia, il suo significato è abbastanza ovvio. Il film è oscuro e psicologicamente avvincente. Eppure ha un breve e felice breve periodo felice con la minuscola trama che coinvolge i motivi del Dr. Cawley. Questo è tutto ciò che posso dire senza entrare negli spoiler completi. Leonardo DiCaprio, Mark Ruffalo e Ben Kingsly hanno tenuto fino ad oggi alcune delle grandi esibizioni. Non ho niente che mi abbia infastidito. Quindi nessun aspetto misto o negativo del film.

Conclusione. Nel complesso, per me, è il film del decennio. Il decennio è quasi finito e non ho ancora film nella lega di "Shutter Island". È un film molto avvincente ed emozionante. È uno di quei film che considero un grande di tutti i tempi.

Valutazione. Punteggio: assoluto 10/10 Grado: A +
data di revisione 02/21/2020
Limber

Shutter Island. Un film che dividerà la comunità cinematografica. Un film che lascerà molti turbati e che lo odia. Un film che ha già completamente diviso la critica. Un film che fa casino con te. E a nessuno piace essere incasinato. Ed è esattamente dove supera. Pensi che mi stia contraddicendo?

Shutter Island è uno dei thriller psicologici più elaborati da realizzare sin da Silence Of The Lambs. E non è un caso che entrambi fossero romanzi scritti in modo brillante. Shutter Island è adattato da un libro scritto da Dennis Lehane (scritto andato bambino, fiume andato e mistico). È un libro pieno di colpi di scena, che lascerà le vertigini al lettore. Ed è quello che fa la sua controparte cinematografica al massimo. Martin Scorsese dirige la sedia da regista, in un film in cui è più libero di prima. Questo è Scorsese nella sua forma più sfrenata.

Marty prende ciò che ha imparato dai grandi film del passato e lo mette nel suo. Il maestro della suspense L'influenza di Alfred Hitchcock è ovunque tu guardi in questo film. E non c'è da meravigliarsi, considerando che Scorsese ha persino mostrato una delle sue più grandi opere all'equipaggio: Vertigo. E molte di queste idee sono presenti a Shutter Island; le scene della scogliera urlano Hitchcock. Questo è un film che striscia e striscia, ed è pieno di angoli bui. Ed è tutto accentuato dalla tempesta in arrivo che incombe sull'isola. Questo è il classico film noir.

La storia segue Teddy, un Marshall federale, e il suo compagno Chuck (interpretato da Di Caprio e Ruffulo). Vanno in questa misteriosa isola avvolta dalla nebbia per indagare su una fuga. Da queste scene di apertura, Marty ha creato una premessa oscura e inquietante.

Quasi l'intero film incorpora questa storia mentre Teddy cerca disperatamente di trovare le verità che cerca. Teddy viene mostrato come un uomo spaventato; un uomo di guerra e violenza rappresentato in vari flashback. Questi diventeranno sempre più importanti man mano che la storia avanza. Seguiamo Teddy nella sua ricerca, attraverso ogni corridoio buio e scontri pericolosi. Lentamente, ci vengono dati pezzi del puzzle, ma il pubblico non se ne rende nemmeno conto. Perché noi, come Teddy, siamo ciechi. Almeno per il momento. È per questo che la conclusione elettrizzante lascerà molti alla cieca. Ma, vedi, è qui che questo thriller diventa qualcosa di più. Come pubblico siamo messi nei panni di Teddy e sentiamo tutte le cose che lui sente. È un completo assalto ai sensi e funziona magnificamente.

Questo è un film che devi guardare attentamente. Questa è un'altra cosa che lo distingue, è un film horror che ti fa davvero pensare. In questi tempi, non mi sorprende che alcuni lo abbiano trovato terribile esp. dopo che il loro cervello è stato trasformato in poltiglia da questi nuovi film horror pieni di sangue. L'obiettivo finale di Scorsese qui è svegliarti. E fidati di me, probabilmente non ti piacerà.

Anche questo è un film che consiglierei di vedere una seconda volta. In effetti, è ancora meglio la seconda volta. Tutti quei pezzi di quel puzzle che non hai catturato la prima volta, lo farai la seconda. Vedi, noi come pubblico siamo messi nei panni di Teddy. Il secondo? Bene, senza dare troppo, diciamo solo che sei stato messo nei panni di qualcun altro interamente durante la seconda visione.

Shutter Island. Un film che ti farà mettere in discussione la tua sanità mentale. Un film che ti lascerà senza fiato. Un film che ha riacceso il genere thriller. Un film che lascerà te e il personaggio principale alla ricerca di risposte.

10 fuori 10

-CLS
data di revisione 02/21/2020
Alinna

Martin Scorsese l'ha fatto di nuovo. Presta attenzione ad ogni dettaglio di questo film, rendendo "Shutter Island" uno dei migliori thriller di suspense di tutti i tempi.

Visivamente intrigante, semplicistico e assolutamente fenomenale. La storia è mantenuta abbastanza semplicistica, quindi non diventa assurda, ma consente un finale che probabilmente non vedrai arrivare. Il film non offre emozioni a basso costo, quindi anche se sarai al limite del tuo posto, non avrai inutilmente paura.

Il film usa tutto ciò che è a sua disposizione, da scenari mozzafiato, a scene dettagliate, e agli attori al loro meglio per assorbirti completamente nel film. Ho adorato ogni minuto e lo consiglio vivamente a tutti. Anche se non sei un normale fan del genere, questo film ha molto di più.
data di revisione 02/21/2020
Witcher

Finalmente un horror / thriller che in realtà ti spaventa davvero. Non perché ha cattivi fantasiosi in maschere o sadici secchi di sangue in tutto. No, ti spaventa perché confonde la tua mente. La maggior parte odierà questo film, a loro non piace che il loro cervello venga manomesso. Lo amavo. È quello di cui avevamo bisogno dopo tutte quelle feste di merda horror PG-13 classificate come R, a volte insignificanti.

Il genere horror / thriller è stato violentato di recente, con donne gore e poco vestite che sostituiscono il noir e il terrore che Alfred Hitchcock ha perfezionato negli anni '50 e '60. Qui il regista Martin Scorsese offre il massimo, realizzando un thriller nella sua visione unica. L'atmosfera durante il film è tesa e inquietante. Per quanto lento possa essere, ma è cruciale per il film ed è davvero avvincente. La tua attenzione NON andrà persa. Lo scenario è bellissimo e finemente rifinito senza eccessiva illuminazione, grano o oscurità. Il montaggio di Thelma Schoonmaker è fluido e perfetto, e non fa perdere la concentrazione al film. Il film è basato su un libro di Dennis Lehane ed è pieno di colpi di scena che ti lasceranno senza fiato e a disagio. Il film accresce la mancanza di respiro e il disagio fino al potere di 5. La musica si adatta perfettamente anche alle scene. A volte non c'è musica durante i momenti di suspense, e talvolta la musica rende la scena ancora più inquietante e memorabile. Lo stile thriller noirish di Alfred Hitchcock è tornato con una vendetta, qui per insegnare agli spettatori di oggi il vero significato di suspense e horror.

Tutti gli attori del film sono in ottima forma. Ancora una volta, non puoi sbagliare con una collaborazione Leonardo DiCaprio / Martin Scorsese. Come protagonisti, il pubblico è messo nei suoi panni e siamo confusi e spaventati quanto il suo personaggio, sentiamo quello che prova. Diventa un viaggio psicologico che pone molte, molte domande su se stessi, che discuterne qui rovinerebbe l'intero film. Ci sono alcuni flashback nel film, ma tutti sono importanti indizi sul personaggio di Di Caprio. DiCaprio offre una prestazione straordinaria, tentando ancora una volta l'Accademia di dargli un'altra nomination come miglior attore. DiCaprio offre una vivida rappresentazione di un uomo vulnerabile, ossessionato e alla fine terrorizzato. A parte DiCaprio non c'è davvero molto da dire sul cast di supporto, perché sono anche fantastici. Ben Kingsley; Mark Ruffalo; Michelle Williams; Max Von Sydow; Jackie Earle Haley; Emily Mortimer; Patricia Clarkson; Ted Levine; Elias Koteas; John Carroll Lynch. Tutti loro.

In breve, questo è un capolavoro psicologico e spaventoso che ti farà paura, ti farà pensare e ti farà cercare un aiuto psicologico. Questo è uno dei migliori film dell'anno. Guardalo, entra con una mente aperta e preparati ad essere spazzato via.

Valore complessivo: 9/10.
data di revisione 02/21/2020
Jamison

Ho appena visto Shutter Island stasera, poco prima della sua uscita americana. Devo dire che questo film era pieno di intrighi. Prima di vedere questo film avevo sviluppato un'idea preconcetta di come sarebbe stato questo thriller perché sono stato ingannato ancora una volta da un buon marketing quando guardavo il trailer. Questo non è probabilmente il film per il tuo spettatore medio che vuole seguire una trama semplice e richiede poco pensiero. Questo film sfida fisicamente lo spettatore e sicuramente mantiene tutta la tua attenzione. Per qualcuno che non è mai stato un grande fan di Leonardo, la sua interpretazione è geniale, così vasta gamma per il suo personaggio. In effetti, tutta la recitazione in questo film è eccellente. La regia è probabilmente la migliore qualità per questo film. Mi piace sempre guardare un film imprevedibile come questo film e in cui il regista ha trasformato la trama del suo spettatore.
data di revisione 02/21/2020
Utta

Ho visto questo e sapevo cosa aspettarmi di entrare nel film dato che avevo già letto circa la metà del libro ma non ho mai avuto la possibilità di finirlo. Ma sono rimasto sorpreso da quanto il film fosse fedele al materiale originale. Anche la regia è stata magistralmente eseguita e piuttosto bella Ho visto alcuni trucchi da camera che non avevo visto da quando Martin Scorsese ha diretto Bringing Out The Dead, Martin Scorsese ha fatto un ottimo lavoro e tutti erano di prim'ordine soprattutto Ben Kingsley e DiCaprio e non avrei mai pensato di saltare di paura soprattutto in un film di Scorsese, ma l'ho fatto. Tutto sommato un thriller solido con una buona storia e alcune grandi prestazioni e per me è il miglior film che ho visto finora nel 2010.
data di revisione 02/21/2020
Adriena

Davvero, Scorsese dovrebbe darlo a tutti. L'uomo è uno dei registi più brillanti dei nostri tempi. Comunque, fammi arrivare al film vero e proprio; L'ho appena visto in una prima proiezione e devo scriverlo mentre penso a quanto sia stato sorprendente. Shutter Island non è certamente un film tipico, nemmeno per Scorsese. È un approccio diverso per il regista, e lo fa, come fa ogni film, perfettamente, tanto da essere nella sua stessa lega di registi. Non voglio regalare nulla, ma dirò questo: Shutter Island è stato del tutto inaspettato, e un ottimo inizio per il 2010. Aveva tutti i componenti di un grande film, e poi alcuni. La recitazione è perfetta per ogni personaggio; nessuno di questi sembra forgiato o fuori posto. La sceneggiatura è fantastica; ha una delle trame più intriganti che abbia mai visto da un po '(ad eccezione dei Bastardi di Tarantino). Tutto, fino all'illuminazione del set, è stato perfettamente eseguito. Dirò che non piacerà a tutti; Shutter Island, ancora una volta, non è il tuo film tipico. Per quelli, però, che scelgono di vedere questo film, sii pronto per un'esperienza avvincente, avvincente, stimolante, così tanto che potresti pensare di rivederlo per ulteriore chiarezza (so che lo farò; è stato così divertente e la mia mente era sconvolta!). Non essere sorpreso se lo vedi ai prossimi Oscar ...
data di revisione 02/21/2020
Haida

'Shutter Island' è forse uno dei migliori, se non il migliore, film mai diretto da Martin Scorsese. Non si può comprendere l'esperienza in una volta sola. Dovrai guardarlo due o tre volte per capirlo abbastanza, motivo per cui lo stesso Scorsese ha detto nel 2010 che il film avrebbe guadagnato doppi profitti a causa della gente che avrebbe guardato il film due volte.

Il film è interpretato da Leonardo DiCaprio, Mark Ruffalo, Ben Kingsley e Max Von Sydow. Hanno, senza dubbio, dato una prestazione eccellente. E poiché è diretto da Martin Scorsese, sarai naturalmente attratto dalla cinematografia e dalla regia. Ma qual è la caratteristica più sorprendente di questo film, la cosa che rende questo film un vero successo è la trama. Il film è un adattamento del romanzo del 2003 "Shutter Island" di Dennis Lehane. La prima metà del film è calma e costante, ma è solo un'impostazione per il finale fantastico, inaspettato che è assolutamente scioccante e sbalorditivo. Ci sono diversi indizi e intenzionali errori continui che prefigurano il finale. Il film è anche pieno di anagrammi che mi ricordano quale, sapevi che il titolo "Shutter Island" è in realtà un anagramma di "Truth and Lies".

Anche il punteggio di sottofondo è sorprendente, specialmente quello di Gustav Mahler. Il punteggio di sottofondo mantiene il ritmo del film.

C'è solo una inclusione di Martin Scorsese nel film che non era originariamente nel romanzo, il dialogo "Quale sarebbe peggio - vivere come un mostro o morire come un brav'uomo?", Che sembra essere uno dei citazioni più famose nel cinema.

Nel complesso, "Shutter Island" è completamente guardabile e divertente. C'è molto da imparare in questo film mentre ti intensifica. Personalmente per me, è il miglior thriller psicologico.
data di revisione 02/21/2020
Poland

Questo è il mio primo film diretto da Martin Scorsese. E sono stupito dalla sceneggiatura, dagli attori recitati, dalla trama. Indubbiamente, questo è uno dei migliori film che abbia mai visto. Perché ero interessato a?

Innanzitutto, è l'atmosfera del film. 1954. Molte persone guardano film come questo perché vogliono immergersi nell'atmosfera dell'antichità. Quindi, lo spirito dell'antichità viene mostrato dinamicamente. Dall'inizio del film il contrasto tra l'isola e il mondo esterno enfatizza molto chiaramente. E quando la storia inizia a svilupparsi in cattive condizioni per Marshall, inizi a capire la disperazione della situazione - e questo finale sembra davvero confuso e intrigante.

In secondo luogo, è un gioco da attore. DiCaprio. E questo è tutto. Gioco meraviglioso, emozioni, comprensione della storia. Mark Ruffalo è in grado di creare un'immagine perfetta del partner. In particolare, vorrei menzionare la scena nella stanza quando Rachel chiamò suo marito Marshall.

In terzo luogo, è una trama. Secondo me, più il film è lontano, più enigmi ci tengono in tutto lo schermo del film. E tutta la soluzione - alla fine, anche se tutto in una volta. La trama è la più importante. Ecco perché devi vedere il film. Non sai mai cosa finirà.

In quarto luogo, questo è il posto giusto. L'isola con tutti i suoi vecchi edifici si adatta perfettamente allo scenario. Il tempo, la fortezza, le misteriose centinaia di topi, il minaccioso traghetto con scogliera con catene e immagini horror, il faro sono stati creati per le brillanti creazioni Scorsese. Sono stato sorpreso dai ricordi dell'eroe principale. Accampamento Dachau, vento, corpi morti, bruciati dall'odio DiCaprio o la casa in fiamme con sua moglie. Tutto viene mostrato per fermare il cuore dello spettatore. Consiglio questo film.
data di revisione 02/21/2020
Vipul Gyden

Ho pensato che questo film fosse fantastico, non lo definirei spaventoso o facilmente spaventoso, lo definirei un capolavoro thriller misterioso. Come al solito con Leonardo DiCapro, è sempre stato eccellente nel recitare i ruoli giusti. Accidenti, ha dovuto interpretare due personaggi: Ted e Andrew, il che potrebbe farti confondere su quale sia il vero attore. Deve essere davvero impegnativo, ma dico che Leonardo è in grado di svolgere qualsiasi ruolo allo stesso tempo!

Mi è piaciuto il fatto che si basasse su un manicomio su un'isola perché ti dà solo la curiosa sensazione di cosa succederà dopo. Non devi davvero saltare un minuto o due per non vedere il film completo poiché devi solo scoprire cosa sta succedendo davvero. Sebbene siate avvisati, otterrete solo un salto di paura. È la scena in cui Andrew ha sparato a sua moglie dopo aver ucciso i loro tre figli e non te lo saresti aspettato dato che era così veloce!

Questo è davvero un capolavoro del lavoro di DiCapro, do questo film il 9/10 :)
data di revisione 02/21/2020
Fedora Novad

Sicuramente tutti conoscono il tipico film di Scorsese. Normalmente c'è un mob presente, o nella maggior parte dei casi, un bruto duro che ama far esplodere la bomba a "F" in quasi ogni frase. Ma che dire di un thriller? Voglio dire, l'abbiamo visto in "Cape Fear", probabilmente uno dei miei remake preferiti personali. Ma che dire di un thriller strabiliante che ti fa davvero pensare. Qualcosa del genere di cui non abbiamo mai visto fare il signor Scorsese. Ma date le sue opere d'arte precedenti, è davvero difficile dubitare che non possa farcela.

Afferrare il concetto di questo film è un gioco da ragazzi. C'è un mistero su quest'isola piena di gente pazza, ma puoi dire che c'è molto di più sotto la superficie. Sì, non sembra così originale ........ ma mio oh mio, devi solo aspettare che Scorsese inizi a prenderti in giro. Da quando "Taxi Driver" ho visto Scorsese fare davvero un coraggioso tentativo di studio del personaggio di qualcuno che impazzisce. In "Taxi Driver", è come se fossi sul sedile posteriore ... guardando Robert Deniro che rallenta nella sua follia. Con Shutter Island, è come se fossi nella tua mente di Dicaprio e tutto inizia a sgretolarsi. Scorsese fa davvero un lavoro fantastico giocando con la tua mente. Non puoi fare a meno di indovinare tutto ciò che pensi, ma poi di nuovo, penso che sia stato l'obiettivo finale ....... e sì, è stato un suggerimento verso la fine, che penso susciterà molto dibattito. Ora sento sempre la frase "Twist and Turns" quando qualcuno descrive un thriller decente. Poi vedo il film e dico a me stesso ........ "Quello era un colpo di scena? Sembrava più un dosso." Ma in questo caso, Scorsese ridefinisce davvero il termine. Perché in questo film, fai davvero fatica a giudicare ciò che è realmente reale, e ciò che non lo è ....... e ciò che pensi stia accadendo, in realtà non sta accadendo affatto ......... .questo è un colpo di scena e trasforma le persone. Non hai finalmente capito chi fosse l'assassino mascherato alla fine ....... ok, mi dispiace che tutti i film thriller non siano come un episodio di Scooby Doo.

E dal momento che siamo in tema di thriller schifosi ...... sono così felice che Scorsese abbia scelto di non usare musica elevata in alcune scene. Ad esempio, qualcuno salta fuori da un angolo buio ...... nella maggior parte dei casi, la musica viene sollevata e il pubblico salta ....... ma in questo film, Scorsese non aggiunge affatto musica. ..... usa solo la paura di un set inquietante per farti strisciare la pelle. Proprio come un vecchio film di Hitchcock. Tuttavia, c'è della musica in questo, e lascia che te lo dica, è molto appropriato. Si può dire che Scorsese ha già intrapreso questa strada, quindi ha usato lo stesso stile che ha avuto in "Cape Fear", con i toni profondi, scuri e ossessionanti di Benard Herman che ti attirano sempre di più. Onestamente, non c'è un aspetto negativo di questo film. La recitazione, la regia, la colonna sonora, la cinematografia ..... tutti messi insieme con un diavolo di sceneggiatura.

Bottom Line ........ persone, questo è ciò che un thriller dovrebbe essere. Soprattutto un thriller psicologico. Ringrazio Dio per registi come Scorsese ..... perché questo film non è davvero il suo tipo di film. Suppongo che abbia visto abbastanza schifezze in questo genere e ne abbia avuto abbastanza ....... quindi ha gettato il cappello sul ring e ha dato una rinascita al classico thriller di tipo Hithcock ....... non solo, penso davvero che lo abbia ridefinito in un certo senso. Ora so che è davvero all'inizio dell'anno, ma posso facilmente vedere questo film tra i primi 10 di quest'anno. Film assolutamente fantastico, il migliore che abbia mai visto finora.
data di revisione 02/21/2020
Mistrot Bouyea

In primo luogo, so che molti di coloro che leggono questo non impiegheranno il tempo a ricercare ciò che sto dicendo per vedere che è vero e inoltre, molti non avranno la possibilità di vederlo anche se lo facessero. Quindi, so che questa recensione sarà apprezzata da coloro a cui non piacciono le dure verità della vita, ma questo film (o dovrei dire romanzo di Dennis Lehane) è stato un bel pezzo di plagio basato su un film muto del 1920 chiamato The Cabinet del dottor Caligari.

La stessa trama di base esiste sia nella stessa identica terminazione di torsione. Il personaggio principale indaga su un manicomio e cerca di mettere insieme degli indizi per capire il mistero che circonda il luogo ma, mentre siamo vicini alla fine, apprendiamo che il personaggio principale non è lì per indagare su nulla. È un detenuto lì che ha inventato gran parte di ciò che stava indagando come parte del suo meccanismo di coping.

Shutter Island sarebbe stato un buon film se non avesse strappato così palesemente il Gabinetto del Dott. Caligari. Lehane ovviamente sapeva che il vecchio film era di dominio pubblico ma invece di dire agli spettatori che era basato su quel film, lo passarono semplicemente come sua (e / o idea di Scorseesi). Questa, amici miei, è la definizione di plagio.

Non lo consiglio assolutamente per questo motivo. È un peccato e Lehane dovrebbe essere chiamato, ma chi lo farà? Troppi $ da fare riscaldando i vecchi piatti e chiamandoli fatti da zero.

Guarda The Cabinet of Dr. Caligari (è su YouTube se vuoi confrontare i due e vedere che quello che sto dicendo è corretto al 100%).

Non scrivo quasi mai recensioni ma questa volta ho dovuto farlo.
data di revisione 02/21/2020
McCall

Odio dirlo così come chiunque altro, ma per me questo film ha avuto un finale orribilmente deludente. Prima di approfondire, vorrei dire che la recitazione, la sceneggiatura, le riprese, il film in generale per quanto riguarda la qualità sono state molto buone. Ma il finale è stato molto deludente. E no, non sono un idiota o un principiante quando si tratta di film. Ma ho pensato che fosse davvero un poliziotto. Ora scontato so che questo si basa su un romanzo, quindi ci sono alcune restrizioni all'adesione a questo romanzo in qualche modo. Detto questo, ho trovato l'idea della sperimentazione medica, dell'ospedale psichiatrico, degli esperimenti nazisti e dei pazienti fuori strada molto più allettanti, realistici e pieni di potenziale. Il trucco finisce dove tutto è nella testa di qualcuno è fatto troppo spesso troppo tristemente. Speravo che mentre alla fine ne avesse trascinato uno alla fine avrebbe rivelato che li stava suonando o che sarebbe rimasto fedele e non si sarebbe arreso. Ma ciò non è accaduto. Immagino per me che mi aspettavo qualcosa di non così cliché per un finale come la mente geniale di Scorsese. Ma tutto ciò che è stato detto e fatto non posso assolutamente dare a questo film tutte le osservazioni negative, meravigliosamente recitate e scritte. Ottima atmosfera, riprese, fotografia, ecc. Ma penso che il finale avrebbe dovuto essere meno cliché o meno economico immagino. Sembrava che fosse solo una semplice via d'uscita e non sviluppasse completamente la tensione e l'intrigo che avevano costruito dappertutto. Ma in entrambi i casi è ciascuno per loro, quindi forse apprezzerai il finale più di I. FYI - Capisco le sfumature del finale e l'ambiguità, ma non penso che salvi il finale o che il film renda giustizia è tutto.
data di revisione 02/21/2020
Dustie Gadbois

Shutter Island è un film assolutamente mozzafiato con una trama eccezionale che ti terrà interessato fino in fondo e un cast geniale che tutti seguiranno con le loro esibizioni in un film fantastico, ancora una volta dal grande Martin Scorsese. io, ho pensato che sarebbe stato un thriller medio che mi sarebbe piaciuto, ma sarebbe abbastanza dimenticabile, ma non lo era, il film mi ha incuriosito e anche confuso, e il colpo di scena è stato uno dei più grandi, più sorprendenti e più colpi di scena sconvolgenti che abbia mai visto in un film, non l'ho mai sospettato, nemmeno una volta, e quando è successo non ci credevo ancora. Shutter Island è un must per tutti i fan di Leonardo DiCaprio, Martin Scorsese, thriller e mistero.

Teddy Daniels (Leonardo DiCaprio), un Marshall degli Stati Uniti, parte con il suo partner in un istituto psichiatrico in un'isola tranquilla per indagare su dove un paziente scomparso avrebbe potuto andare, ma c'è qualcosa di sospetto nell'isola per la quale non si sono contratti.
data di revisione 02/22/2020
Clothilde Trites

So che c'è già uno spoiler in alto ma ti avvertirò di nuovo. Non leggere questo perché ho intenzione di dare tutto.

Ho sbagliato tutto questo film, lo ammetto all'inizio non l'ho capito ed ero arrabbiato ma dopo aver fatto una chiacchierata con il mio amico che è venuto con me, siamo rimasti senza fiato entrambi quando ci siamo resi conto di quello che è successo. Il colpo di scena non era che fosse il ricoverato (sul serio penso che tutti lo vedessero arrivare da un miglio di distanza!) Il colpo di scena era l'intervento effettivamente funzionato. È stato guarito, ha fatto deliberatamente sembrare che fosse ricaduto perché non voleva vivere con il ricordo di quello che è successo alla sua famiglia. Si incolpò per aver ignorato che sua moglie era chiaramente instabile. La linea "preferiresti morire come un uomo buono o vivere come un mostro" Raffigurava che voleva morire come un uomo buono (lobotomizzato) e poi vivere con il ricordo di quello che era successo. Anche il simbolismo del fuoco e dell'acqua ti dice quando allucina (fuoco) e quando è lucido (acqua che scorre attraverso). L'illusione che si prepara a salvare se stesso dall'accettare la verità è che sua moglie è morta in un incendio. Tutta la gente con cui parla circondato dal fuoco è un'allucinazione: la donna nella caverna, la paziente nella cella, l'uomo dal volto sfregiato che pensa abbia ucciso sua moglie, la macchina che esplode - tutto un delirio. L'acqua simboleggia la realtà cercando di sfondare. Ha paura dell'acqua - (e giustamente! I suoi bambini sono annegati, sono tutti morti davanti al lago.) Inoltre all'inizio dice che si ammala "di mare" - ha una paura mortale dell'acqua. Deve nuotare per arrivare al faro.

Per ottenere davvero il miglior effetto di questo film devi vederlo più di una volta. (L'ho visto solo una volta ma ti prometto che lo rivedrò)

Penso che John Anderson del Wall Street Journal abbia capito bene quando dice che il film -

"richiede che più visioni siano pienamente realizzate come un'opera d'arte. Il suo processo è più importante della sua storia, la sua struttura più importante della trama quasi superficiale che esso crea. È un thriller, una storia del crimine e una parabola psicologica torturata sul collettivo colpa."
data di revisione 02/23/2020
Longley

C'è una linea di dialogo, proprio alla fine di Shutter Island prima del lancio dei titoli di coda, che eleva l'emozione del film e lo rende molto più potente. Per quelli di voi, come me, che hanno letto e apprezzato il romanzo prima di vedere il film e hanno sentito che i trailer e le pubblicità di questo film ti stavano portando a credere che non ci sarebbero state sorprese narrative in serbo, ripensaci! Il film di Scorsese presenta un breve dialogo alla conclusione del film che si traduce in una percezione completamente diversa dell'atto finale. Il resto del film, tuttavia, è molto fedele alla già bella storia di Dennis Lehane.

Shutter Island rappresenta esattamente ciò che si dovrebbe sperare quando si vede un romanzo interpretato per il cinema. Mentre certamente rende giustizia alla fonte materiale, aggiunge anche piccoli cambiamenti che rendono l'esperienza distintiva. Anche se hai letto il romanzo più volte, ti sembrerà di leggere il libro per la prima volta mentre lo guardi. Scorsese ricrea perfettamente l'atmosfera minacciosa dell'isola nel film. Ogni luogo è presagio e intriso di accenni di pericolo invisibile negli angoli bui. Il faro, le grotte, la fortezza della guerra civile che ospita "i pazienti più pericolosi" e l'isola stessa - ogni locale sembra grande ma claustrofobico e isolato allo stesso tempo.

Vivo spesso la claustrofobia e ci sono alcuni film che capitalizzano davvero su quella paura personale e la rendono più pertinente e inquietante per me. The Descent di Neil Marshall era una di queste foto, e questa è un'altra. Un'isola confinata è una fantastica location horror ed è accompagnata da un suo tipo di paura. L'estrema disperazione di sfuggire a un incubo persistente e limitato è qualcosa che Teddy (Dicaprio) sta ricevendo a dosi elevate, e così anche il pubblico.

Come per le precedenti collaborazioni di Scorsese e Di Caprio, questo è un film che deve essere visto. Qui esplorano il genere horror / thriller con la gravitas, senza alcuna piccola parte interpretata da Laeta Kalogridis nel fornire la sceneggiatura. Mentre la maggior parte delle immagini moderne nel suo genere mancano di carattere o di un vero senso di suspense, Shutter Island non va per gag a buon mercato. Concordo con Ebert quando afferma che uno degli elementi chiave di questo film è che rilascia la sua tensione attraverso la suspense anziché sequenze d'azione insensate. Questo non è quello di buttare giù una meritata scena frenetica di violenza ogni tanto - funziona a vantaggio di alcuni film come Evil Dead II e Planet Terror - ma Teddy e Chuck sono andati a correre e sparare attraverso la facoltà della struttura, il l'umore che questo film tiene sotto controllo così bene sarebbe andato perduto.

Tuttavia, quell'umore non viene sacrificato e "spettrale" viene potenziato a tutta forza. Una parte considerevole di ciò spettrale è generata da una "migliore" collezione di attori che hanno dominato l'arte del raccapricciante: Ben Kingsley, Jackie Earle Haley, Ted Levine e Max Von Sydow solo per citarne alcuni. Se anche Tom Noonan fosse stato inserito nel cast, la mia lista "Le prime cinque persone con cui non avrei voluto essere lasciato al buio, specialmente in una stanza senza porte o finestre" sarebbe stata completamente esaurita. In quella nota, sono solo io o Sydow non è misteriosamente invecchiato da The Exorcist? Esisteva un patto segreto tra Lucifero e padre Merrin? Che abbia venduto la sua anima o no, è abbastanza inquietante in ogni singola scena in cui è presente. Tutto questo grande talento davanti alla telecamera non significa nulla se non hai un fedele orchestratore dietro di esso. Fortunatamente hai Scorsese alla guida dell'obiettivo e lui punta il film nella giusta direzione, anche se questo non è tra i suoi lavori migliori. Il suo stile funziona in modo sorprendente con progetti carichi di suspense ea volte sembra persino incanalare Hitchcock e Kubrick, anche se c'è sempre qualcosa di distintamente Scorsese nella presentazione. Ho trovato il montaggio nella scena iniziale, con Chuck e Teddy che si avvicinano a Shutter Island, molto strano e frenetico, anche se penso che il pubblico saprà perché Scorsese ha mostrato la scena come ha fatto dopo aver completato il film.

Con un corpus di lavori così impressionante, Shutter Island è tra le affascinanti compagnie. La buona notizia è che Shutter Island si ritaglia un posto tutto suo nel suo curriculum. Sebbene non ci siano Goodfellas, Raging Bull o Taxi Driver, non ho problemi a mettere Shutter fianco a fianco The Last Temptation of Christ e Outing the Dead. La cinematografia è luminosa e meravigliosa. Scorsese non si affida alla presentazione troppo sgranata e brutta su cui si basano i più moderni thriller horror o pieni di suspense. Usa un colore lussureggiante e brillante durante il giorno e le sequenze dei sogni per eliminare una distinta sensazione di terrore.

Shutter Island non è solo una bella faccia, ha anche una grande storia da avviare ed è per questo che ho anticipato il film per così tanto tempo. Come accennato in precedenza, sono stato esposto e digerito personalmente il materiale di base prima di vedere il film. Ero preoccupato che i trailer del film stessero regalando troppo attraverso i loro spot in televisione e sul grande schermo, ma Scorsese ha aggiunto abbastanza al film perché la storia si sentisse fresca anche per quelli "al corrente". Vieni trasferito nei film paranoia e fobia quando la telecamera fa una panoramica attraverso le strutture mentali aprendo le porte. Lehane è uno degli autori più fortunati del pianeta ad avere il suo lavoro adattato sul grande schermo da talenti come Eastwood e Scorsese, ma il suo lavoro è geniale e merita tale trattamento.

A rischio di rovinare i punti della trama per i potenziali spettatori che non hanno letto il libro, lascerò una sezione Consigli correlati nascosta nei tag "Spoiler". Discutere questa storia in qualsiasi momento può essere abbastanza rivelatore.
data di revisione 02/23/2020
Rosemary Kempton

Inizialmente ho visto questo film quando è uscito, ma non me lo ricordavo abbastanza bene per dargli un punteggio o scrivere una recensione, quindi un rewatch era in ordine. Ho visto il film attraverso l'obiettivo di conoscere già il colpo di scena, il che lo ha reso un'esperienza completamente diversa. Il finale sarà ricordato nella storia del film come uno che ha mostrato quanto una sceneggiatura ben scritta possa rovesciare il pubblico. Questo è davvero un film che dovresti vedere due volte.
data di revisione 02/23/2020
Omer Dambrosia

Dall'aspetto del trailer, "Shutter Island" di Martin Scorsese sembra più un film horror ?? Questo è un luogo pericoloso dove l'isolamento governa sotto il controllo fascista. Un Marshall americano viene inviato in un manicomio per indagare su un paziente scomparso, ma scopre molto di più. Un demone? Un fantasma? Qualcosa in più? Sarà deludente come penso?

Ero scettico mentre camminavo nel teatro, chiedendomi se questo colpo di scena potesse trattenere l'acqua. Il film inizia con Teddy Daniels e il suo nuovo partner, Chuck, in piedi su un traghetto. Parlano del loro incarico. Ciò che sospetta qui è che non ci siano ulteriori sviluppi. Siamo stupidi, entriamo nella storia senza nemmeno un montaggio iniziale. Tutto ciò che vediamo sono gli uomini che fumano un paio di sigarette. Anche se questo è ciò che inizia come un importante sviluppo. Mentre il nostro eroe fuma diciamo che questo non è il glorificato fumo illuminato di una bellezza o quello di un gangster sofisticato e fiducioso. Vediamo che questo è un personaggio più duro con una cattiva postura, qualcuno che non dorme bene, qualcuno con un passato profondo ??

Sono accolti al cancello da guardie i cui atteggiamenti sembrano immediatamente sospetti. Presto incontreremo il dottor Crawley, un uomo apparentemente complesso e moderno che gestisce il manicomio. Tuttavia, presto non collabora con l'indagine. I detenuti e il personale nascondono qualcosa ma cosa? Tutti qui sembrano fuori. Prove e indizi iniziano ad apparire ma non prima che il nostro eroe sembri pieno di psicosi. "Ti comporti come se tutta questa follia fosse contagiosa." Dice Daniels alla guardia. È? Presto iniziamo anche a chiederci, ma non prima che scopra la punta dell'iceberg e non è solo dolorosamente intimo con il suo passato, ma anche una cospirazione di massa. I nazisti avevano campi di concentramento e gli americani hanno Shutter Island.

Tuttavia, non si ferma qui, ma dire qualcos'altro farebbe l'ingiustizia della storia ?? Kingsley è nel suo miglior ruolo da anni. Allo stesso modo, DiCaprio raggiunge nuovi livelli. Tra gli altri, Elias Koteas, Ted Levine, Michelle Williams, recitano tutti ruoli piccoli ma meravigliosi. Robert Richardson cattura un mondo tutto suo.

Mentre Scorsese è un maestro del cinema, direi che la sua specialità è stata più carattere che storia. Questo è un nuovo equilibrio di entrambi. È un mix di noir e thriller. È solo una specie di film horror e potrebbe essere paragonato a "The Shining", ma sembra che sia un pony di un trucco.

Detto questo elogio non è per tutti. La storia è complessa. Ci vuole attenzione. A volte è un po 'desolante e terribile. Ovviamente tutto ha un po 'meno senso quando ci pensi, ma di nuovo è un film. Ci sono un paio di momenti in cui la storia si perde in se stessa. Le cose diventano un po 'troppo complicate. A questo punto potresti iniziare a perdere la fiducia nella sua viscosità, ma non preoccuparti perché la storia ti ha portato esattamente dove ti ha messo.
data di revisione 02/24/2020
Alvarez

Se la Paramount Pictures avesse pubblicato Shutter Island di Martin Scorsese l'anno scorso - la data di uscita originale era il 2 ottobre 2009 - avrei considerato il film il miglior film dell'anno. Allo stato attuale, il resto del 2010 ha ancora molta strada da fare in termini di adattamento della qualità e dell'efficacia del nuovo quadro di Scorsese. È un personaggio affascinante, un'esplorazione emozionante e quasi sperimentale della mente umana, una reinvenzione del genere horror e una dinamica recitazione per la sua stella, l'incredibile e ancora sottovalutato Leonardo DiCaprio.

Shutter Island è anche una voce incredibilmente appropriata nel canone di Scorsese - è un film su un uomo alienato tormentato dal suo passato. Aggiungi Teddy Daniels all'elenco degli antieroi tragici e multistrato di Scorsese: Jake La Motta, Travis Bickle, Henry Hill, Howard Hughes, Billy Costigan, Rupert Pupkin, Jesus Christ. Il film continua anche il fascino di Scorsese per la nostra comprensione della violenza (va notato che la nostra percezione delle azioni violente del personaggio principale cambia drasticamente quando si guarda il film per la seconda volta).

Shutter Island è inquietante sin dall'inizio. Il maresciallo americano Teddy Daniels (DiCaprio) e il suo nuovo compagno Chuck Aule (Mark Ruffalo) si avvicinano costantemente a un'isola al largo della costa del Massachusetts conosciuta come Shutter Island, un ospedale psichiatrico per i criminali pazzi. L'anno è il 1954 e Scorsese e il supervisore alla musica Robbie Robertson incorporano sottilmente la musica vintage (e talvolta addirittura inquietante) degli anni '1950 nel mix audio. Una volta sull'isola, Daniels e il suo partner si incontrano con il Dr. Cawley (Ben Kingsley), che spiega ai Marescialli che uno dei pazienti dell'isola è misteriosamente scomparso durante la notte. L'indagine che ne deriva è un'affascinante esplorazione della follia.

Passare il mouse sopra ogni scena è un'ansia paranoica del dopoguerra condivisa esplicitamente dal nostro protagonista e completamente sentita e realizzata da Scorsese. Le tensioni aumentano quando Teddy ricorda i ricordi orribili del liberare un campo di concentramento durante la guerra e i suoi sospetti sul nazismo e sulla cospirazione da parte della House of Un-American Activities sull'isola diventano i nostri sospetti. I migliori film di Scorsese costringono il pubblico a vivere all'interno delle menti di personaggi deliranti da moderati a severi appesantiti da un'enorme e travolgente colpa. Shutter Island fa proprio questo. C'è un disagio in tutto il film, disturbi deliberati nella continuità che alcuni spettatori potrebbero confondere con un montaggio sciatto. Questo è semplicemente il premio Oscar Thelma Schoonmaker che gioca con il pubblico, facendoci mettere in discussione la realtà che stiamo guardando e l'affidabilità del nostro protagonista.

Il film è una fusione geniale di noir cinematografico, mistero poliziesco e horror psicologico, al suo centro un'esplorazione di una psiche umana emotivamente disturbata, mascherata da thriller hitchcockiano che funge sia da omaggio ai thriller psicologici preferiti di Scorsese degli anni '1940 e '1950 mentre contemporaneamente si eleva in qualcosa di più grande e più complicato. Quando guardi Shutter Island, non stai solo guardando il film di Scorsese: stai guardando migliaia di film classici contemporaneamente, assemblati insieme in un'immagine concepita da un regista la cui conoscenza enciclopedica della storia del film si riversa in ogni dettaglio di ogni fotogramma, quindi tanto che una scena già genuinamente sospesa di DiCaprio che corre su una rampa di scale tortuose serve contemporaneamente come omaggio a Michael Powell e The Red Shoes (1948) di Emeric Pressburger.

Sfortunatamente, Shutter Island è stata attaccata da, come il mio buon amico li chiama, la folla pseudo-intellettuale. Da quello che posso raccogliere, la lamentela generale è che il film si prende troppo sul serio in modo drammatico e che alcuni dei cambiamenti drammatici nel film sono ridicoli. Forse è perché Scorsese rifiuta di compromettere la sua visione facendo l'occhiolino al pubblico. Parlando di The Best Films degli anni '1990 con Martin Scorsese all'inizio del 2000, il critico cinematografico Roger Ebert nota che ad un certo punto negli anni '1990, l'esistenzialismo, "l'idea di ciò che facciamo della nostra vita", è stato "sostituito dall'ironia, così che ogni cosa racchiude virgolette ". Aggiunge poi, tuttavia, che "i film di Scorsese non sono tra virgolette ... sono fatti".

Ed ha assolutamente ragione. Scorsese non può fare un film ironico, un film troppo spaventato per affrontare l'emozione umana reale e palpabile, mettendo così le azioni dei suoi personaggi tra virgolette. I miei film preferiti degli ultimi anni non hanno nemmeno virgolette ironiche attorno ai loro personaggi. Non compro film che lo fanno - è un modo economico di compiacere la cinica folla accattivante che accetta autentiche emozioni umane nei film solo se proviene da Pixar Animation o da un film in lingua straniera. Adoro anche quei film, ma non ho rinunciato a film americani seri che puntano a film drammatici di alto livello e hanno successo. Sto parlando di Mystic River (2003) di Clint Eastwood, The Aviator (2004) di Scorsese, Brokeback Mountain di Ang Lee (2005) e ora Shutter Island. Questi sono film che prendono sul serio i loro personaggi e le loro condizioni.

Ogni recensione negativa che ho letto non sembra considerare l'efficacia del film a livello viscerale, quanto siano forti e potenti le prestazioni dall'alto verso il basso e il modo in cui la sceneggiatrice Laeta Kalogridis mantiene la storia radicata nel profondo tumulto emotivo dei suoi personaggi. Shutter Island è un vero film, il tipo che non fanno più, che supera i presunti limiti del suo genere e offre al suo pubblico qualcosa di stimolante e psicologicamente affascinante. Scorsese non deve più fare film - ha già realizzato più capolavori di qualsiasi altro regista vivente - ma siamo fortunati che sta ancora esplorando le sue ossessioni in modi nuovi e inventivi. Shutter Island dovrebbe ricevere applausi, non solo perché il film segna l'ultimo lavoro del nostro miglior regista vivente, ma perché è anche il miglior film che vedrai quest'anno.
data di revisione 02/24/2020
Creighton Tufte

Shutter Island si concentra attorno a due Marshall statunitensi che devono cercare un paziente scomparso su detta isola, che ha un grande complesso appositamente progettato per ospitare i pazienti mentali più violenti e disturbati. L'agente Teddy Daniels e il suo partner devono cercare di capire i misteri di Shutter Island mentre tentano di scoprire un complotto che potrebbe arrivare fino agli uomini che lo gestiscono.

Shutter Island è un film davvero unico e interessante. La recitazione, la regia e la sceneggiatura sono eccellenti, come ci si può aspettare da un film di Scorsese. Ma la qualità che lo distingue dalla maggior parte dei suoi lavori precedenti è il tono e il genere. Scorsese fa un ottimo lavoro nel creare un tono ossessivo e cupo che si adatta molto bene a un film così pieno di suspense.

Anche il colpo di scena è molto buono, anche se è stato regalato dai trailer. Alla fine del film viene rivelato che Leonardo DiCaprio è un paziente a Shutter Island e tutto ciò che è accaduto è stato un tentativo di permettergli di vivere la sua illusione di un paziente scomparso e due Marshall statunitensi che indagano su un complotto segreto. Questa idea è un po 'inverosimile, ma è facilmente perdonabile se si considera quanto bene sia stata intrecciata nella trama.

Guardandolo una seconda volta ho notato tutti i sottili suggerimenti che sono stati inseriti nel film. Questa è un'altra qualità di Shutter Island che ammiro; è ri-guardabilità. Dopo aver saputo cos'è Leonardo DiCaprio, rende la seconda visione un'esperienza completamente diversa e molto piacevole. Puoi trovare tutte le cose che ti sei perso la prima volta e capire tutte le cose che sembravano vaghe e confuse quando non sapevi dove stesse andando.

L'unica vera lamentela che ho sarebbe che Scorsese non cattura mai davvero la vera emozione qui. Le scene che dovrebbero risuonare non ti attirano davvero come dovrebbero, in particolare la scena sul lago con moglie e figli. Per non dire che non ti interessano i personaggi, solo che manca un po 'il segno nel dipartimento di recitazione.

Shutter Island è un film molto sottovalutato e si allinea con alcuni dei migliori di Scorsese. Il suo viaggio nella suspense / nel mistero funziona davvero molto bene e cattura un tono che non avevo mai visto prima. A metà strada tra l'orrore e la suspense trova un'area grigia che dà a Shutter Island la sensazione di essere tutta sua. Sicuramente vale la pena guardare e ri-guardare ancora e ancora.
data di revisione 02/24/2020
Kolnick

Simile alla mia valutazione per questo film, puoi sostenere che 9 persone su 10 che guardano questo film, non sarà il loro primo film di Scorsese. La maggior parte di noi conosce il genio che è e sta arrivando in questo spettacolo che dovremmo aspettarci genialità, e volentieri offre una trama accattivante guidata da una grande recitazione. Sfortunatamente con il rilascio di Shutter Island è stato anche un comunicato stampa in cui il tassista potrebbe essere rifatto, quindi quella notizia mi ha reso riluttante a preoccuparmene, ma sono contento di aver sbagliato.

Shutter Island è la storia di Teddy Daniels, un marshall federale americano inviato sull'isola con il suo partner Chuck Aule per cercare la scomparsa di un paziente. Ogni scena offre una svolta rispetto ai loro protagonisti e li obbliga a cercare di più durante la ricerca in luoghi che non siamo riusciti a comprendere, comprese le loro menti. Leonardo DiCaprio e Mark Ruffalo si nutrono a vicenda e forniscono grandi prestazioni per i loro personaggi come previsto, ma alcuni degli altri personaggi i cui nomi sono inchiodati sui poster o sui tendoni sono anche sensazionali. I due che mi hanno colpito di più sono stati Ben Kingsley (Dr. Cawley) e Michelle Williams (Dolores, la moglie di Teddy), ognuno dei quali ha portato così tante scene drammatiche e nuove domande al film, sviluppando colpi di scena e polemiche. Non penso che questo film sarebbe lo stesso senza di loro.

Anche per iniziare a spiegare i dettagli della trama e come tutto viene realizzato mi fa sentire le emicranie simili a quelle di Teddy nel film, quindi non rovinerò nulla per te ora. Prendi la mia onesta parola che se ti è piaciuto qualche film di Scorsese in passato o ti sono piaciuti i film che includono il surrealismo, Shutter Island combina i due in un thriller intenso che fa impazzire la mente e forse anche "corrodere, arrugginire". Inoltre, se sei titubante a guardare questo film perché il trailer lo percepisce come un film horror con molte scene "saltellanti", ignoralo. Ho avuto la stessa sensazione entrandoci, e ce n'era solo uno verso la fine, ma ne è valsa la pena. Ti mancheranno così tanti dettagli che provano a coprirti gli occhi per qualche minuto sporadicamente per tutto il tempo che non ne vale la pena. Prendi il rischio di saltare fuori dal tuo posto per una volta, perché era il miglior spavento che potessi chiedere.

9/10. Non il miglior lavoro di Martin, ma dai, potresti fare un film migliore di lui?
data di revisione 02/24/2020
Leta Hayne

Martin Scorsese torna al cinema dopo aver vinto il premio dell'accademia per The Departed con la sua star preferita Leonardo DiCaprio .. Questa volta si sposta su una sceneggiatura completamente diversa che mantiene il pubblico entusiasta e elettrizzato dalla prima scena all'ultima! Il film (che ho visto al festival del cinema di Berlino!) Ha spazzato via le menti di molte persone, la trama era così forte ed emozionante che ha fatto indovinare il pubblico!

Quando si tratta di recitare, Leonardo non lascia nulla di intentato! L'attore di grandissimo talento ha dimostrato ancora una volta che il motivo per cui Martin lo lancia in ogni suo film è semplicemente fantastico! Non solo si adatta perfettamente al ruolo, ma offre sempre prestazioni eccezionali! Anche Sir Kingsley, capo psichiatra del manicomio, ha fatto un lavoro meraviglioso!

Il film è pieno di flashback e sequenze di sogni inquietanti che spaziano dall'isola stessa al campo di concentramento di Dachau. Il pubblico è costantemente intrappolato in un mondo in cui uno si domanda cosa sia la realtà e cosa sia il sogno. Non perdere questo!
data di revisione 02/24/2020
Sandry Bhuri

Sì, l'occhio di Scorsese è dappertutto su "Shutter Island" quello che non sento fosse il suo istinto. E per me un film di Scorsese ha il suo istinto. Da "Mean Streets" a "The Age Of Innocence", "The King Of Comedy", "New York, New York" La presenza del suo intestino, del suo intestino poetico, del suo intestino scorsese, ha reso quelle esperienze, emotive e senza tempo. "Shutter Island" è straordinario da vedere. Ha alcuni colpi di bravura che ti toglieranno il respiro. Non è unicamente Scorsesian come "Raging Bull" "Casino" o "Goodfellas" Non ha l'energia e la passione di "Taxi Driver" o l'impegno di "Bringing Out The Dead", "The Last Temptation Of Christ" o "Gangs of New York", non ha la freschezza di "After Hours", "Alice non vive più qui" Non ha lo scopo o l'ambizione né di "The Aviator" né di "The Departed" ma mi è piaciuto molto.
data di revisione 02/24/2020
Aley

L'anno scorso, mi sono lamentato del fatto che l'attesissimo thriller psicologico "Shutter Island" di Martin Scorsese è stato relegato nel film del mese di febbraio, soprattutto quando stava ricevendo un brusio all'Oscar all'epoca.

Si vociferava che lo studio e Scorsese fossero arrivati ​​a una spaccatura, che Marty volesse troppi soldi, che fosse punito per essere il regista più arrogante e più talentuoso del mondo del cinema. Sì, mentre queste storie volavano, mi schierò al 100% con Scorsese e sentii che era perseguitato - ancora una volta.

Poi ho visto "Shutter Island". Ora so di cosa si trattava.

Se mai un film doveva essere visto a febbraio, eccolo. Per quanto sia difficile da guardare come da recensire, "Shutter Island" è un miscuglio psicotropico di "Shawshank Redemption" incontra "Vertigo" incontra "The Sixth Sense" incontra "Bastardi senza gloria" incontra "One Flew Over the Cuckoo's Nest" tutto perfettamente racchiuso in un'ode a Alfred Hitchcock ma che viene semplicemente come un cenno di saluto a Brian DePalma.

Ricco di visioni strane, allucinazioni selvagge, colpi di scena intrecciati e, sfortunatamente, scena dopo scena di bambini morti, questo film si getta nella confusione e si copre con uno spesso strato di offuscamento lasciando uno scuotendo la testa e chiedendosi a che cosa serve dell'intera impresa era.

Ora, senza dubbio, chi ama questo film lancerà accuse per la stupidità di questo scarabocchio, che non ha idea delle sfumature del romanzo di Dennis Lehane da cui proviene; o la profondità dell'adattamento emotivo della sceneggiatura di Laeta Kalogridis (la cui ultima sceneggiatura principale è stata il meraviglioso "Pathfinder" storicamente accurato).

Quello che è stato scritto, per me, questo film aveva così tanto potenziale - tutto ciò è stato fatto a pezzi da una direzione pesante, una partitura musicale da pugni in faccia, linee di trama senza uscita e un mistero che Nancy Drew stessa sarebbe stato troppo facile da risolvere. Quindi, dopo il labirinto infinito di colpi di scena che siamo costretti ad attraversare, il film prende un colpo zoppo al McCarthyism - dov'era Charlie McCarthy quando avevo bisogno di lui?

È il 1954 e il maresciallo americano Teddy Daniels e il suo nuovo partner, Chuck Aule (Mark Ruffalo, "Where the Wild Things Are") arrivano in un inquietante manicomio federale per i pazzi criminali al largo delle coste di Massachuttes. Evidentemente, una giovane donna prigioniera - che ha annegato i suoi tre figli - è fuggita e sono stati chiamati a indagare.

Scrivo "evidentemente" perché nulla è come sembra in questa immagine, ma ci si abituerà. Trattati come intrusi dalle guardie muggenti e come idioti dai dottori di alto livello (Ben Kingsley e Max Von Sydow), i due marescialli proseguono le loro indagini, anche se un uragano simile a "Jurassic Park" sta minacciando di sopraffare l'intera isola .

Nel frattempo, Teddy sta vivendo bizzarri incubi allucinogeni con sua moglie Delores (Michelle Williams, nominata all'Oscar per "Brokeback Mountain"), che è morta nel fuoco di un ragazzo ospitato in questa struttura. In questi sogni, Delores continua a cercare di dare indizi a Teddy sul film, ma si rifiuta di ascoltare.

Riferisce anche come, quando un soldato americano ha liberato uno dei campi di sterminio nazisti, lui e altri hanno schierato soldati tedeschi contro il muro e li hanno mitragliati. Non sono sicuro del perché queste scene fossero nel film, dal momento che non avevano nulla a che fare con la trama - poi di nuovo, NULLA in questo film non aveva nulla a che fare con la trama.

Teddy rintraccia persino un vecchio amico del college, George Noy (Jackie Earle Haley, Jr., "Little Children"), ora ospitato nel temuto C Ward; e più tardi incontra un dottore della struttura che si nasconde in una grotta che vaneggia per la guerra fredda, esperimenti di controllo mentale e tecniche di lavaggio del cervello. Ma come tutto il resto, anche queste trame, arrivano a vicoli ciechi.

Ora non solo iniziamo a mettere in discussione la sanità mentale di Teddy, ma il nostro come il film fa ancora più tornanti fino ad arrivare alla conclusione più deludente di qualsiasi film di Scorsese mai realizzato, soprattutto alla luce dell'ultima audace dichiarazione di Teddy, che speravo (contro ogni speranza) avrebbe rettificato e riscattato il suo personaggio, così come il film.

I fan del regista apprezzeranno senza dubbio questo sforzo e lo faccio anche io, per certi aspetti. La recitazione, in particolare DiCaprio, Williams e Kingsley, sono senza difetti. Il nuovo Haley, Jr. hot sbuffa e sbuffa ammirevolmente durante i suoi due minuti di schermo, Von Sydow è appropriatamente tedesco e Ruffalo praticamente reagisce a Teddy per tutto il tempo.

Anche la cinematografia di Robert Richardson ("Bastardi senza gloria", "L'aviatore", "Kill Bill, Volumi 1 e 2") è sempre sorprendente. La sua visione grintosa, inquietante e suggestiva della spaventosa struttura gotica simile a un castello assume una vita propria.

È un peccato che Scorsese abbia dovuto sporcare tutto di bambini morti, scene senza cuore e personaggi casuali che si rivelano assolutamente insignificanti. Non sono un idiota e non voglio che i miei film mi vengano nutriti come un bambino su un seggiolone, ma non fa male allontanarsi da un film sentendo che qualcuno ha ottenuto QUALCOSA.

È chiedere troppo?

Lascia una valutazione per shutter Island